In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Breno – Correggese 0-1

La Correggese espugna Breno e conquista la terza vittoria consecutiva

19/01/2020


Breno – Correggese 0-1

BRENO – CORREGGESE 0-1

BRENO: Serio, Carminati, Ndiour, Magrin (30’ st Triglia), Zanoni, Tagliani, Moraschi, Galati, Merhaj, Melchiori (34’ st Boldini), Tanghetti. A disposizione: Botti, Marku, Amendola, Manzoni, Baccanelli, Szafran, Crea. Allenatore: Mario Tacchinardi.

CORREGGESE: Sorzi, Fattori, Calanca, Valeriani, Mandelli, Casini, Carrasco (33’ Davoli), Landi, Franchini (21’ st Bosio), Saporetti (42’ st Sapucci), Ghizzardi (11’ st Riccò). A disposizione: Rossi, Fiorini, Galli, Malavolti, Barbieri. Allenatore: Cristian Serpini.

Reti: 26’ pt Carrasco.

Arbitro: Michael Poto di Mestre (Minniti – Scifo).

Note: ammoniti: Tagliani, Ndiour, Carminati (B), Mandelli, Casini, Bosio (C). Angoli: 3 / 4. Recupero: 0’ pt / 4’st.

BRENO. Vittoria importantissima per la Correggese che torna da Breno con tre punti fondamentali grazie al gol di Carrasco nella ripresa. La formazione reggiana ha messo in mostra tanto carattere, su un terreno di gioco molto ghiacciato su cui era davvero difficile riuscire a mantenere l’equilibrio e il controllo del pallone. Con questo successo per la formazioni di mister Serpini sono tre le vittorie consecutive e altrettante le gare in cui la porta di Matteo Sorzi rimane inviolata.

Nella prima frazione di gioco la Correggese mantiene il possesso di palla cercando il varco giusto per provare a far male agli avversari, ma il Breno si difende con ordine, con undici giocatori dietro la linea della palla senza lasciare spazi agli uomini di mister Serpini. Il piano partita dei padroni di casa è chiaro fin dai primi minuti, l’intenzione è quella di lasciare il possesso palla alla Correggese per poi ripartire velocemente e con tanti uomini non appena recuperata palla. Proprio per questo i reggiani vanno sempre alla ricerca del passaggio giusto, senza mai forzare la giocata anche perché le condizioni del terreno di gioco, con una fascia completamente ghiacciata, sconsiglia di correre dei rischi inutili.

Con il passare dei minuti però la pressione dei biancorossi aumenta e, soprattutto grazie alla velocità di Carrasco e Saporetti in avanti, la Correggese inizia a farsi vedere nei pressi dell’area di rigore avversaria, anche se manca precisione al momento della conclusione. L’occasione più ghiotta capita sui piedi di Saporetti che si libera bene dal proprio diretto avversario con un movimento in verticale, ma quando viene servito il terreno ghiacciato lo rallenta nel controllo del pallone dando così tempo alla difesa del Breno di recuperare.

A inizio ripresa arrivano subito i primi squilli del Breno che esce dagli spogliatoi alzando il proprio baricentro e provando a mettere pressione ai biancorossi. Al 10’ del secondo tempo ci pensa Sorzi a tenere in partita in biancorossi con un ottimo intervento su un tiro Merkaj dall’interno dell’area piccola. Superato lo spavento la Correggese riprede il controllo del pallone e al 26’ arriva il gol che decide la partita. Un’azione in velocità nata da un perfetto anticipo di Calanca a centrocampo e poi Saporetti che di tacco serve Carrasco che in pochi metri brucia il proprio diretto marcatore prima di trafiggere Serio per la sua terza rete personale in questo girone di ritorno.

Sotto di un gol il Breno inizia a scaraventare il pallone nella metà campo della Correggese, ma la difesa dei biancorossi regge l’urto senza mai concedere occasioni ai padroni di casa. La conclusione più pericolosa arriva da un calcio piazzato calciato dal portiere Serio vicino alla linea di centrocampo, con la palla che finisce alta sulla traversa. Mentre la Correggese ha due occasioni prima con Landi e poi con Calanca per raddoppiare, ma entrambe le conclusioni finiscono a lato di poco. E dopo 4’ di recupero il direttore di gara fischia la fine sancendo la terza vittoria consecutiva per la Correggese in questo girone di ritorno.

IL COMMENTO DEL MISTER

“E’ stata una partita giocata su un campo difficilissimo – ha affermato a fine gara il tecnico Cristian Serpini – sia per le condizioni del terreno di gioco, sia per la formazione che abbiamo affrontato visto che il Breno ha dimostrato di avere delle qualità”. La Correggese in questo girone di ritorno ha dimostrato anche di saper soffrire: “Non avevamo mai fatto due partite senza subire gol – ha continuato il tecnico – ora siamo arrivati a tre. Sorzi è stato bravissimo a inizio ripresa, compiendo una parata strepitosa e poi il gol è frutto delle qualità dei nostri giocatori. In questo girone di ritorno ci siamo prefissati come obiettivo di subire meno reti perché i nostri giocatori hanno delle qualità importanti e non meritano di essere una delle peggiori difese del campionato”. La classifica sorride alla Correggese: “Fin da Natale l’intenzione era quella di migliorare la nostra classifica parziale – ha continuato mister Serpini – fino ad ora ci siamo riusciti e ora vogliamo continuare su questa strada”.

Andrea Munari

Responsabile Ufficio Stampa Correggese Calcio 1948



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'