Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio

Imola vs Lions Amaranto 8-33 (8-5)

Pagina 1 di 2

06/12/2021

Imola vs Lions Amaranto 8-33 (8-5)

IMOLA - LIONS AMARANTO 8-33 (8-5)

IMOLA: Tiozzo (58' Cioffi), Varignana, Foschini, Ferretti, Venturi, Martinelli, Carluccio, Magnani, Monterisi, Romano, Dal Prato (58' Olivato), Salvatori, Ferrari, Morigi, Poppa (58' Ricci). A disp.: Modeni, Quadrana. All.: Santandrea.

LIONS AMARANTO: Magni N. (Mazzoni 5' st); Freschi (32' st Gregori), De Libero, Novi, Rela (32' st Zenga); Rolla, Magni M.; Bernini (33' st Vitali), Scardino, Cortesi; Quiriconi, Ciandri (10' st Filippi); Tichetti (Fratini 5' st), Giusti (Savaglia 31' st), Fusco. All.: Brancoli.

ARBITRO: Paparo di Bologna.

MARCATORI: 12' m. Morigi- non trasformata, 22' m. Scardino-non trasformata, 30' cp Martinelli; nel st 10' m. Bernini tr. Rolla, 18' m. Fusco tr. Rolla, 30' m. Giusti tr. Rolla, 37' m. De Libero tr. Rolla.

NOTE: in classifica, 5 punti per i Lions Amaranto, che hanno vinto con il bonus aggiuntivo; 0 punto per l'Imola, che ha perso con un margine superiore alle 7 lunghezze (solo una meta all'attivo).

Seguici su Facebook: RUGBY EMILIAROMAGNA

IMOLA- Il testa coda del girone non sorride all'Imola Rugby, che, come da pronostico, esce sconfitta con il punteggio di 33 a 8 dalla sfida del "Zanelli-Tassinari" con la corazzata Livorno. I ragazzi di Morton sono però protagonisti di una prestazione gagliarda e coraggiosa, che riscatta parzialmente le prestazioni opache delle precedenti settimane. Per lunghi tratti del match, infatti, Imola è stata capace di affrontare a viso aperto lo squadrone labronico, tanto da chiudere il primo tempo clamorosamente in vantaggio: Morigi, infatti, ha trovato la meta dopo 12', seguito da una marcatura del capitano toscano Scardino che non ha scomposto i padroni di casa, abili a riportarsi avanti con un calcio piazzato di Martinelli, per l'8 a 5 dell'intervallo. Tuttavia, nella seconda frazione la reazione ospite è stata prorompente, tanto da riuscire a segnare quattro mete, complice anche la stanchezza dei padroni di casa, che non ha fatto altro che allargare il gap tecnico e fisico tra le due compagini. Il passivo finale è stato forse troppo severo per i ragazzi di Morton, che nella ripresa hanno pagato qualche errore di troppo, mentre gli ospiti hanno controllato con autorità i minuti finali, centrando la quinta vittoria su cinque partite sin qui disputate. Un altro chiave del match importante a favore di Livorno è stata la maggiore profondità di organico della squadra amaranto, contrariamente ai rossoblù che hanno dovuto fronteggiare diverse assenze importanti. La prestazione, pur non portando punti in classifica, rappresenta una bella iniezione di fiducia per la giovane truppa di Morton, che, con la giusta mentalità e atteggiamento, può rendere la vita difficile a tutti, compresi team forti e rodati come Livorno. Questo deve essere il punto di partenza di Imola, che già dalla prossima domenica cercherà di portare a casa il primo successo stagionale: in riva al Santerno sbarca infatti Siena (calcio d'inizio ore 14.30), in quello che rappresenta l'ultimo impegno ufficiale dell'anno solare. 

Commenti

PUBBLICITA'