In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Pallamano

Intervista a Daniel Dimitric (Modula Casalgrande)

Sabato la modula disputerà la prima gara del 2021.

13/01/2021


Intervista a Daniel Dimitric (Modula  Casalgrande)

 

La Modula Casalgrande sta per riprendere la propria traiettoria agonistica: all’orizzonte dei biancorossi c’è infatti il primo impegno ufficiale del 2021, in programma sabato prossimo 16 gennaio al Pala Keope. Per l’esattezza, la serie A2 di pallamano maschile è già ripartita tre giorni fa: nell’occasione i nostri beniamini avrebbero dovuto fronteggiare la Fiorentina, che però si è ritirata del campionato. La formazione allenata da Fabrizio Fiumicelli ha quindi usufruito di un turno di riposo: ora l’organico è al lavoro in vista del duello con il Bologna United, che rappresenta una consistente opportunità per migliorare ulteriormente la situazione di classifica.


Seguici su Facebook: HANDBALL EMILIAROMAGNA

 

Numeri alla mano, sconfiggendo i petroniani la Modula si porterebbe almeno al sesto posto: se poi Follonica non dovesse imporsi nel posticipo sul campo del Chiaravalle, domenica sera Casalgrande potrebbe addirittura ritrovarsi sul quinto gradino. “Oggettivamente parlando, al momento ci sono tutte le condizioni per continuare a fare bene – commenta il pivot biancorosso Daniel Dimitric – Proveniamo da due successi casalinghi consecutivi, maturati contro avversarie decisamente agguerrite come Nuoro e Chiaravalle: di conseguenza il morale del gruppo si presenta decisamente alto, e per ora non dobbiamo fronteggiare problemi che riguardano l’infermeria. Peraltro sabato è previsto il rilevante rientro di Enrico Aldini, che torna dopo lo stage dicembrino con la Nazionale italiana Under 18: un motivo in più per guardare con una buona dose di ottimismo all’impegno che ci attende. Tutto questo senza però perdere di vista la necessaria umiltà – ammonisce Dimitric – L’ottimismo di cui parlo non può affatto autorizzare a montarsi la testa, altrimenti le conseguenze potrebbero essere decisamente dannose già a partire da sabato”.


Il Bologna United è ancora a quota 0 dopo 10 gare: sulla carta, la Modula sembrerebbe quindi destinata a cogliere il terzo successo consecutivo…

“Le partite non si vincono sulla carta: anche stavolta serviranno corsa e sudore, senza dimenticare un’altra caratteristica di basilare importanza. Oltre a essere frizzanti sul piano fisico, servirà tutta la lucidità possibile per esprimere con efficienza l’identità di gioco che ci caratterizza. A tal proposito, le ultime due sfide devono servire come preciso monito per fare sempre meglio: è vero che abbiamo vinto, ma il divario in termini di punteggio avrebbe potuto essere ben più largo. Purtroppo, in entrambe le occasioni siamo incappati nell’errore di sottovalutare gli avversari: un difetto che si è visto con Chiaravalle, ma anche e soprattutto contro l’Hac Nuoro”.

 

 

 

Temi quindi che sabato si possa presentare lo stesso tipo di problema?

“Il rischio in tal senso c’è, ma io voglio ancora essere ottimista: confido sul fatto che le recenti esperienze siano servite da buon insegnamento, per evitare di ripetere sviste e distrazioni legate all’eccessiva sicurezza di vincere. Senza dubbio abbiamo tutto ciò che serve per avere la meglio su Bologna, ma niente è scontato in partenza: gli ospiti tenteranno in ogni modo di dare una svolta al proprio campionato, e due punti ottenuti a Casalgrande sarebbero l’ideale per dare nuovo slancio al percorso rossoblù. Noi dobbiamo esserne ampiamente consapevoli, fin da ora: se riusciremo a mantere la mentalità giusta per tutti i 60 minuti, credo proprio che la strada verso il successo diventerà progressivamente in discesa per noi”.

 

 

 

Osservando le cifre del girone B, sempre più osservatori sono convinti che la Modula possa arrivare a collocarsi costantemente tra le maggiori potenze del raggruppamento. Quali sono le tue impressioni in merito?

“Fino a questo momento abbiamo dimostrato di meritare ciò che abbiamo raccolto: in svariate occasioni siamo stati capaci di esprimere un gioco di qualità, ben orchestrato dalle puntuali indicazioni che Fiumicelli ci sta fornendo fin dall’agosto scorso. Inoltre, nell’immediato abbiamo un calendario che sembrerebbe essere favorevole: tuttavia, è altrettanto vero che adesso non possiamo affatto lasciare campo libero ai proclami. Presto inizierà infatti la fase di ritorno: dunque da fine gennaio in avanti saremo confrontati con due mesi di fuoco, affrontando tutte le squadre che ora stazionano ai primi 6 posti della classifica. Quindi fin qui i risultati sono stati decisamente soddisfacenti, ma i tempi sono ancora troppo acerbi per iniziare a tracciare un bilancio stagionale”.

 

 

 

A livello personale, come sta andando il tuo lavoro in questa stagione agonistica? Sei soddisfatto di ciò che stai facendo?

“Certamente sì: a essere sincero, mi sento ancora più motivato rispetto alle precedenti annate. Sto usufruendo di un discreto minutaggio durante le partite, ma non è questo l’aspetto che conta di più: il rendimento della squadra ha l’assoluta priorità sugli spazi che posso avere a livello individuale. Di conseguenza io sono sempre soddisfatto quando la Modula vince e convince, indipendentemente dalla quantità della mia presenza in campo. Invito inoltre il pubblico a continuare a seguirci, anche durante le dirette online delle nostre partite”.

 

A questo link la rubirca con tutte le “FOTO STORICHE”   

 

 

LA SITUAZIONE. Dopo le partite di sabato scorso, la nuova classifica del girone B di serie A2 si presenta così (tra parentesi il numero di gare disputate): Carpi 18 punti (10); Camerano 17 (10); Lions Teramo 15 (9); Vikings Rubiera 14 (8); Tavarnelle e Starfish Follonica 11 (9); Modula Casalgrande 10 (10); Chiaravalle e Parma 8 (10); Verdeazzurro Sassari 6 (10); Hac Nuoro 4 (11); Ambra Poggio a Caiano 4 (10); Bologna United 0 (10).



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'