In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Ciclismo

Il 103° giro d’Italia parte dalla Sicilia

03/10/2020


Il 103° giro d’Italia parte dalla Sicilia

 

 

Seguici su Facebook: CICLISMO EMILIAROMAGNA

 

 

 

Dopo tante incertezze è arrivato il momento che gli appassionati aspettavano con più trepidazione.

La carovana del Giro d’Italia si è formata a Palermo per iniziare il suo viaggio attraverso un’Italia che cerca, pur tra tante difficoltà e paure, di ritrovarsi dopo lo tsumani di una malattia che sembra non voler mollare la sua presa.

Quest’anno sarà un Giro d’Italia diverso dal solito e non solo per la collocazione nel calendario.

Mai si era corso un Giro nel mese di ottobre e già questo basterebbe per ammantare il tanto atteso giro di un velo di sorprese ed imprendibilità, ma la battaglia contro il Coronavirus ed il suo condizionamento sulla logistica della corsa e sulla preparazione dei corridori rende tutto più incerto.
I corridori dovranno gareggiare in questo giro in una bolla, che impedirà al pubblico di avvicinarli per autografi o per selfie.
Le squadre con tutti i loro addetti,saranno costantemente monitorati con gli esami necessari per scongiurare ogni possibile focolaio.
I raduni di partenza e le sedi di arrivo non potranno regalare ai corridori i consueti bagni di folla per il rispetto del distanziamento sociale.

Dalla Sicilia è partito con una cronometro individuale di 15 Km. Una tappa molto veloce con una salita di circa un chilometro e poi discesa e poi pianura fino a Palermo. Non si prevedevano grandi distacchi anche se gli specialisti delle cronometro avevano tutti i pronostici dalla loro parte.

Grande prova di Filippo Gamma che è andato a vincere alla grande la cronometro d’apertura del Giro d’Italia 2020.

Grande questo ragazzo di 24 anni,professionista da tre anni, che si sta dimostrando un grande campione, che certamente darà grandi soddisfazioni ai tifosi italiani.

Delusione in questa cronometro di apertura di Vincenzo Nibali.

 

                                              Marco Sandali   

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'