Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Volley

C’è Verona sulla strada della Consar

16/01/2021

C’è Verona sulla strada della Consar

Tommaso-Stefani-al-servizio

 

 

All’AGSM Forum della città scaligera, domani sera (alle 19.30) la squadra di Bonitta cerca un successo che dia la spinta per un buon finale di stagione. E intanto Grozdanov brilla con la sua nazionale in Israele nel girone di qualificazione agli Europei

 

Entra nella Rubrica e guarda tutte le “FOTO STORICHE”   

 

La Consar Ravenna entra nello scorcio finale della prima parte di stagione, scandito da cinque partite di campionato e dalla vetrina di Coppa Italia, con i quarti di finale a Perugia (fissati per mercoledì 27 gennaio alle ore 18) contro la Sir Safety Conad, appena incontrata domenica scorsa. E il primo ostacolo all’orizzonte nel match in programma domani sera, alle 19.30 all’AGSM Forum di Verona è quella Nbv Verona, che al momento occupa l’ottavo posto in classifica con 22 punti e lo stesso numero di partite giocate della Consar. “Da qui alla fine affronteremo tutte le partite che ci restano da giocare con lo stesso atteggiamento – assicura Marco Bonitta – propositivo e con alte motivazioni. Non abbiamo un obiettivo specifico, ma vogliamo disputare ogni partita al massimo delle nostre possibilità, che è stata poi la maniera che ci ha consentito di conquistare 13 punti che sono molto soddisfacenti per noi. E’ chiaro che qualche possibilità di vittoria in più o in meno è determinata anche dalla forza dell’avversario. Verona all’andata ci ha battuto in maniera molto netta, giocando un’ottima partita e questo dà l’idea dell’impegno che ci attende. La squadra si è allenata molto bene e sono fiducioso che possiamo dire la nostra a Verona”.

Consar ancora senza Grozdanov (in casa scaligera mancherà Asparuhov), tra i protagonisti in Israele della sua nazionale ormai vicina a conquistare un pass per i prossimi campionati europei. Nella prima poule di qualificazione, il centrale della Consar ha griffato 15 punti con 2 ace e due muri nel primo match vinto dalla Bulgaria contro l’Austria per 3-1 e ha messo a segno 8 punti nella seconda gara in cui la nazionale di Prandi ha sconfitto i padroni di casa per 3-0. Questa sera alle 21 contro l’Austria e domani alle 20 contro Israele la Bulgaria cerca i punti che mancano per la qualificazione. All’inizio della prossima settimana, Grozdanov si riaggregherà al gruppo ravennate per le ultime partite. “L’abbiamo seguito, l’abbiamo visto all’opera, Aleks ha giocato molto bene. Lo aspettiamo – dice il coach della Consar - e con lui faremo un buon finale di stagione. A Verona sarà l’ultima partita senza di lui ma rispetto alla gara d’andata avremo Recine. Verona non avrà Asparuhov ma schiererà Jensen, quindi sarà una partita diversa anche dal punto di vista tattico e strategico. Dovremo cercare di battere un po’ meglio e di mettere a frutto alcune situazioni, soprattutto nostre, sulle quali abbiamo lavorato in questi giorni”.

Gli ex in campo Senza Grozdanov, saranno Stefano Mengozzi e Ludovico Giuliani a indossare i classici panni dell’ex in questa gara. Il capitano ravennate ha militato a Verona per due stagioni, nel 206/17 e nel 2017/18, mentre il libero della Consar era a Verona nel 2018/19.

Gli arbitri Dirigeranno questo Umberto Zanussi di Casale sul Sile, all’ottava stagione in A1/SuperLega con 69 partite arbitrate, di cui 11 con Ravenna in campo (tra queste anche Ravenna-Verona 3-1 del 27 novembre 2019 e il match d’andata di quest’anno), e Andrea Puecher di Padova, alla stagione n. 14 nella massima serie con 181 partite dirette, 19 delle quali con Ravenna in campo.

La partita in tv e sui social La gara di domani sarà trasmessa in diretta su Eleven Sports, con teleradiocronaca su Oa Sport e Sport 2u e aggiornamenti sul profilo facebook della società.

 

Seguici su Facebook: VOLLEY  EMILIAROMAGNA

 

Anticipi e recuperi La partita Itas Trentino-Consar Ravenna, valida per l’ultima giornata di campionato, in programma domenica 7 febbraio, sarà giocata in anticipo sabato 6 febbraio alle ore 18. Si giocherà, invece, mercoledì 10 febbraio alle ore 20.30 il recupero della quinta giornata di ritorno del campionato di SuperLega Credem Banca Consar Ravenna-Allianz Milano, non disputato a suo tempo per la presenza di alcuni atleti positivi nel gruppo milanese. Sarà questa l’ultima sfida di regular season per Mengozzi e compagni che poi affronteranno a partire dal 21 febbraio gli ottavi di finale dei playoff nella nuova formula stabilita dalla Lega Pallavolo.

 

Porto Robur Costa 2030

Massimo Montanari

Addetto stampa

Verona-Ravenna 0-3

che meraviglia: sbancata Verona

18/01/2021

 

Con una prova corale, la formazione di Bonitta travolge la Nbv e conquista la quarta vittoria stagionale, la terza fuori casa. E Pinali ritrova il premio da Mvp firmando 22 punti

 

Seguici su Facebook: VOLLEY  EMILIAROMAGNA

 

Un Pinali da Mvp (22 punti, con 2 ace, 1 muro e 59% in attacco: è la sesta volta in stagione che varca quota 20), un Loeppky che si conferma ad alti livelli (16 punti), una squadra che esprime una pallavolo corale e rendimento alto in tutti i fondamentali: nella partita valida per la 19ª giornata del campionato di SuperLega Credem Banca, arriva così la quarta vittoria stagionale della Consar, la terza in trasferta dopo Padova e Cisterna, contro una Nbv che arrivava da tre vittorie di fila. Con questo successo, la squadra di Bonitta allunga sul Padova e accorcia il distacco dalla stessa Verona e da Milano, tenendo così vivo l’obiettivo di provare a chiudere la regular season almeno al nono posto.

 

I sestetti Bonitta parte con Redwitz in cabina di regia in diagonale con Pinali, Mengozzi e Arasomwan agiscono in posto 3, Recine e Loeppky sono gli schiacciatori e Kovacic è il libero. Stoytchev conferma lo starting six che ha iniziato il match di Latina con la diagonale Peslac-Jensen, i centrali Caneschi e Aguenier e gli schiacciatori Kazyiski e Jaeschke. Bonami è il libero.

 

La cronaca della partita Primo set nel segno dell’equilibrio costante, di buone giocate e di splendide difese da entrambe le parti. Verona prova tre volte ad allungare (8-6, 14-11 e 18-16) ma è sempre rintuzzata dalla Consar che sfruttando la vena in attacco di Loeppky e Pinali (sette punti a testa in questo parziale), prima raggiunge la nuova parità a quota 19 e poi mette la freccia, chiudendo al secondo set ball. Un muro di Mengozzi e un ace di Arasomwan e Ravenna vola sul 3-0 nel secondo set. Poi ancora con un ace, questa volta di Loeppky, arriva il +4 (2-6). Con pazienza e trovando forza in attacco, la Nbv risale la corrente e con un break di 3 punti trova la parità a quota 9 e il sorpasso. La reazione della Consar arriva subito e apre una fase di punto a punto. Arasomwan a muro e Recine in attacco portano Ravenna a +2 (14-16). La Consar va anche a +3 (15-18) ancora con Recine protagonista, poi subisce la reazione rabbiosa di Verona che piazza un break di 6-1 e si porta davanti (21-19). E’ Pinali a fermare i padroni di casa e a trascinare la Consar nel gran finale firmando cinque punti consecutivi (10 punti e 64% in attacco in questo set). Poi l’ace di Loeppky dà a Ravenna il 2-0.

Inizio di terzo set ancora nel segno dell’equilibrio fino al 4 pari, poi la Nbv accelera mettendo a segno tre punti (7-4). Dopo il time out di Bonitta, Ravenna fa la faccia feroce in campo: piazza un break di 7 punti che vale il sorpasso e l’allungo (7-11), interrotto da Jensen dopo il secondo time out scaligero. Un ace lungo rete di Caneschi che cade nel campo ravennate e un muro di Jensen cambiano l’inerzia del set riportando Verona in parità a quota 12 e aprendo una nuova fase di cambi palla. Ma la Consar questa sera ha una fame feroce e trova la forza per piazzare un altro break (16-20), con la tripletta di Arasomwan, che stende Verona. La chiude Mengozzi e poi si scatena il tripudio della Consar.

 

Il commento di Bonitta "Alla vigilia di questa partita avevo messo un po' di pepe, perchè era il momento di alzare l'asticella e di giocare per vincere. Probabilmente Verona è stata sorpresa nel vederci giocare a questo livello: credo che il nostro successo sia meritato e veramente importante a questo punto della stagione. Avevamo studiato bene la gara d'andata e avevamo preparato alcune contromosse. C'è stata fiducia nelle situazioni che abbiamo preparato e la vittoria è arrivata di conseguenza".

 

 

Entra nella Rubrica e guarda tutte le “FOTO STORICHE”   

 

 

Il tabellino

 

Verona-Ravenna 0-3

(23-25, 23-25, 22-25)

 

NBV VERONA: Peslac 3, Jensen 16, Aguenier 5, Caneschi 9, Jaeschke 10, Kaziyski 8, Bonami (lib.), Magalini, Zanotti, Donati (lib.). Ne: Spirito. All.: Stoytchev.

CONSAR RAVENNA: Redwitz 2, Pinali 22, Arasomwan 7, Mengozzi 3, Loeppky 16, Recine 9, Kovacic (lib.), Stefani, Zonca, Batak. Ne: Giuliani (lib.), Pirazzoli, Grottoli, Koppers. All.: Bonitta.

ARBITRI: Zanussi di Treviso e Puecher di Padova.

NOTE: Durata set: 29’, 29’, 25’ tot. 83’. Verona (3 bv, 10 bs, 8 muri, 6 errori, 44% attacco, 62% ricezione, 33% perf.). Ravenna (5 bv, 10 bs, 8 muri, 7 errori, 47% attacco, 49% ricezione, 22% perf.). Mvp: Pinali.

 

Porto Robur Costa 2030

Massimo Montanari

Addetto stampa

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'