Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio

Intervista a Franco Iossa (Arcetana)

L'Arcetana ospiterà la San Michelese

24/09/2021

Intervista a Franco Iossa (Arcetana)

Seguici su Facebook: DILETTANTI REGGIO

Arceto, 24 settembre 2021 - L'Arcetana ha aperto il proprio cammino nel girone A di Eccellenza con due pareggi di spessore, decisamente incoraggianti: 0-0 interno con la Cittadella Vis Modena nel turno inaugurale, e 1-1 domenica scorsa a Borgonovo Val Tidone contro i piacentini dell'Agazzanese. Ora è il momento di andare alla ricerca del primo successo stagionale: l'occasione sarà data dal duello casalingo in programma domenica prossima 26 settembre, dalle ore 15.30. I biancoverdi saranno di scena al "Comunale" di via Caraffa, per affrontare i sassolesi della San Michelese: sfida valevole per la terza giornata, e come sempre per accedere all'impianto arcetano sarà necessario disporre del green pass.

 

L'attaccante Franco Iossa è appena arrivato nei ranghi biancoverdi: il suo approdo nell'organico allenato da Pierfrancesco Pivetti è stato ufficializzato appena una settimana fa. "Mi sto già trovando molto bene - commenta il talentoso classe 2002 - L'accoglienza all'interno della squadra è stata ottima, e lo dico fuori da ogni frase di circostanza: qui c'è davvero terreno fertile per fare calcio in modo serio e motivante. Come è noto io sono cresciuto nei settori giovanili di Sassuolo e Modena, per poi trasferirmi alla Bagnolese Juniores. Dopo la fine della mia recente esperienza in rossoblù, ho ricevuto varie proposte: tuttavia l'Arcetana è stata quella che mi ha convinto di più, per una serie di motivazioni ben precise. Innanzitutto, qui ho la possibilità di disputare una stagione di Eccellenza su livelli davvero lusinghieri: ora non sono certo qui a piazzare frasi altisonanti in merito agli obiettivi stagionali, ma comunque credo con fermezza che il nostro gruppo abbia le carte in regola per costruire un cammino molto gratificante. Poi, l'Arcetana mi aveva già cercato durante gli anni delle giovanili: per un motivo o per l'altro l'accordo non si era mai concretizzato, e dunque ora sono ulteriormente felice di essere qui. Peraltro io sono di Rubiera, quindi ho anche una marcata comodità dal punto di vista della distanza chilometrica".

 

Iossa procede poi a illustrare le principali caratteristiche che contraddistinguono il suo modo di giocare: "Quando sono sul rettangolo verde, punto molto sulla velocità e sulla capacità di essere efficace nei dribbling - sottolinea l'attaccante - Inoltre riesco a scandagliare con buona efficienza le difese avversarie, creando interessanti varchi. Ad ogni modo, sono ben lontano dal sentirmi "arrivato": so di dover fare ancora parecchia strada per migliorare e perfezionarmi, a ogni livello. Arceto rappresenta la dimensione ideale per crescere, anche grazie alla consistente esperienza di mister Pivetti. Tra l'altro, molti dei protagonisti di questo girone A sono giocatori che hanno accumulato una cospicua esperienza nell'ambito della serie D: di conseguenza, a maggior ragione noi giovani non dobbiamo mai smettere di affinarci".

Commenti

PUBBLICITA'