Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Ciclismo

Il Memorial Antonelli porta la firma del piemontese Perracchione

Pagina 1 di 2

09/05/2022

Il Memorial Antonelli porta la firma del piemontese Perracchione

Foto Zannoni

 

SANT'ANGELO DI GATTEO (FC) - Porta la firma di Alessandro Perracchione - corridore piemontese della Energy Team Young Bikers al primo anno nella categoria - il 2° Memorial Michael Antonelli - Coppa Achille Grandi - Coppa Nove Colli, gara Juniores organizzata dal Team UnipolGlass, dalla Sidermec F.lli Vitali, dalla Polisportiva Fiumicinese Fait Adriatica e dal Gc Fausto Coppi di Cesenatico, in ricordo del corridore prematuramente scomparsi il 3 dicembre 2020, quando aveva davanti a sé un futuro fulgido nel mondo del ciclismo.

 

Epilogo in volata per quindici corridori, dopo una gara combattuta e contrassegnata dall'azione di Simone Facchinetti (Team UnipolGlass), Gabriele De Fabritiis (Team Ballerini) e Filippo Fiorentini (Sidermec F.lli Vitali), iniziata al km 50 e durata, per Facchinetti e De Fabritiis, fino allo scollinamento del secondo gpm (km 91 dei 103 da percorrere). Non a caso, il ligure De Fabritiis, poi terzo all'arrivo, è stato insignito della palma di più combattivo.

 

Veniamo alla cronaca: primi 50 km con scatti e controscatti, ma nessuna fuga. Poi l'azione dei tre corridori suddetti: la corsa si infiamma sulla prima ascesa della Cornacchiara, quando Fiorentini si stacca dai due di testa a causa di una accelerazione di De Fabritiis. Il gruppo sembra rinvenire, grazie all'azione di Luca Paletti (Team Paletti) e Tommaso Bambagioni (Team Ballerini), che selezionano una decina di corridori, tra cui i padroni di casa Luca Maccaferri (Team UnipolGlass) e Lorenzo Montanari (Sidermec F.lli Vitali). Arrivano a 10 secondi dalla coppia di testa, poi il vantaggio si dilata nuovamente.

Sulla seconda ascesa della Cornacchiara, resa ancora più ardua dal primo caldo primaverile, vengono raggiunti De Fabritiis e Facchinetti da sei corridori: sono Perracchione e Rosa (Energy Team), Ori (Italia Nuova), Solmi Tarabini (Nial Nizzoli), Maccaferri (Team UnipolGlass) e Bucelli (Team Pieri Calamai). Sembrano giocarsela in otto, ma da dietro a 2 km dal traguardo rientrano altri sette corridori. Volata a quindici, la lancia Perracchione (già vincitore il 1° maggio a Picchi di Cherasco, nel Cuneese), Montanari cerca di affiancarlo ma si verifica prima una e poi due leggere deviazioni, da parte del piemontese, che la giuria reputerà regolari. Sul lato destro cerca di rinvenire De Fabritiis, ma alla fine vince Perracchione.

Commenti

PUBBLICITA'