In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Altri Sport

Daniela Piva: "il motto di mio figlio è non mollare mai

25/10/2020


Daniela Piva: "il motto di mio figlio è non mollare mai

Alessandro Federico Travagli e la mamma Daniela Piva.


 

 

" Daniela Piva, classe 1972, è una modella ferrarese di altissimo prestigio. La sua carriera - tra concorsi di bellezza, sfilate e tanto altro - è davvero notevole. Lo sport è sempre stato importantissimo nella sua esperienza lavorativa e di vita. Ballo, piscina, fitness, mountain bike e beach tennis.... senza tralasciare un aspetto fondamentale: Daniela, infatti, è consulente attraverso prodotti di bellezza e benessere che vengono utilizzati dagli sportivi per migliorare le proprie performance. Un amore per lo sport, il suo, davvero incondizionato e che ha trasmesso anche al figlio Alessandro Federico Travagli. "Nonostante la sua giovane età (è nato il 22/11/2006)", incalza orgogliosa mamma Daniela, "i risultati non tardano ad arrivare per il mio campione. Lui pratica basket e la sua passione è sbocciata quando veniva accompagnato da Giulio Barbieri al Palasport per seguire le partite della seria A di pallacanestro maschile. Il suo interesse per questo meraviglioso mondo è aumentato in maniera esponenziale e, considerando le sue caratteristiche fisiche, le motivazioni non sono venute meno. Così la decisione: l'iscrizione presso la Società S.B.F. dove gioca attualmente. Il basket - per lui - rappresenta uno stimolo a migliorarsi sempre di più. Punta sempre a fare il massimo, sia in allenamento che in partita (realizzando anche più canestri possibili): tutto ciò è una soddisfazione ed accresce la sua autostima che, specie nel periodo adolescenziale, è di fondamentale importanza." "Alessandro Federico ha giocato due anni alla Spal (Esordienti) nel ruolo di portiere", prosegue Daniela Piva, "ma per i vari impegni scolastici non è più riuscito a sostenere gli allenamenti. Così, dovendo scegliere uno sport, optò per la palla spicchi. Sono cinque mesi che pratica questa disciplina, ha già fatto passi da gigante; è consapevole - tuttavia -  che dovrà fare ancora tanta strada ma con costanza ed impegno cercherà di arrivare il più in alto possibile. La sua aspirazione è di diventare un giocatore professionista." Non mancano gli insegnamenti ed i consigli di questa mamma così speciale. "Ripeto sempre a mio figlio che di fronte alle difficoltà occorre una motivazione per riuscire a vincerle. È indispensabile fare di ogni cosa negativa un'opportunità di crescita personale. Ritengo lo sport di fondamentale importanza: è sinonimo di disciplina, benessere psico-fisico ed uno stile di vita a tutti gli effetti. Il mio consiglio, per Alessandro Federico, era quello di prediligere uno sport di squadra: attraverso una sana competizione con i compagni si ha la possibilità di maturare in un ambiente ideale, rispettoso delle regole." 

 

Enrico Ferranti. 

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'