In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Motori

CIV Supersport 600 Vallelunga: Terra e Moto e Alessio Finello chiudono la stagione in crescendo

08/10/2019


CIV Supersport 600 Vallelunga: Terra e Moto e Alessio Finello chiudono la stagione in crescendo

All'Autodromo Piero Taruffi di Vallelunga si è conclusa la stagione 2019 dell'ELF CIV Supersport 600. Col proprio pilota Alessio Finello, il team Terra e Moto ha terminato un'annata in crescita e piena di aspetti positivi con due buoni risultati, sfiorando la zona punti in entrambe le gare previste.

 

Le danze si sono aperte con quattro sessioni di prove libere tra giovedì e venerdì mattina, che hanno permesso ad Alessio Finello di riprendere il feeling con un circuito su cui non girava dal 2016. Le prove hanno visto il giovane torinese fare continui passi avanti in termini cronometrici. Nel pomeriggio di venerdì 4 ottobre, poi, si sono svolte le prime qualifiche e Finello ha concluso la sessione 27° col tempo di 1'42.662, complice anche un problema tecnico. Fortunatamente le cose sono andate molto meglio nelle Qualifiche 2, andate in scena la mattina dopo, e il pilota ha limato più di un secondo rispetto alla giornata precedente, finendo per qualificarsi 25° col tempo di 1'41.480. Anche se non è il miglior risultato in qualifica di quest'anno, tale posizione ha soddisfatto Finello e il team Terra e Moto, entrambi consapevoli di poter crescere ancora in gara.

 

Nel pomeriggio di sabato 5 ottobre si è svolta Gara 1 e dopo una buona partenza, Finello ha risalito la classifica e ha lottato con altri due piloti aventi più esperienza di lui con la 600cc. Alla fine il giovane piemontese ha concluso la corsa al 19° posto e ha così portato a casa un risultato discreto, nella speranza di fare ancora meglio in Gara 2.

Una speranza, questa, che si è concretizzata. Dopo un buon Warm Up, concluso col ventesimo tempo, nel pomeriggio di domenica 6 ottobre Alessio Finello si è schierato in griglia per l'ultima gara stagionale. La partenza ha ancora una volta sorriso al 21enne torinese, che è rientrato subito nella top-20 per poi battagliare con altri piloti. Al termine dei 16 giri previsti, Finello è passato sotto la bandiera a scacchi al 17° posto, dopo aver fatto anche segnare il suo miglior tempo in tutto il weekend (1'47.208) al penultimo giro.

 

Il fatto che abbia realizzato il suo best lap in Gara 2 conferma la crescita costante di Alessio Finello durante tutto l'arco del weekend. Tale copione rappresenta ciò che si è verificato più volte nel corso della stagione e quello che si è concluso a Vallelunga è un 2019 più che positivo sia per il pilota, sia per il team Terra e Moto. Finello era al suo primissimo anno con la 600cc dopo tre stagioni in Moto3 e fin dal primo round a Misano è cresciuto costantemente a ogni weekend e tappa dopo tappa, ottenendo anche due bellissimi piazzamenti a punti a Imola e al Mugello. Ci sono stati momenti di difficoltà, come per esempio l'infortunio rimediato a luglio a Misano, ma Finello e il team Terra e Moto hanno dato sempre il massimo e il binomio si è rivelato affiatato e competitivo.

 

Conclusa una stagione intensa tra CIV Supersport 600 e Mondiale Supersport 300, il team Terra e Moto guarda ora alla stagione 2020, con programmi che verranno definiti nelle prossime settimane.

 

 

Alessio Finello: "Ho approcciato questo weekend con la massima tranquillità e alla fine è andata bene. Non giravo a Vallelunga addirittura dal 2016 e durante il fine settimana ho puntato soprattutto a fare esperienza e a divertirmi, cercando di fare del mio meglio su una pista difficile. Come spesso è accaduto quest'anno, anche stavolta sono migliorato sessione dopo sessione, arrivando addirittura a fare il mio best lap in Gara 2. Nelle prime qualifiche ho avuto un problema tecnico, ma nelle seconde sono riuscito a migliorare di più di un secondo e quindi sono risalito fino al 25° posto. Onestamente, in Gara 2 mi sentivo molto forte e speravo di poter andare a punti, ma non ci sono riuscito a causa di alcuni piccoli errori. Nel complesso credo che la stagione sia stata molto positiva: sono cresciuto molto e in più, mi sono trovato veramente bene col team sia sotto l'aspetto tecnico, sia soprattutto a livello umano. Ringrazio di cuore ogni singolo membro del team, la mia famiglia, Laurent Michaud, i miei sponsor e tutti quelli che mi sostengono."

 

Ilaria Cheli (Team manager Terra e Moto): "È stato un fine settimana positivo e in linea con tutta la stagione. Quest'anno Alessio doveva fare chilometri ed esperienza in una categoria per lui nuova, difficile e dal livello altissimo. Ha dimostrato di voler crescere con intelligenza e maturità e ha sfruttato al meglio quello che gli è stato dato. La moto è stata sempre veloce e lui ne ha usato al meglio tutti i cavalli. Non ha mai voluto strafare ed è cresciuto piano piano nel modo migliore. Faccio i complimenti a lui, alla sua famiglia e al suo manager, Laurent Michuad, che ha scommesso su di lui."



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'