Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | LNP

Eternedile Fortitudo vs Proger Chieri 82-61

25/04/2016

Eternedile Fortitudo vs Proger Chieri 82-61

foto valentino orsini

Ultima gara della regular season. Al Paladozza arriva Chieti, squadra già salva e priva di Lilov accasatosi a Latina.

LA PARTITA (18-12; 38-26; 60-45; 82-61) - Polveri bagnate per Chieti in avvio. Gli uomini di Galli si fanno sentire sotto i tabelloni, ma il più delle volte non riescono a concretizzare i tiri al secondo tentativo. La Effe ne approfitta e dopo 4' di gioco, con i canestri di Daniel e Candi, tocca il più otto. Sull'11-3, e con un solo canestro dal campo a referto, coach Galli non può far altro che chiamare timeout. Il minuto non cambia l'inerzia della gara, con i padroni di casa sempre in doppia cifra di vantaggio. Nel finale gli ospiti riescono a ricucire lo svantaggio. Lo fanno sfruttando una persa di Italiano, con liberi di Monaldi che chiudono i primi 10' sul 18-12. L'illusione degli ospiti di poter riavvicinare ulteriormente i biancoblu dura poco. Sono le triple di Carraretto e Candi a riportare il vantaggio a dieci lunghezze (24-14). Carraretto e Candi prima, Candi e Carraretto poi. Stessi protagonisti, ma sequenza di canestri invertita. La tripla del capitano fa 29-18, dopo una schiacciata clamorosamente sbagliata da Daniel. Il lungo biancoblu si riscatta, con gli interessi, poco più tardi. Gioco da tre punti per il più quatordici Effe, poi il tap in per il canestro che manda le squadre al riposo sul 38-26.

 

Dopo l'intervallo lungo è Valerio Amoroso a guidare l'attacco biancoblu. Trova cinque punti consecutivi, con in mezzo un gioco da tre punti, e porta la gara sul 43-33. Nel frattempo, Chieti trova la prima tripla della sfida, dopo lo 0 su 13 del primo tempo. La sigla Allegretti, l'uomo che all'andata piazzò il break decisivo all'inizio del quarto quarto. Dall'altra c'è il solito Daniel che domina a rimbalzo. Un altro fallo e canestro del numero 2 in maglia biancoblu porta la gara sul 57-42. Poi, a chiudere il terzo quarto sono una tripla di Monaldi e un canestro di Sorrentino (60-45). Nell'ultimo quarto il vantaggio della Fortitudo tocca anche il più venti, con un canestro di Amoroso. Poi, ad incrementarlo ulteriormente ci pensa Jonte Flowers. A 3' dalla fine e sul 74-55, la partita non ha più nulla da raccontare. Da segnalare solo una tripla di Montano che potrebbe essere importantissima per il giocatore biancoblu, dal punto di vista mentale. Finisce 82-61 Fortitudo.

LA CHIAVE – Lo 0 su 13 da tre di Chieti, nei primi due quarti, ha pesato e parecchio nell'economia della gara. Il resto l'hanno fatto le diverse motivazioni delle due squadre in campo.

MVP – Valerio Amoroso.

TABELLINI – ETERNEDILE FORTITUDO: Daniel 16, Rovatti, Quaglia 2, Candi 9, Campogrande, Montano 5, Sorrentino 4, Carrareto 11, Amoroso 16, Flowers 15, Italiano 4. All. Boniciolli.

PROGER CHIETI: Piazza 4, Allegretti 8, Marchetti 2, Sipala, Piccoli 12, Vedovato 7, Sergio 8, Monaldi 9, Armwood 11, De Martino. All. Galli.

1000cuorirussoblu.it

 

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'