In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley

La Consar al test della lanciatissima Milano

18/01/2020


La Consar al test della lanciatissima Milano

 

 

Seguici su Facebook: VOLLEY  EMILIAROMAGNA

 

Dopo la faticosa vittoria sulla Globo Sora, la quadra di Bonitta apre il trittico di trasferte in una settimana tastando il polso all’Allianz, reduce da cinque vittorie consecutive e a punti da otto gare. Bonitta: “Ci serve un avversario simile per ritrovare le nostre sensazioni e lo smalto che avevamo prima della sosta”

 

Allenamento sotto gli occhi di Julio Velasco ieri sera per la Consar. Tornato in città per visionare gli Under 14 futuribili - la squadra di Minguzzi si sta preparando per il debutto in Boy League previsto per domani, al PalaSir di Assisi nel primo dei tre concentramenti con Perugia e Modena - il neo direttore tecnico dell’attività giovanile del settore maschile della Fipav si è poi fermato al Pala Costa per assistere all’allenamento della prima squadra e poi alla partita degli under 18 nel campionato di serie C, vinta 3-2 in rimonta contro il Cesenatico.

E la presenza dell’illustre ospite ha dato ancora più entusiasmo e carica al gruppo giallorosso, apparso molto voglioso di riscattare una prestazione non ottimale, anche se coronata dalla vittoria, nel match di mercoledì contro la Globo Sora.

E non ci sarà da distrarsi perché domani pomeriggio, alle ore 18, nel mitico e nobile Palalido di Milano, oggi Allianz Cloud (dirigono Santi di Città di Castello e Sobrero di Carcare), per la 16ª giornata di SuperLega Credem Banca, la Consar è attesa dall’avversario più in forma in questo momento, quell’Allianz che è reduce da cinque vittorie consecutive, l’ultima delle quali giovedì sera al tie-break a Civitanova, va a punti da otto partite e che ha all’attivo già sette punti in più rispetto allo scorso torneo dopo 14 partite giocate.

“Già all’andata in casa nostra ci siamo resi conto del valore e del livello di Milano – sottolinea Marco Bonitta – capace ad un certo punto di diventare anche la terza forza di questo campionato, per cui ci prepariamo ad una partita molto difficile. Ma, dopo la prova di mercoledì, preferisco incontrare subito una squadra che è più forte di noi, che ci metterà veramente alla frusta e nelle condizioni di recuperare in fretta quello smalto che avevamo prima della sosta. Gli allenamenti di questi giorni post-Sora mi hanno confermato che chi era reduce dalle qualificazioni olimpiche e da lunghi viaggi oltreoceano ha recuperato in pieno: purtroppo non era stato così la partita di mercoledì ma non potevamo fare diversamente”.

Per Saitta e compagni, la partita di domani apre una settimana con tre impegni ravvicinati tutti in trasferta: dopo Milano ci sarà infatti la partita dei quarti di finale di Coppa Italia a Modena (mercoledì 22), cui seguirà il match di campionato sempre contro la squadra emiliana (domenica 26). “Guardiamo un match alla volta – ci tiene a precisare Bonitta – e pensiamo a come opporci a Milano. Loro sono più forti di noi, è inutile nasconderselo. Cercheremo di divertirci e di giocare una buona pallavolo, perché è quello che ci serve per ritornare ad avere sensazioni molto positive”.

 

Spostamento gara con Vibo Intanto, l’ufficialità dell’organizzazione della Final Eight di A2 di basket affidata al Basket Ravenna Piero Manetti nelle giornate dal 6 all’8 marzo rende necessario spostare la partita di SuperLega Consar Ravenna-Callipo Vibo Valentia prevista per l’8 marzo: dalla Lega è arrivato l’ok per disputare questa partita mercoledì 4 marzo alle 20.30 al Pala De Andrè.

 

 

Ufficio stampa Porto Robur Costa

Massimo Montanari

 




Milano-Ravenna 3-0 (25-18, 25-20, 25-18)

Consar, c’è poco da fare contro questa Allianz

20/01/2020


Milano-Ravenna 3-0 (25-18, 25-20, 25-18)

 

 

 

 

Ci ha provato la Consar, cullando anche la possibilità di prendersi un set, ma contro questa Allianz, al momento formazione in grande spolvero scomoda per tutti, c’è stato poco da fare. Saitta e compagni sono rimasti in partita in tutti e tre i set, arrendendosi alla accelerazioni dei padroni di casa, dove ha fatto il bello e il cattivo tempo il solito Abdel-Aziz, arma illegale della SuperLega, che ha chiuso da Mvp con 23 punti (4 gli ace) e il 68% in attacco.

Per Milano è la sesta vittoria di fila, Ravenna si tiene nel gruppo delle pretendenti a un posto per i playoff, tenendo a distanza di sicurezza la zona retrocessione. E mercoledì sera a Modena, grande e meritata vetrina di Coppa Italia.

I sestetti Rispetto all’ultima partita c’è un cambio per parte nello starting six: nella Consar c’è  Cavuto al posto di Ter Horst; nell’Allianz Petric rileva Basic che aveva giocato a Civitanova.

 

La cronaca della partita Cortesia (attacco ed ace) e Vernon-Evans (muro) portano subito la Consar sullo 0-3. Saitta e compagni, attenti e convinti, si mantengono in vantaggio fino al 9-11, quando Abel-Aziz e un muro di Kozamernik determinano la prima parità del set a quota 11. Con Vernon-Evans e un errore di Alletti, Ravenna allunga di nuovo a +2 (13-15) prima della nuova parità a quota 16 con Abdel-Aziz, subito in partita, che firma anche il primo vantaggio dei padroni di casa (17-16) e che poi col suo turno al servizio (condito da due ace) spinge Milano al +6 (23-17). E’ poi Petric a chiudere i conti sul 25-18.

Inizio di secondo set in salita per la Consar che va sotto 5-1 (sotto i colpi del solito Abdel-Aziz) e 7-2. Il time-out di Bonitta scuote la squadra, che piazza un break di quattro punti riaprendo i giochi. Vernon-Evans trova il mani fuori del pareggio a quota 9. Sull’asse Clevenot-Abdel Aziz Milano firma un nuovo allungo, che questa volta la Consar, che termina il set con cinque giocatori sotto i 21 anni, non riesce ad annullare.

La squadra di Bonitta non si arrende e nel terzo set spinge sull’acceleratore portandosi avanti di tre lunghezze (3-6), ma dall’altra parte della rete c’è un’Allianz per nulla disposta a cedere, che acciuffa la parità a quota 7 e poi con l’ace di Clevenot e un attacco di Abdel-Aziz vola a +3 (13-10). Milano continua con grande intensità, trovando punti anche a muro, e per la Consar arriva la resa.

Il commento di coach Bonitta “Nel primo set stavamo facendo bene, stavamo giocando una buona pallavolo, con attenzione e anche con qualità. Poi Abdel-Aziz è uno che spacca i set contro tutti e l’ha fatto anche con noi e moralmente e psicologicamente siamo andati in affanno. Ma Milano è una squadra forte e non è un caso che in questo momento sia terza. Mi porto a casa i buoni spezzoni di due terzi del primo e del secondo set però dobbiamo essere più pazienti a capire che ci sono delle situazioni in cui dobbiamo provare a riprenderci e a reagire, e invece siamo andati in affanno”.

 

Seguici su Facebook: VOLLEY  EMILIAROMAGNA

 

Il tabellino

 

Milano-Ravenna 3-0 (25-18, 25-20, 25-18)

 

ALLIANZ MILANO: Sbertoli 3, Abdel-Aziz 23, Gironi 1, Petric 7, Clevenot 9, Kozamernik 10, Pesaresi (lib.), Alletti 3, Ne: Hoffer (lib.), Basic, Izzo, Weber, Okolic. All.: Piazza.

CONSAR RAVENNA: Saitta 1, Vernon-Evans 7, Cortesia 5, Grozdanov 8, Cavuto 9, Lavia 6, Kovacic (lib), Stefani, Ter Horst, Recine, Batak. Ne: Bortolozzo, Marchini (lib.) Alonso. All.: Bonitta.

ARBITRI: Santi di Città di Castello e Sobrero di Carcare.

NOTE: Durata set: 28’, 28’, 23’ tot. 79’. Milano (6 bv, 15 bs, 10 muri, 5 errori, 59% attacco, 65% ricezione, di cui 37% perfette), Ravenna (4 bv, 14 bs, 6 muri, 10 errori, 39% attacco, 44% ricezione, di cui 24% perfette). Spettatori 2071. MVP: Abdel-Aziz.

 

Ufficio stampa Porto Robur Costa

Massimo Montanari



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'