In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley

Gut Chemical Bellaria – Avia Petroli Vamb Ravenna 3-1 (25-13, 23-25, 25-14, 25-17)

Gut operaia e Avia Ravenna si arrende: 3-1 al PalaBim!

17/01/2020


Gut Chemical Bellaria – Avia Petroli Vamb Ravenna 3-1 (25-13, 23-25, 25-14, 25-17)

 

Seguici su Facebook: VOLLEY  EMILIAROMAGNA

 

Altra vittoria e altra vittima ravennate per la Gut Chemical di coach Nanni; questa volta è la Avia Petroli allenata dalla plurititolata coach Benelli a uscire sconfitta dal parquet del PalaBim (inviolato in questo girone di andata) con il punteggio di 3-1. Una vittoria più sudata di quanto i parziali non raccontino come spiega il coach bellariese:

 

“Così come detto dopo l’impegno con la Teodora, non è mai facile approcciare gare come questa dove la differenza in classifica è netta e dove chi sta lassù ha tutto da perdere; forse anche oggi siamo entrati in campo un po’ morbidi mentalmente e in altre gare questo atteggiamento rischieremo di pagarlo caro. D’altro lato però abbiamo dimostrato grande maturità nel non farci coinvolgere dal nervosismo con cui le avversarie hanno condito la gara, anzi, lo abbiamo usato a nostro favore giocando una gara attenta, paziente e cinica. Ora godiamoci questa mini sosta prima del big match di sabato prossimo a Cervia dove dovremmo avere un altro piglio; lavoriamo duramente in palestra, a breve ritroveremo la nostra brillantezza, sono certo. Chiudo ricordando quanto dissi nel post gara con Forlì: campionato lungo, obiettivo difficile e tutte avrebbero trovato spazio e modo per dare il loro contributo; sono felice che il campo oggi abbia dimostrato che avevo ragione!”

 

Settimana di duro lavoro e con due gare in cinque giorni, così Nanni un po’ per scelta e un po’ per necessità varia per metà il sestetto vittorioso a Ravenna sabato: Fortunati riprende la regia incrociandosi a Morri, Diaz e Morettini giocano di banda con Albertini e Zammarchi al centro e Loffredo libero (80% di positività in rice per lei stasera)

 

Inizio straripante della Gut che sovrasta le giovani avversarie tanto in attacco quanto in difesa e che, con Albertini protagonista di un ottimo turno di battuta (con tre ace e molti errori ravennati), si porta sul 14-3 costringendo una nervosissima Benelli a due timeout e all’inserimento della temibile Vecchi; proprio la neoentrata spezza il ritmo bellariese ma è troppo poco per ipotizzare una concreta rimonta. Anzi, le scelte arbitrali innervosiscono sempre più la squadra ospite, volano cartellini gialli e rossi e, nonostante una decisa Peluso al servizio con due ace, la Gut chiude sul 25-13.

 

Vistoso calo di tensione bellariese nella ripresa; la gara si gioca su un costante equilibrio con Avia che sfrutta una serie di ricezioni poco pulite della Gut per cercare l’allungo ma è subito ripresa da un Albertini mostruosa  in fast. Mini break bellariese con Morettini e un paio di errori ravennati le quali inoltre perdono anche la giovane Peluso per infortunio. Sul 22-19 bellariese reagisce d’orgoglio Avia con Vecchi e Perticarà che mandano al servizio Servadei capace di ristabilire la parità: ultimi scambi giocati punto a punto prima che un errore di Morri regali il 23-25 alle ospiti.

 

Sulle ali dell’entusiasmo, Avia parte meglio nel terzo set grazie soprattutto a Perticarà e Ndyaye; l’esperienza bellariese esce però alla distanza: le alzate di Fortunati per Morettini e Albertini su tutte rimettono in piedi la gara prima dello show di Zammarchi a muro. Le ravennati continuano a contestare le scelte delle direttrici di gara Ragone e Casadei: Perticarà si becca prima un rosso, poi un’espulsione e infine la squalifica. Avia non c’è più, la Gut chiude con Morri (cresciuta a vista d’occhio nel corso della gara) per il 25-14 finale.

 

Quarto set che inizia ancora nel segno dell’equilibrio grazie a Vecchi da un lato e Diaz/Morri dall’altro; proprio Morri viene murata due volte da Gbola dando fiducia ad Avia ma un bel break di Morettini riporta avanti Bellaria. La gara fatica a decollare e altri due muri ospiti convincono Nanni a chiamare il timeout sul 16-14. La svolta emotiva arriva probabilmente quando la centrale Ndyaye sbaglia il più facile dei rigori dando il via al momento più che positivo della Gut dove Diaz da seconda linea e la coppia Zammarchi/Albertini al centro fanno la voce grossa. Vecchi sbaglia il colpo che poteva riaprire il set e l’ennesima fast di Albertini chiude i giochi: 25-17.

 

Gut Chemical Bellaria – Avia Petroli Vamb Ravenna 3-1 (25-13, 23-25, 25-14, 25-17)

 

TABELLINO E STRATING SIX

 

Zammarchi 16, Morri 8, Morettini 12, Albertini 12, Fortunati 5, Diaz 12, Loffredo (L1), D’Aloisio

NE Armellini, Astolfi, Bucella, Tosi Brandi, Serafini (L2)



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'