Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio

Bongiovanni (CRER) la gioventù al potere

19/02/2021

 

A soli 27 anni è il Delegato Assembleare dalla carta d'identità più "verde", ma ha già dimostrato capacità e motivazioni per poter essere un importante valore aggiunto. Direttore Sportivo della Persicetana, ha le idee molto chiare: "Ho voluto mettermi al servizio delle Società e del Comitato Regionale, portando anche il punto di vista di un ragazzo che potrebbe essere ancora un calciatore, sebbene io mi senta molto più a mio agio come giovane dirigente". Dopo le elezioni del Presidente della LND, lunedì tornerà a Roma per quelle del Presidente della FIGC. "Sarà ancora una grande emozione. Esprimeremo la volontà dei nostri Club"

 

Seguici su Facebook: DILETTANTI BO

 

Con 27 anni compiuti lo scorso 3 dicembre, è il più giovane della "squadra" dei Delegati Assembleari eletti dalle Società, ma Lorenzo Bongiovanni ha già dimostrato di avere la maturità, le capacità e le motivazioni giuste per poter essere un importante valore aggiunto per la nuova governance del CRER. "Sento una grande responsabilità – conferma 'Bongio' -. Avere meritato la fiducia di tante persone, molte delle quali anche più 'anziane' di me, è stato ed è motivo di orgoglio ed entusiasmo. Sono qui per mettermi al servizio delle Società e del Comitato Regionale".

Bolognese di nascita, Lorenzo si è avvicinato al mondo del calcio a 13 anni quando è entrato a far parte del gruppo Giovanissimi della Santagatese come attaccante, un ruolo mantenuto anche nella successiva esperienza con la Juniores. Quindi il passaggio al Calcio a 5 a Cento e gli infortuni al ginocchio che gli hanno spalancato le porte di una carriera dietro la scrivania, prima al Santagata Futsal e poi alla Persicetana (Terza Categoria), dove oggi ricopre il ruolo di Direttore Sportivo".

Conseguita l'abilitazione come allenatore di futsal, nei mesi scorsi Bongiovanni è stato affascinato dal carisma dell'attuale Presidente Regionale Simone Alberici. "Il dibattito elettorale mi aveva affascinato, ma è stato decisivo l'incontro con Simone. Durante un incontro in cui lui stava esponendo le sue idee su come sarebbe cambiato il CRER qualora fosse stato eletto, ho capito che stava veramente esprimendo il pensiero mio e di tante Società, così a fine serata mi sono avvicinato e gli ho chiesto se avrei potuto far parte della sua squadra".

Laureato in Agraria e impiegato nel reparto commerciale di un concessionario di macchine agricole a Funo di Argelato (Bologna), Bongiovanni sa esattamente cosa portare al movimento. "Ho lo spirito di un ragazzo che vuole mettersi in gioco per il bene dei Club. Credo che, soprattutto in questo momento, sia rilevante condividere anche il punto di vista di un giovane come me, che come età potrebbe essere ancora un calciatore, anche se si è sempre sentito più a suo agio nelle vesti di dirigente".

Pronto a contribuire alle sorti del presente e del futuro del calcio. "Avere partecipato alla Assemblea Elettiva del Presidente della LND è stato per me una grande emozione. Incontrare le persone che gestiscono il mondo del pallone, mi ha veramente inorgoglito. Ho sempre avuto e ho grande fiducia nei confronti del Presidente Alberici. Con lui la voce delle Società è stata finalmente fatta sentire anche a Roma". Dove Bongiovanni tornerà lunedì, per eleggere il nuovo Presidente della FIGC. "Ancora una volta ci faremo portavoce della volontà delle nostre Società, le vere protagoniste del movimento".

Damiano Montanari 

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'