Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio

Faenza – Riolo Terme 1-1

Faenza fermato dal Riolo Terme

Pagina 1 di 1

14/11/2021

Faenza – Riolo Terme 1-1

Un derby da un grigio pomeriggio autunnale: è la sintesi del pari 1-1 tra Faenza e Riolo Terme.

Gli ospiti non hanno timori reverenziali, sospinti dalla tribuna a gran voce dall’allenatore Drywa squalificato, e al 9’ il portiere Ravagli è pronto all’uscita per spezzare un contropiede dei giallorossi. I manfredi prendono il comando delle operazioni e sfiorano il vantaggio con una bella trama conclusa da Betti il cui tiro è deviato. Prologo al gol che arriva al 16’. Dalla fascia Francesco Lanzoni con un calibrato cross imbecca in area Bagnolini che sovrasta il difensore avversario e indirizza il pallone con un perfetto colpo di testa in fondo alla rete, dove Bombardini non può proprio arrivare. 1-0

Il Faenza sfiora il raddoppio dopo pochi minuti con Riviello il cui destro è ribattuto dall’attento Bombardini. Il Riolo Terme attacca, ma cade quasi sempre nella trappola del fuorigioco, ad eccezione di una occasione quando Sartoni Marchi lascia partire un diagonale che Ravagli controlla con sicurezza fermando il pallone.

Prima dell’intervallo Giacomo Lanzoni fa correre un brivido a Bombardini che osserva il pallone calciato dal biancoazzurro spegnere di un soffio a lato.

Inizio ripresa shock per il Faenza. E’ il primo minuto quando Lebbaraa va a terra in area dopo un contatto con Manaresi: l’arbitro Previdi assegna il rigore che Caroli realizza spiazzando Ravagli 1-1

Il Faenza accusa il colpo. Pochi minuti dopo lo stesso Caroli ci prova da fuori, ma Ravagli è bravo e devia in angolo, poi è Manaresi a murare il tiro di Fanti solo in area al termine di un contropiede.

L’allenatore faentino Valdifiori opera una doppia sostituzione per cambiare l’inerzia del match. Due occasioni le costruisce proprio uno dei nuovi entrati, Nicola Albonetti. Prima sfiora il gol con un colpo di testa che manda il pallone di poco a lato, poi in contropiede angola troppo il tiro sull’uscita di Bombardini e fallisce il bersaglio.

Il Faenza, seppur in modo poco fluido, attacca a testa bassa, ma i tentativi di Gabrielli e Nicola Albonetti, con altrettante facili parate di Bombardini non sortiscono effetto. L’ultima opportunità è per Bagnolini che sull’appoggio di testa di Gabrielli manda a lato il pallone con un rasoterra su cui si spengono le speranze del Faenza di tornare alla vittoria. 1-1

 

Domenica 21 novembre (ore 14.30), trasferta del Faenza sul campo del Meldola.

Faenza – Riolo Terme 1-1

Faenza: Ravagli, F. Lanzoni, A. Albonetti, Gabrielli, Conti (22’ st Bertoni), Manaresi, Riviello (22’ st N. Albonetti), Betti (32’ st A. Galatanu), Costa, G. Lanzoni, Bagnolini. A disposizione: Tassinari, Karaj, Venturelli, Fossi, Ragazzini, P.Lanzoni. All. Valdifiori

Riolo Terme: Bombardini, P. Visani, Greco, M. Mouharrar, M. Visani, Caroli, Barlotti (45’ st Casadio), El Ghazali, Fanti (24’ st Sow), Lebbaraa, Sartoni Marchi (32’ st Hyra). A disposizione: Tonini, Dall’Alpi, Mukja, A. Mouharrar, Spada, Valente. All. Drywa squalificato in panchina Solaroli

Arbitro: Previdi di Modena - assistenti: Cereti e De Paoli di Cesena  

Reti: 16 ’ pt Bagnolini, 1’ st Caroli (r)  

Ammoniti: M.Mouharrar, El Ghazali, Xhyra                                 
 Angoli: 4-1 - Recupero: 2’  - 4’

Faenza vs Riolo Terme: derby inedito

14 novembre ore 14.30 al “Bruno Neri” match tra i biancoazzurri e i giallorossi

Pagina 1 di 1

13/11/2021

Faenza vs Riolo Terme: derby inedito

Tutti a disposizione, ad eccezione degli attaccanti Pioppo, che partirà dalla panchina, e Mihail Galatanu, giovane della Juniores ancora sulla via del recupero dopo l’intervento al crociato. Dubbi anche per Conti, reduce da infortunio muscolare.

Fondata nel lontanissimo 1907, il Riolo Terme ha affrontato il Faenza calcio tantissimi anni fa in campionati ufficiali. Il derby di metà novembre rappresenta quindi quasi un inedito. Dopo essere sceso fino in Terza Categoria nel 2006, la compagine giallorossa ha stazionato tra Seconda e Prima, per poi conquistare una entusiasmante doppia salita fino in Promozione dove sta disputando la terza stagione dopo le due precedenti interrotte dalla pandemia. L’obiettivo della società presieduta da Roberto Cavina è di ottenere la salvezza. Per questo la squadra è stata ridisegnata con diverse conferme, ma numerose novità, per creare un mix tra giovani ed esperti.

Breve è stato il passaggio del bomber Denis Bali, che tornato in rosa a settembre, ha lasciato il gruppo per esigenze lavorative e familiari e quindi non sarà temuto ex della partita, visto che fu goleador del Faenza in Eccellenza e in Promozione nella stagione 2014/15 della immediata risalita con Alberto Fiorentini. Non ci sarà neppure Tommaso Errani arrivato a inizio mese da Faenza, che è squalificato. L’unico ex in campo quindi l’esterno Niccolò Venturi, in biancoazzurro tantissimi anni fa (poi Castel Bolognese, Solarolo, Lavezzola e Bagnacavallo).

Ad arbitrare la partita il signor Giorgio Previdi di Modena, coadiuvato da Enrico Cereti e Marco De Paoli di Cesena. 

Commenti

PUBBLICITA'