In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket | Dilettanti | DNB

Crabs Rimini vs Eurobasket Roma 57-64

02/02/2015


Crabs Rimini vs Eurobasket Roma 57-64

Dei Crabs incerottati ospitano, per la quarta giornata di ritorno, l’Eurobasket Roma di Alex Rigetti, squadra del momento, reduce da tre vittorie consecutive ed ora al quinto posto in classifica.
Oltre alle perduranti assenze di Chiera e Marengo, coach Mladenov, all’esordio casalingo, deve fare a meno di Perez, in panchina per onor di firma.
Dopo il canestro di Crotta in avvio, il primo quarto fila via sui binari dell’equilibrio, grazie soprattutto alla straordinaria quantità di errori che entrambe le squadre commettono sul fronte offensivo.
A 2’55” dal primo miniriposo, i Crabs sono avanti 9-7 dopo un canestro di Biordi, ma Roma prima impatta, poi passa avanti e chiude al 10’ sull’11-15.
Il secondo quarto è il periodo peggiore per i biancorossi: l’Eurobasket resta sempre in vantaggio, nonostante un Rigetti impreciso, e allunga fino al +13, 21-34 a 1’52” dall’intervallo.
Ci vuole un “salvifico” tap-in di Aglio sulla sirena, dopo un libero sbagliato da Cercolani, per mandare i ragazzi di Mladenov al riposo sotto la doppia cifra di svantaggio, 25-34.
I Crabs si ripresentano molto più lucidi in campo per la terza frazione, così, poco alla volta, rosicchiano punti: un canestro di Meluzzi vale il -3, 36-39, a 6’ esatti dalla dine del quarto.
L’Eurobasket respinge questo primo assalto e si riporta a +8, 36-44.
I granchi però non si abbattano, rimangono sul pezzo, e con Crotta e Cercolani ispirati ribaltano il match, chiudendo al 30’ in vantaggio, 45-44.
I Crabs sembrano in controllo, ma sprecano un paio di occasioni clamorose per allungare il vantaggio e vengono puniti da Alviti e Righetti - naturalmente decisivo nel momento topico del match - che riportano avanti l’Eurobasket, nonostante le buone giocate di Perin ed Aglio: 53-57 a 5’26” dal termine.
Il canestro del -2 di capitan Tassinari è l’ultimo sussulto biancorosso: gli ospiti allungano sul +9 e, dopo il canestro di Crotta, chiudono sul 57-64


Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'