In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley

La Consar festeggia il titolo mondiale di Tommaso Stefani

01/09/2019


La Consar festeggia il titolo mondiale di Tommaso Stefani

L’opposto toscano, il più giovane del roster del Porto Robur Costa, è stato tra i protagonisti del successo iridato della nazionale under 19. “Abbiamo fatto una grandissima impresa, per nulla attesa, e adesso niente riposo: non vedo l’ora di conoscere i miei nuovi compagni e iniziare questa importante esperienza a Ravenna”

 

Dopo l’argento mondiale dell’Under 21 vinto da Cortesia, Lavia e Recine, la Consar Porto Robur Costa festeggia l’impresa di un altro suo giovane talento. Stefano Tommasi, il più "piccolo" del roster ravennate, classe 2001, ha contribuito al trionfo mondiale dell’Under 19 azzurro, a distanza di 22 anni dal precedente successo. In Tunisia, sede del Mondiale, l’Italia di Vincenzo Fanizza ha compiuto un percorso netto, vincendo tutte e otto le partite giocate, battendo nell’ordine nel girone di qualificazione Bulgaria per 3-2, Repubblica Ceca e Colombia per 3-0 e Iran per 3-1; poi Taipei per 3-0 negli ottavi, Giappone (3-0) nei quarti, Egitto (3-0) in semifinale e Russia (3-1) in finale. Stefani, schierato da opposto, si è distinto mettendo complessivamente a segno 130 punti nelle otto partite disputate.

“Abbiamo compiuto un’impresa fantastica che di sicuro non ci aspettavamo – sono le prime parole del nuovo opposto della Consar -. Eravamo partiti con tutte le migliori intenzioni di dare il massimo e cercare di raggiungere l’obiettivo migliore possibile e alla fine siamo riusciti nell’intento, andando ben oltre le nostre aspettative. Siamo veramente contenti. Un aspetto che ha fatto la differenza a nostro favore? Non saprei dirne uno in particolare però so che siamo un gruppo molto unito, un bel gruppo, ci diamo tutti una mano, non ci sono teste calde e questo, a mio avviso, ha inciso parecchio”.

Tommaso, nel ruolo di opposto, non si è sottratto ai suoi doveri, garantendo un bel bottino di punti all’Italia e facendo un pieno di entusiasmo e di motivazioni in vista dell’esordio in SuperLega. “Sapere di affrontare questa nuova esperienza della SuperLega mi emoziona tantissimo – ammette il 18enne opposto toscano -; sono consapevole di non essere ancora ad un tale livello ma il motivo per cui ho scelto di venire a Ravenna è proprio perché credo sia l’ambiente e la squadra ideale per riuscire a migliorarmi abbastanza da potermi integrare al meglio in questo gruppo e da poter raggiungere un giorno i livelli della SuperLega”. Un campionato nel quale la Consar potrà esibire con orgoglio i suoi atleti medagliati. “Ho visto che il nuovo gruppo di Ravenna è molto giovane – osserva – con un’età media all’incirca di 21-22 anni e questo un po’ mi rincuora perchè non ci saranno troppe differenze di età e il mio inserimento potrà essere ancora più veloce. Non vedo l’ora di essere a Ravenna e di conoscere tutti quanti i ragazzi e i miei nuovi compagni. Ho fatto un’estate praticamente senza mai fermarmi ma non rimpiango di non aver fatto vacanze: ho una grandissima voglia di cominciare questa nuova esperienza”.

 

 

Ufficio stampa Porto Robur Costa

Massimo Montanari

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'