In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Motori

Domenica da dimenticare per il Team Federal oil Gresini moto2

16/08/2020


Domenica da dimenticare per il Team Federal oil Gresini moto2

 

 

 

 

 

Bottino magro per il Team Federal Oil Gresini Moto2 che esce da questo primo appuntamento austriaco con zero punti e un solo pilota sotto la linea a scacchi. 

 

Le buone notizie arrivano da Edgar Pons, uscito illeso da un incidente che poteva avere connotati ben diversi: lo spagnolo in accelerazione post curva uno all’inizio del 4º giro riesce sì ad evitare lo scontro con la moto di Bastianini, ma il contatto con una gomma sbalzata dal contatto di Syahrin sull’asfalto lo costringono al suolo. Una leggera botta al polso sinistro, ma nessuna conseguenza importante per il numero 57 che sarà sicuramente al via del GP di Styria la prossima settimana.

 

Purtroppo senza gloria anche la gara di Nicolò Bulega che non va oltre la 16ª posizione in un gran premio “sprint” di soli 16 giri (13+3) nel quale l’obiettivo top10 sembrava alla portata soprattutto dopo aver visto il passo dell’italiano ieri nelle fp3.

16º - NICOLÒ BULEGA #11

 

“Ci abbiamo provato ma non è stata la nostra domenica. Ci manca sicuramente un po’ di fortuna se penso alla mancata Q2 per il giro cancellato, ma i nostri obiettivi in gara devono assolutamente crescere. Oggi abbiamo fatto molta fatica e l’interruzione della gara non ha aiutato. Testa bassa e lavoriamo per essere competitivi il prossimo fine settimana qui”.

N.C. EDGAR PONS #57

 

“Da quella curva esci senza vedere cosa ti può attendere. Io sono riuscito a schivare la moto di Enea buttandomi verso la sinistra, ma i detriti dell’incidente mi hanno fatto cadere e ho dovuto saltare dalla moto per evitare l’impatto con il muro. Fortunatamente non ho riportato lesioni. Un peccato non aver potuto correre perché quei chilometri ci avrebbero fatto sicuramente comodo per il prossimo fine settimana. Pensiamo positivo, oggi l’abbiamo scampata e va bene così”.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'