In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Faenza vs Pietracuta 2-0

Il Faenza scala il Pietracuta

16/02/2020


Faenza vs Pietracuta 2-0

Pioppo e Lanzoni (Faenza)


 

 

 

Bella vittoria del Faenza calcio sul temibile Pietracuta. Un 2-0 maturato al termine di una gara giocata con sicurezza e autorità dalla formazione biancoazzurra su una compagine ben preparata.

 

La squadra biancoazzurra inizia con decisione il match alla ricerca del gol e già al 2’ il tiro Giacomo Lanzoni termina appena alto. Passano però appena quattro minuti e il Faenza passa. Su lancio in profondità di Gabrielli dalle retrovie, Pioppo scatta imperioso, semina l’avversario tanto da costringere il portiere Leardini a cercare l’uscita al limite dell’area, lo supera e spinge il pallone in rete firmando il vantaggio 1-0.

 

La reazione del Pietracuta si concretizza cinque minuti dopo in un contropiede con Bruma, scattato sul filo del fuorigioco, solo davanti a Ravagli che sfiora il pallone permettendo così a Manaresi di allontanare la minaccia sulla linea di porta. Sarà alla fine la più ghiotta occasione dei rossoblù.

 

Il raddoppio per il Faenza è cosa fatta al 16’ quando Pioppo aggancia con una torsione il pallone e lo smista in modo perfetto a Giacomo Lanzoni che, sulla sinistra dell’area evita l’avversario e fa partire uno splendido diagonale che trafigge l’incolpevole Leardini. 2-0

 

Il Faenza sfiora il tris al 26’ quando Pioppo di destro manda la sfera di un soffio a lato. Al 36’ il portiere rossoblù Leardini esce e sventa su Giacomo Lanzoni ben imbeccato dal centravanti Cisterni. Proprio il numero 9 biancoazzurro dieci minuti dopo si proietta in area su punizione battuta da Errani, ma nell’anticipare Leardini colpisce il pallone con la mano e viene ammonito.

 

Nella ripresa il tema della gara non cambia, con il Faenza che fa la partita. Dopo il tiro di Giacomo Lanzoni deviato in angolo, ci provano senza successo Gabrielli e Cisterni. Si rivede in avanti il Pietracuta con il bomber Fratti che impegna a terra per due volte il portiere Ravagli in entrambi i casi su azioni susseguenti a calcio di punizione.

 

Le ultime due fiammate sono del Faenza. Prima Chiarini supera in velocità El Haloui e conclude alto sull’uscita di Leardini. Poi Nicola Albonetti in contropiede resiste a due avversari e dopo una incredibile galoppata tira sull’esterno della rete.

 

Faenza: Ravagli, F. Lanzoni, N. Albonetti, Gabrielli, Errani (33’ st Bertoni), Manaresi, Montemaggi, Missiroli, Cisterni (13’ st Chiarini), G. Lanzoni (22’ st A. Albonetti), Pioppo (35’ st Ferraresi).

 

A disp. Tassinari, Karaj, M. Galatanu, P. Lanzoni, A.Galatanu. All. Moregola

 

Pietracuta: Leardini, Fe. Fabbri, Mularoni, Evaristi (40’ st M. Alessandrini), Lessi (9’ pt El Haloui), A.Tomassini, Tadzhybayev (16’st F.R.Tomassini), Fr. Fabbri (46’st Faeti), Fratti, Bruma, D. Fabbri (16’ st Golinucci). A disp. Balducci, Cesarini, Gentili, Satalino. All. Fregnani

 

 

 

Arbitro: Benini di Forlì – assistenti: Bissoni e Topo di Cesena 

 

Reti: 6’ pt’ Pioppo, 16’ pt G. Lanzoni

 

Ammoniti: Errani, Cisterni, Montemaggi, El Haloui, A. Tomassini, D. Fabbri, F. Fabbri

 

Calci d’angolo 1-1                                                            Recupero 0-4 

 

 

Faenza calcio




Il Faenza attende il Pietracuta

Domenica 16 febbraio arriva l’ambiziosa squadra della Valmarecchia

15/02/2020


Il Faenza attende il Pietracuta

 

 

Seguici su Facebook: ROMAGNASPORT

 

Difficile partita interna per il Faenza Calcio che affronta allo stadio “Bruno Neri” domenica 16 febbraio (ore 14.30) il Pietracuta che segue i biancoazzurri in classifica a un punto.

Qualche acciaccato per il mister biancoazzurro Alessandro Moregola che dovrà rinunciare allo squalificato Conti. Da valutare alcuni giocatori reduci da qualche acciacco.

Ad arbitrare il match sarà il signor Matteo Benini della sezione di Forlì, coadiuvato dai guardalinee Mattia Bissoni e Mario Topo di Cesena.

Fondata nel 1980, l’Unione Sportiva Pietracuta è realtà calcistica di riferimento di una frazione di San Leo, il Comune dell’Alta Val Marecchia passato dalle Marche all’Emilia-Romagna nel 2009 dopo il referendum.

La società rossoblù, guidata da decenni dal presidente Fabio Carli, è al terzo anno in Promozione, campionato già frequentato fino al 2015, prima di due stagioni in Prima Categoria.

La forza della compagine è il gruppo, ormai consolidato, con giocatori che sono assieme da molti anni. Il direttore sportivo Sandro Conti, anche lui un veterano, ha operato pochi ritocchi a una squadra che è partita con il non nascosto obiettivo di ripetere l’exploit di due anni fa, quando fu eliminata in semifinale dei playoff dal Cotignola, poi approdato in Eccellenza. La vicinanza con la Repubblica di San Marino, con cui Pietracuta confina, favorisce una collaborazione con la Federazione calcistica del Titano: sono sei infatti i giocatori di nazionalità sammarinese che giocano o hanno giocato nella nazionale biancoazzurra, dalla Prima Squadra allenata da Franco Varrella, alle giovanili. Anche il preparatore dei portieri Federico Gasperoni è sammarinese e compone con il vice allenatore Alberto Antonelli, lo staff guidato da mister Luca Fregnani, che è al timone da cinque anni consecutivi.

Numerose le individualità di rilievo, dal portiere Leardini (già al Coriano e al Fya Riccione), al difensore Lessi (tanti anni nel Cervia e Savignanese in Eccellenza), al centrocampista Evaristi, agli attaccanti Bruma e Tadzhybayev di origine moldava e ucraina, Fabio Ramon Tomassini (già D ed Eccellenza con Romagna Centro, Ribelle e Bellaria) e soprattutto Gianni Fratti, in D ed Eccellenza al Verucchio, che in otto anni al Pietracuta ha segnato più di 150 gol.

 

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'