In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Giacomo Rossi (Vigor Carpaneto): “Siamo in crescita, ma dobbiamo migliorare ancora”

13/02/2020


Giacomo Rossi (Vigor Carpaneto): “Siamo in crescita, ma dobbiamo migliorare ancora”

Giacomo Rossi, Vigor Carpaneto 1922


 

 

 

 

 

CARPANETO (PIACENZA), 13 FEBBRAIO 2020 – E’ uno dei “giovani esperti”, classe 1999 e al suo terzo anno in serie D, dove è ancora in quota-under. Ruolo centrocampista, si sta confermando tra i talenti più interessanti del girone e sta attraversando un buon periodo di forma a pari passo con la sua squadra. Nell’ottimo momento della Vigor Carpaneto spicca anche il rendimento di Giacomo Rossi, schierato nel terzetto di centrocampo nel 3-5-2 di mister Stefano Rossini. Domenica scorsa i biancazzurri piacentini hanno espugnato il “Voltini” di Crema (1-2) con una rete nel recupero di Dario Mastrototaro, altro centrocampista della Vigor che si sta rivelando elemento decisivo in zona-gol come nel derby contro il Fiorenzuola.

 

“E’ stato – spiega Rossi – un successo sofferto ma meritato, una partita molto tosta, perché il Crema ha giocatori molto forti. Abbiamo vinto, ma dovevamo chiuderla prima, io in primis mi sono divorato un gol clamoroso. Questo successo dà ancora più fiducia, ma non dobbiamo accontentarci, anche perché non abbia fatto ancora nulla”.

 

Focus sulla prestazione, come chiede mister Rossini.

 

“Nell’ultimo mese è stata una costante positiva, ma non bisogna scendere di livello per poter puntare alla salvezza diretta. Possiamo crescere ancora molto; siamo più maturi, ma dobbiamo arrivare al top. Come? Sapendo gestire meglio i momenti del match e chiudendo prima il discorso quando si può, dando la sensazione di controllare la situazione”.

 

A livello individuale invece?

 

“Nel complesso è un buon periodo di forma, anche se a Crema non ho giocato benissimo e sono stato sostituito. Siamo cresciuti tutti, soprattutto a livello mentale, e ora ogni giocatore, anche chi entra, è fondamentale. Personalmente, non avevo iniziato bene il campionato tra squalifiche e infortunio alla spalla, sto crescendo, ma non sono ancora contento al cento per cento: sbaglio troppi gol e devo migliorare mentalmente, essere più concentrato”.

 

Domenica arriva la Correggese, terza in classifica e squadra con più punti fatti nel girone di ritorno.

 

“E’ l’ultima partita del nostro ciclo di ferro con le squadre meglio posizionate in classifica. Sarà un’altra battaglia durissima; dovremo scendere in campo con lo spirito giusto e proveremo a vincere”.

 

 

 

 

 

 

Ufficio stampa Vigor Carpaneto 1922

 

Luca Ziliani



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'