In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley

Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo - Conad Olimpia Teodora ravenna: - (20-25, 25-21, 21-25, 25-23, 9-15)

L’olimpia teodora entra nell’olimpo delle favorite del girone b della serie a2

01/11/2018


Canovi Coperture Nolo 2000 Sassuolo - Conad Olimpia Teodora ravenna: - (20-25, 25-21, 21-25, 25-23, 9-15)

 

 

 

Alla vigilia del derby emiliano-romagnolo coach Nello Caliendo aveva parlato chiaro quando aveva dichiarato che per ripagare la società degli sforzi fatti sono necessari impegno e risultati.

Con questo spirito combattivo le ragazze della Conad sono partite da Ravenna alla volta del Pala Paganelli di Sassuolo, capolista del girone B della Serie A2 a punteggio pieno.

 

In palio oggi però ci sono tre punti pesanti che chi farà suoi potrà portarsi in dote nella seconda fase del campionato.

Al fischio d’inizio coach Nello Caliendo schiera lo starting six composto da capitan Bacchi e Aluigi sulle bande, Zamora che esordisce come opposto, Agrifoglio al palleggio, Torcolacci e Gioli centrali, con Rocchi libero.

Coach Barbolini scende in campo con Lancellotti in palleggio, in diagonale con Obossa, al centro Crisanti e Squarcini. Le attaccanti di posto quattro sono Bici e Joly mentre il libero è Zardo.

 

Parte in maniera travolgente la Conad Ravenna che, grazie a qualche errore in più delle emiliane, si porta subito avanti di quattro lunghezze (0-4). Le padrone di casa non ci stanno e reagiscono, riportando in campo l’equilibrio sul 7 pari. La parte centrale del set vede le due formazioni combattere punto a punto. È Zamora a mettere a terra palle importanti e a lanciare la Conad Ravenna verso il finale con quattro punti di vantaggio (16-20). Le emiliane poco riescono a fare per fermare la furia delle ragazze di coach Caliendo che conquistano il primo set col punteggio di 20 a 25.

 

L’inizio della seconda frazione di gioco è di marca emiliana. Crisanti e compagne partono forte e lasciano Ravenna indietro di quattro punti. Le padrone di casa amministrano il vantaggio e lo incrementano (12-7). Nella parte centrale sono le giocate di Gioli e Aluigi a riportare a contatto la Conad che azzera sul svantaggio e riequilibra le sorti del set sul 15 pari. Impressionante la prova di carattere di capitan Bacchi e company che si portano avanti di due lunghezze (16-18). Il finale è incandescente, Sassuolo non vuole cedere, reagisce operando il sorpasso e riesce a far suo il secondo set col punteggio di 25 a 21.

 

Dopo l’intervallo si torna in campo e questa volta le due compagini si affrontano punto a punto sin dall’inizio, con Ravenna che avanza e raggiunge un vantaggio massimo di tre lunghezze (15-18) e Sassuolo che insegue cercando di non perdere contatto. Verso il finale le ragazze di coach Caliendo spingono sull’acceleratore (19-22) con Zamora che, alla sua seconda partita, pare essersi già perfettamente ambientata. Ravenna è implacabile e porta a casa il terzo set con quattro punti di vantaggio (21-25) .

 

Nel quarto set Sassuolo scende in campo ben determinato a non arrendersi. Per le ragazze di coach Barbolini perdere il set significherebbe prima sconfitta della stagione. Dall’altra parte del taraflex Ravenna sa già che comunque vadano le cose a questo punto non si tornerà a casa a nabi vuote. Tuttavia le ragazze di coach Caliendo non si accontentano e vogliono di più. Parte avanti Sassuolo (4-1), Ravenna incalza e fa pari (7-7). La Conad sente che può farcela e allunga (13-16) con Sassuolo che cerca di non perdere di vista le avversarie e di rimettersi in gara (15-16). Un’implacabile Zamora è l’arma in più di Ravenna. Ci si avvia di gran passo alle battute finali del set e del match (17-21). Sassuolo però non molla, è ancora viva e reattiva e prova a rimontare (21-22). Si scalda il set in un finale in cui le padrone di casa salgono in cattedra e cancellano la speranza del bottino pieno da parte di Ravenna. Il quarto set termina 25 a 23 a loro favore e si va al tie break.

 

Il quinto set si apre con l’equilibrio (4-4) che ha caratterizzato l’intero match. Poi Ravenna cerca di riprendersi il vantaggio che aveva alla fine del quarto e che aveva fatto sperare in una vittoria a punteggio pieno (4-8). Sassuolo reagisce (6-8) tuttavia nella seconda metà del set decisivo non c’è più storia, Ravenna amministra e incrementa il vantaggio vincendo agevolmente col punteggio di 9 a 15

 

Quella di oggi per Sassuolo è la prima sconfitta stagionale, mentre per Ravenna è il primo successo in trasferta. In ogni caso quelli che si è aggiudicata questa sera la squadra romagnola sono due punti estremamente pesanti che proiettano la Conad nell’olimpo delle squadre favorite del girone B della Serie A2 al passaggio al turno successivo. Da sottolineare i 25 punti dell’opposto cubano Gil Martha Zamora e l’ottima prova di tutto il collettivo.

 

#unasquadraunacittà

#forzaragazze

#tuconnoi

 

LA DICHIARAZIONE

Al termine del match abbiamo raggiunto telefonicamente coach Nello Caliendo che ha dichiarato: “La nostra di oggi è stata certamente un’ottima prestazione, abbiamo dimostrato soprattutto a noi stessi che se giochiamo con il nostro potenziale possiamo fare bene. La gara ci ha anche fatto capire che non bisogna mai abbassare la guardia e che il livello del campionato, soprattutto dal punto di vista mentale, è molto equilibrato. Ci prendiamo di positivo la consapevolezza che possiamo giocarcela alla pari con tutti. Lo spunto su cui lavorare è che dobbiamo prepararci sempre di più sulla concentrazione e sulla continuità. Ora ci godiamo questa vittoria, poi già da domani saremo proiettati per preparare al meglio la partita di domenica, il derby romagnolo contro san Giovanni in Marignano”.

 

CANOVI COPERTURE NOLO 2000 SASSUOLO - CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: - (20-25, 25-21, 21-25, 25-23, 9-15)

Durata set: 22‘, 26’, 26‘, 27’, 15’; tot. 116‘

Arbitri: Lorenzo Mattei e Fabio Toni

 

CANOVI COPERTURE NOLO 2000 SASSUOLO

Bordignon 1, Bici, Crisanti 8, Squarcini 17, Provaroni 6, Lancellotti, Obossa 21, Joly 10, Zardo (L), Galletti 4, Gatta 4.

N.e.: Mambelli, Martinelli

All.: Enrico Barbolini

Vice all.: Tommaso Zagni

Muri 10, ace 6, battute sbagliate 15, errori ricez. 6, ricez. pos 52%, ricez. perf 32%, errori attacco 14, attacco 35%.

 

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA

Bacchi 15, Zamora 25, Mendaro, Gioli 18, Torcolacci 4, Agrifoglio 1, Calisesi 1, Canton, Rocchi (L), Aluigi 16, Vallicelli.

N.e: Altini, Lombardi, Mendaro, Ubertini.

All.: Nello Caliendo.

Vice all.: Francesco Guarnieri.

Muri 6, ace 6, battute sbagliate 9, errori ricez. 5, ricez. pos 61%, ricez. perf 46%, errori attacco 11, attacco 39%.




Olimpia Tedora Ravenna in trasferta a Sassuolo con grinta e spirito combattivo

31/10/2018


Olimpia Tedora Ravenna in trasferta a Sassuolo con grinta e spirito combattivo

 

 

Nel pomeriggio di Ognissanti, turno infrasettimanale e insidiosa trasferta a Sassuolo per la Conad Ravenna, reduce dalla netta vittoria casalinga contro Montecchio. Domenica scorsa al PalaCosta abbiamo assistito al positivo esordio dell’italocubana Gil Martha Zamora e a una crescita globale della squadra, con gli automatismi studiati da coach Caliendo che stanno prendendo corpo e un sostanziale ordine ed equilibrio nei reparti. Oltre a questo, pare cresciuta anche la grinta e la determinazione con cui capitan Bacchi e compagne calcano il taraflex rosa. Ciò significa che c’è consapevolezza del proprio valore e delle proprie potenzialità. Con uno spirito del genere si può allora andare a combattere alla pari su ogni campo, pure su quello della neo promossa Sassuolo, al momento leader a punteggio pieno della classifica del girone B della Serie A2 del Campionato femminile di Pallavolo.

Le ragazze guidate da coach Caliendo partiranno perciò da Ravenna con spirito combattivo. Anche perché la formula studiata quest’anno dalla Lega per la Serie A2 a gironi non permette calcoli. Bisogna essere sempre concentrati e pensare soprattutto a se stessi e alla propria prestazione. Ogni gara è importante e ogni occasione va sfruttata per portare a casa punti e far muovere la classifica.

#unasquadraunacittà #forzaragazze #olimpiateodora #conadravenna 

Al PalaCanovi di Sassuolo, giovedì primo novembre, il fischio d’inizio verrà dato alle 17.00. 

Gli arbitri del match verranno comunicati sul sito della Lega a breve.

LE AVVERSARIE

Volley Academy Sassuolo nasce dall’idea di ricostruire una buona possibilità per le giovani sassolesi di praticare lo sport della pallavolo nella loro città, a sostegno di questo intento c’è stato l’appoggio di una società sassolese storica e affermata nel mondo sportivo, San Francesco Volley, attiva già dall’inizio degli anni ’90, ma ultimamente molto più concentrata sull’attività di Multisport, che ha “prestato” la propria esperienza a questo nuovo progetto rinominandosi Volley Academy Sassuolo. Questa idea prende vita per allargare l’attività di Volley Academy Modena che decide di trasferire una parte delle sue forze investendo sul progetto Sassolese. Volley Academy Modena riveste il settore giovanile della Liu Jo Nordmeccanica Modena da svariati anni rappresentando il fiore all’occhiello della pallavolo modenese dando anche grandi possibilità alle giovani pallavoliste.

Per questo molte delle ragazze della rosa di Sassuolo provengono dal vivaio della società.

Dopo la promozione in A2, di cui è stata protagonista tra le altre la mitica Tay Aguero, il roster della squadra è stato interamente cambiato con la sola eccezione della regista Elisa “Bubu” Lancellotti, che ha avuto un passato in Romagna a Forlì nella scomparsa Volley 2002. Alla guida è stato scelto Enrico Barbolini, proveniente da Modena, che con il suo staff può disporre delle palleggiatrici Galletti e la già citata Lancellotti, degli opposti Gatta e Obossa, dei centrali Cristanti (capitano), Martinelli e Squarcini, delle schiacciatrici Bordignon, Joly, Mambelli e Provaroni e dei liberi Bici e Zardo.

Il ruolino di marcia di Sassuolo in questo inizio campionato è stato impressionate: quattro vittorie su quattro (due in trasferta, Montecchio e Marsala, e due in casa Cutrofiano e San Giovanni in Marignano) con 14 set giocati e 12 vinti. In questo momento è certamente la formazione più in palla del girone.

LA DICHIARAZIONE

Nello Caliendo, coach della Conad Ravenna, ha studiato le avversarie di giovedì: “Le giocatrici di Sassuolo sono in gran parte giovani con un bel potenziale poi c’è la capitana Crisanti che è l’anello di congiunzione verso gli alti livelli ed è quello che sta facendo la differenza. Al momento hanno avuto un calendario abbastanza semplice, a parte San Giovanni in Marignano che hanno affrontato e sconfitto in casa. Potremmo parlare di sorpresa del girone, tuttavia la realtà è che stanno giocando bene ed essendo partiti bene, vincere aiuta a vincere e a consolidare buone posizioni di classifica”.

Per quanto riguarda le sue ragazze, il coach campano ha sottolineato: “L’arrivo di Zamora per noi è stato fondamentale, una motivazione in più per tutti. È il segnale che la società è vicina alla squadra e quindi c’è bisogno di ripagare con molto impegno e risultati da parte di noi tutti, da parte dello staff e delle giocatrici. L’obiettivo è fare grande questa società, non ci sono obiettivi individuali. L’arrivo di Zamora sta a significare una mano in più della società per metterci nelle condizioni ideali per potercela giocare al meglio e superare un momento particolare in cui abbiamo avuto due giocatrici infortunate sin da inizio stagione. Canton è un’atleta recuperata e ha ricominciato ad allenarsi con la squadra mentre per Mendaro è ancora in fase di riabilitazione e dovremo attendere ancora un po’ per vederla in campo senza rischiare inutilmente”.

ROSTER

Allenatore: Nello Caliendo.

Vice allenatore: Francesco Guarnieri.

Palleggiatrici: Agrifoglio (9), Vallicelli(18).

Centrali: Lombardi (5), Gioli (7), Torcolacci (8).

Attaccanti: Bacchi (1), Altini (3), Zamora (4), Mendaro (6), Canton (11), Aluigi (14), Ubertini (15).

Liberi: Calisesi (10), Rocchi (13).

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'