In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal | Dilettanti | Serie C1

Imolese vs Fossolo 3-1

L'eccellente prestazione del laterale fortifica il primato dei rossoblu.

14/12/2015


Imolese vs Fossolo 3-1

 

Imola, 12 dicembre 2015 - L'Imolese e le sue stelle. E' Zanoni l'astro più lucente della partita contro il Fossolo 76. Il laterale, veterano rossoblu, firma la vittoria dei suoi, coronando con una doppietta un'operosità offensiva incessante. Ma non è il solo protagonista: insieme a lui brillano il giovanissimo Bandini, generoso ultimo in costante crescita, e il debuttante Rensi. E' quest'ultimo il paladino del primo tempo, capace di dissolvere qualsivoglia contrarietà rispetto alle inoppugnabili decisioni arbitrali e di proteggere caparbiamente uno zero a zero scricchiolante. La traversa colpita dal siluro da metà campo di Scozzatti, a due secondi dal fischio d'inizio, è il nefasto presagio di una prima frazione sofferta per i rossoblu. L'avversario, il Fossolo 76 di mister Vanni, al suo ritorno a Imola, attua un pressing estremo, grazie alla reattività di giocatori atleticamente e tecnicamente forti. Gli invasori bolognesi sono gli scomodi ospiti della metà campo rossoblu, sempre in agguato, spalle coperte dall'ultimo Zaccone e dal portiere Cristillo. L'Imolese, intorpidita e contratta fino al 10', si scioglie con alcuni cambi, che sembrano ridare coralità a un attacco limitato all'iniziativa dei singoli. Le marcature strettissime del Fossolo contrastano le manovre imolesi, fin troppo prudenti contro un avversario spregiudicato. Sul piano offensivo, la velocità negli scambi degli ospiti (in evidenza Stanghellini N. e Dettori), abili nelle ripartenze e negli allunghi, che permettono di arrivare in area con pochi tocchi, impegna Bandini e Rensi, costretti a salvataggi in extremis. L'Imolese non riesce a dare il proprio imprinting alla gara, pur impedendo all'avversario di farlo a sua volta. I brividi del 17' e del 26' valgono gli applausi per il neo-portiere rossoblu: al 17' il rigore tirato da El Ghachi viene sfiorato da Rensi e deviato sul palo; al 26' il tiro libero per sesto fallo, di cui s'incarica Stanghellini N., viene respinto al mittente. La prestazione modesta dell'Imolese viene riabilitata da un secondo tempo di tutt'altro tenore. I rossoblu ritrovano distanze, tempi e ispirazione, sottomettendo, seppur a fatica, il recalcitrante avversario. Al 4' il falco Zanoni si avventa sull'avversario, ruba palla e con un volo radente taglia il campo e si porta sulla fascia destra: la sua conclusione sotto la traversa rilancia i compagni. Il Fossolo trova il pareggio all'8' col diagonale di El Ghachi, il più pericoloso dei bolognesi nella ripresa. Il forcing dell'Imolese e l'innalzamento della pressione diventano soffocanti per il Fossolo, che riduce progressivamente intensità e aggressività di gioco. Valvieri e Paolini si fanno minacciosi in attacco, pur non concretizzando: il primo colpisce due pali, al 9' e al 20'; il secondo è il vulcano che fa tremare l'area con i suoi tocchi puliti e la sua abilità nel controllo della palla. La storia, però, è Zanoni a scriverla: al 21', giusto il tempo di lasciare la casacca della panchina, il laterale si fionda di nuovo sull'avversario, si appropria della palla, scatta sulla fascia sinistra e, con un rasoterra diagonale, compie il proprio capolavoro. Il Fossolo cambia il portiere: entra Di Nella, che viene proiettato in fase offensiva. L'Imolese intanto, sanzionata con cinque falli al 27', gioca sul filo del rasoio. La difesa rossoblu continua a fare scudo a Rensi, lasciando all'ultimo l'onore del goal decisivo. Scoccato il primo minuto di recupero, Zanoni, mai sazio, di nuovo strappa con impertinenza la palla ai bolognesi e riparte, portandosi all'ingresso dell'area: il difensore riesce a deviare la palla, ignaro della presenza incombente di Bandini che, con un centrale basso, mette in rete di rimpallo. Onore alle vigorose individualità del Fossolo 76, che mantiene il primato offensivo nel campionato. L'Imolese intanto lascia a tre punti le agguerrite inseguitrici, che promettono una battaglia senza esclusione di colpi.

IMOLESE CALCIO 1919 – FOSSOLO 76 :  3 – 1
IMOLESE: Valvieri, Tasca, Gelimeri, Dari, Scozzatti, Giagnorio, Zanoni, Maccaferri, Rensi, Bandini, Paolini, Paciaroni. All. Carobbi.
FOSSOLO 76: Cristillo, Zaccone, Cassese, Zazzetta, Dettori, Stanghellini N., Stanghellini F., El Ghachi, Menduni, Concetti, Rapini, Di Nella. All. Vanni.
RETI: 4' s.t. e 21' s.t. Zanoni, 8' s.t. El Ghachi, 30' s.t. Bandini.
AMMONITI: Zanoni, Tasca, Dettori, Stanghellini N..
ESPULSI: -

ARBITRI: sig. MATERA di Forlì e sig. FERRARI di Reggio Emilia.

Prossimo turno – CAMPIONATO (19/12 a Ravarino, ore 14.30): PRO PATRIA SAN FELICE ASD – IMOLESE CALCIO 1919

Stefania Avoni
Ufficio Stampa Imolese Calcio 1919



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'