In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal

E' Andrea Grossi il nuovo tecnico dell'OR Reggio Emilia

“Una grande responsabilità”

26/06/2020


E' Andrea Grossi il nuovo tecnico dell'OR Reggio Emilia

 

 

Seguici su Facebook: FUTSAL EMILIAROMAGNA

 

 

E' Andrea Grossi la scelta dell'OR Reggio Emilia per ricoprire il ruolo di allenatore della prima squadra nella stagione 2020/21.

 

Il nuovo mister granata ha iniziato ad allenare nella Reggiana Calcio a 5, dove ha centrato i playoff con l'Under 21 e raggiunto le finali nazionali di Coppa Italia, perdendo con Asti in semifinale; da lì il passaggio alla F.lli Bari, dapprima alla guida della formazione Allievi e facendo da vice a Nunzio Checa in prima squadra, poi con l'Under 21 ed una nuova partecipazione ai playoff. A seguire l'esordio tra i senior con la promozione in C1 conquistata con la Rubierese, viatico ad un anno e mezzo in serie B a Bagnolo.

 

“L'idea di arrivare all'OR Reggio Emilia nasce dopo la chiusura della mia esperienza con Bagnolo – le prime parole di Grossi dopo la firma - Sono stato contattato da Cristian Margini (nuovo direttore dell'area tecnica in casa OR) che mi ha manifestato la stima sua e della società, coltivando poi il discorso nei mesi seguenti.

 

A livello personale questo traguardo rappresenta un momento che mi rende felice ed accresce la mia autostima, al contempo mi mette di fronte a responsabilità importanti, arrivando in una società così strutturata: la affronto con grande entusiasmo e sto lavorando sodo per farmi trovare pronto”.

 

Sulle idee di gioco e sul campionato da affrontare nella prossima stagione, invece, Grossi è chiaro: “Mi piace lavorare forte e chiedo ai ragazzi un grande sforzo in settimana: per divertirsi, cardine della mia idea di gioco, occorre inevitabilmente passare da impegno e sacrificio. Serie A2 o B? Sicuramente fa differenza, ma il nostro obiettivo è costruire una squadra dentro e fuori dal campo per essere pronti ad entrambe le situazioni”.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'