In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Motori

Conclusa la stagione 2019 del Mondiale Enduro per i Talenti Azzurri FMI

02/10/2019


Conclusa la stagione 2019 del Mondiale Enduro per i Talenti Azzurri FMI

Con il Gran Premio di Francia disputatosi ad Ambert è andata in archivio una stagione 2019 ricca di soddisfazioni per i Talenti Azzurri FMI impegnati nel Mondiale Enduro. I giovani piloti supportati dalla Federazione Motociclistica Italiana hanno ben figurato in tutti e sette gli eventi previsti dal calendario, ottenendo risultati di rilievo nelle graduatorie Junior e Youth.

 

Laureatosi Campione del Mondo Enduro Junior 2019 con quattro giornate di gara d'anticipo in occasione della 43esima Valli Bergamasche, Andrea Verona ha preso parte ai conclusivi due round della stagione nella classe Enduro 1, dando subito prova del suo valore. Nell'inaugurale giornata di gara ad Ambert ha concluso 2° della E1, 6° per quanto concerne la classifica assoluta della EnduroGP.

 

 

 

Andrea Verona subito protagonista della Enduro 1 (Ph. Dario Agrati)

 

Presente nella Junior, Emanuele Facchetti si è distinto in Francia con un 7° ed un 11° posto, tornando sul podio sabato della Junior-2 grazie alla 3° posizione in gara, 6° nella giornata di domenica.

 

Cinque sono stati i Talenti Azzurri FMI al via dell'atto conclusivo del Mondiale Enduro Youth riservato alle 125cc. Con un quarto ed un quinto posto Matteo Pavoni si è laureato vice-Campione del Mondo a precedere Claudio Spanu, terzo in campionato, a sua volta pilota supportato dalla FMI classificandosi quinto e quarto nei due giorni di gara in Spagna. Da rimarcare il sesto posto conseguito domenica di Manolo Morettini, mentre Riccardo Fabris (15° e 18°) e Lorenzo Bernini (20° e 17°) hanno fatto esperienza per il futuro nel corso del fine settimana.

 

 

 

Matteo Pavoni vice-Campione del Mondo Enduro Youth 2019 (Ph. Dario Agrati)

 

Cristian Rossi, Direttore Tecnico Enduro FMI: "Il bilancio della stagione 2019 vissuta dai Talenti Azzurri nel Mondiale Enduro è sicuramente positivo. Andrea Verona si è laureato Campione del Mondo Junior con largo anticipo, mostrando il suo potenziale anche tra i "grandi" della Enduro 1 tanto da concludere al secondo posto sabato nella prima giornata di gara ad Ambert. Positiva anche la stagione dei giovani Matteo Pavoni e Claudio Spanu, rispettivamente secondo e terzo nella classifica finale della Youth 125cc. Risultati che riaffermano la bontà del lavoro compiuto in questi anni, impreziosita dalla conquista di tre titoli mondiali: due con Verona nella Youth e Junior e, lo scorso anno, con Cavallo sempre nella Junior. Questi traguardi testimoniano che la direzione intrapresa è quella giusta grazie al grande impegno della FMI per consentire ai giovani talenti di competere ad alti livelli nella specialità. Un ringraziamento ai Tecnici Federali Andrea Balboni e Alex Zanni: con il loro inestimabile apporto hanno contribuito alla crescita e formazione dei Talenti Azzurri per tutto l'arco della stagione 2019."

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'