In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Domani il Castellarano fa visita a un Vezzano assetato di punti

08/11/2019


Domani il Castellarano fa visita a un Vezzano assetato di punti

 

Nuovo impegno ufficiale per il Castellarano Juniores, animato dal chiaro intento di riprendersi immediatamente dalla sconfitta rimediata la scorsa settimana. Domani pomeriggio, 9 novembre, la formazione di mister Antonio Galli sarà di scena sul terreno del "Cremaschi" di Vezzano: il confronto con i padroni di casa matildici avrà inizio al consueto orario delle 15, e sarà valevole per il nono turno di campionato. "Proveniamo da un ko casalingo che per certi versi può davvero definirsi amaro - commenta il centrocampista azulgrana Lorenzo Stefani - Di certo con il Castelvetro non avremmo meritato di perdere, e chi ha seguito la sfida lo sa bene. Un vero peccato, anche perchè io ho giocato per lungo tempo nelle file biancoazzurre: si tratta dunque di una sfida a cui tenevo in modo particolare. Innanzitutto, credo che vada sottolineata l'elevata caratura degli avversari che ci siamo trovati ad affrontare: ancora una volta i modenesi hanno dato prova di tutte le potenzialità che li caratterizzano, sia sul piano tecnico sia per quanto riguarda la mentalità. D'altro canto, in buona sostanza il 2-3 finale è stato decretato dai singoli episodi: noi non abbiamo per nulla sfigurato, esprimendoci del tutto alla pari contro una tra le maggiori potenze del girone C".

 

Tu hai trovato la via del gol, e spicca anche il rigore messo a segno da Piccinini: tuttavia, che cosa è mancato per centrare quantomeno un risultato utile?

"Come detto, le singole circostanze ci hanno penalizzati: noi ci siamo dimostrati vivaci e propositivi anche in chiave offensiva, e peraltro il Castelvetro ha siglato il gol decisivo proprio sul finale. Purtroppo, sabato scorso il Castellarano non è riuscito a sfruttare al meglio le tante occasioni create per conquistare almeno un punto: ci è mancato proprio un minimo, un piccolissimo passo avanti. Un risultato di parità avrebbe fotografato molto più fedelmente l'andamento della contesa: d'altro canto, nonostante l'ovvia delusione per la sconfitta, resta comunque la gratificazione legata al fatto di avere fornito una prova di notevole spessore contro una tra le realtà meglio attrezzate del campionato. E' proprio da lì che bisogna ripartire, con umiltà ma anche con una ragionevole e rinnovata autostima".

 

In ambito generale, fin qui avete totalizzato 13 punti nell'arco di 8 partite: un bilancio che può ritenersi soddisfacente?

"Nel complesso sì, e non mi riferisco solamente ai meri numeri. L'atteggiamento dell'intera squadra è un elemento essenziale per capire la qualità del lavoro che il Castellarano Juniores sta portando avanti: ciascuno di noi lavora con notevole dedizione, partecipando con continuità e costanza a tutte le sedute di allenamento. Chiaramente, si può sempre migliorare: tuttavia, l'intero gruppo segue con attenzione ed efficacia le indicazioni che provengono da mister Galli e dal suo vice Andrea Accardi. Parlando invece di cifre, credo che i numeri siano globalmente in linea con le aspettative di inizio campionato: in fin dei conti siamo pur sempre nella parte sinistra della classifica, e la zona play off dista solo 4 punti. Dunque siamo in piena corsa per raggiungere l'obiettivo che ci prefiggiamo: noi speriamo davvero di riuscire a centrare gli spareggi per il titolo emiliano-romagnolo, traguardo che permetterebbe anche di onorare al meglio i notevoli sforzi riposti dalla società".

 

Intanto, c'è da pensare al duello di Vezzano: come vi presenterete?

"Ancora una volta, dovremo fare a meno dei lungodegenti Mirco Caselli ed Edoardo Pierotti: in compenso c'è da registrare il rilevante rientro di Davide Beghi, al rientro dopo il turno di squalifica scontato sabato scorso".

 

I gialloblù provengono da un momento decisamente complesso sul piano dei risultati: nelle ultime 3 gare i matildici hanno raccolto solo 1 punto, totalizzato 6 giorni fa nel derby di bassa classifica contro lo United Albinea. Di conseguenza, possiamo parlare di un Castellarano che gode dei favori del pronostico?

"Parliamo dapprima di noi: sul piano del gioco siamo in continua crescita, e ciò fa decisamente ben sperare anche in vista della trasferta che ci attende. D'altro canto non immaginiamo affatto una sfida agevole, perchè il Vezzano è davvero lontanissimo dall'essere una squadra-materasso: loro saranno ampiamente motivati nel cercare punti preziosi, specie considerando che con una vittoria i padroni di casa potrebbero addirittura proiettarsi a metà classifica. Domani disputeremo quindi una sfida ostica, contro un'avversaria contraddistinta da potenzialità tecniche e psicologiche tutt'altro che trascurabili: da parte nostra sarà innanzitutto necessario mantenere la necessaria unità d'intenti, remando con fermezza nella stessa direzione durante i momenti di difficoltà che inevitabilmente si verificheranno nel corso dell'incontro. In ogni caso, se sapremo ripetere e affinare ulteriormente il livello della prova di sabato scorso, penso proprio che il ritorno al successo diventerà ben più di una semplice possibilità per noi".

 

A livello personale, come sta procedendo questa tua nuova esperienza nelle file azulgrana?

"E' vero che sono in arrivo da una lunga permanenza nel Castelvetro, ma per me non si è affatto trattato di uno sradicamento: infatti, tanti tra i miei attuali compagni di squadra sono anche miei amici da parecchio tempo. Senza dubbio, mi sto trovando veramente bene: la dimensione del Castellarano è di certo tra le migliori, per tutti i ragazzi che siano davvero intenzionati a perfezionare e affinare le proprie attitudini calcistiche. Inoltre, qui c'è un gruppo di notevole valore pure sotto il profilo umano: ciò costituisce un motivo in più per continuare a impegnarmi con consistente slancio. Questo Castellarano Juniores merita di recitare un ruolo di primo piano, e io spero di poter dare un rilevante contributo in tal senso".

 

Vezzano-Castellarano sarà diretta dal sig. Ilias Moukrime, arbitro del Comitato di Reggio Emilia.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'