In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Motori

GP Austria - Moto2 - Bulega in 5ª fila

15/08/2020


GP Austria - Moto2 - Bulega in 5ª fila

 

 

Seguici su Facebook: MOTORI EMILIAROMAGNA

 

 

Il Team Federal Oil Gresini Moto2 non brilla nelle qualifiche dell’ #AustrianGP e nonostante un’ottima fp3, in particolare con Bulega, non va oltre la 15ª e 22ª posizione in questo sabato a Spielberg. La pioggia risparmia la classe intermedia con Nicolò Bulega ed Edgar Pons che hanno potuto continuare lo sviluppo delle Kalex numero 11 e 57.

 

Nicolò Bulega si è dimostrato molto veloce questa mattina trovando anche la top3 salvo poi ritrovarsi addirittura fuori dalla Q2 a causa di un giro cancellato dalla Direzione Gara (bandiera gialla). Un cambio di piani che ha costretto l’italiano ad un extra sforzo in Q1 e una 15ª piazza finale che gli permetterà quantomeno di giocarsi la top10 in gara.

 

Per Edgar Pons la 22ª posizione è sicuramente una notizia buona a metà. Se da una parte non si tratta ovviamente dell’obiettivo dello spagnolo, dall’altra i problemi risolti al freno motore proprio appena prima della Q1 lasciano ben sperare per il proseguo del weekend.

15º - NICOLÒ BULEGA #11 (1’29.308)

 

“Questa mattina siamo stati molto veloci e solo la direzione gara cancellandomi il mio miglior giro mi ha tolto la possibilità di andare direttamente in Q2. Abbiamo fatto una buona Q1 ma è ovvio che abbiamo sprecato gomme ed energie per riuscirci e nella sessione più importante non ho trovato il giro giusto. La 15ª posizione ci va stretta ma proveremo a rifarci in gara con la speranza di ritrovare il feeling quasi perfetto delle fp3”.

22º - EDGAR PONS #57 (1’29.577)

 

“Abbiamo avuto un problema importante con il freno motore che ci ha frenato per tutto il fine settimana. Quando abbiamo trovato la soluzione prima della Q1, siamo scesi 1 secondo dai miei tempi delle libere, e il ritmo sicuramente è migliorato. La gara di domani sarà importante nonostante questa qualifica perché con una seconda opportunità la prossima settimana sarà fondamentale capire sempre meglio questa moto”.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'