In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley

La Fenix è prima. Dopo 20 anni Faenza torna in serie B

Rubicone Involley - Fenix Faenza 0-3 (10-25, 17-25, 16-25)

15/04/2019


La Fenix è prima. Dopo 20 anni Faenza torna in serie B

La Fenix Faenza vince a Savignano 0-3 (10-25,17-25 e16-25). Il 30 aprile (ore 20,30) i festeggiamenti al Bubani in occasione dell’ultima gara interna con Cattolica

 

La Fenix Faenza vince a Savignano sul campo del Rubicone con un netto 0-3 (10-25,17-25 e 16-25) e conquista la promozione al campionato nazionale di serie B2. A regalare questo risultato storico, non solo per la pallavolo mafreda, ma per l’intera città di Faenza che mancava da 20 anni al via di un campionato nazionale di volley femminile, sono state la ragazze della Fenix allenate da Maurizio Serattini e dal suo staff (Angelo Manca, Massimiliano Calubani, Giuliano Zauli).

 

Alla Fenix bastavano due punti per conquistare la matematica promozione in serie B e la squadra non ha fallito l’appuntamento sul campo di Savignano, disputando una gara molto determinata nella quale il risultato non è mai stato in discussione. Le volenterose ragazze di Stefano Fiori hanno impensierito Faenza solo nelle battute iniziali del match (in vantaggio fino al 7-4), ma nel momento in cui Guardigli e compagne hanno superato l’impatto emotivo dovuto all’importanza della gara la supremazia delle faentine è stata totale.

 

Al termine dell’incontro i festeggiamenti sul campo del Rubicone hanno definitivamente sciolto la tensione di un campionato disputato dalla Fenix sempre all’avanguardia, dalla prima all’ultima giornata, Fenix che sicuramente cercherà di onorare anche i due restanti impegni di campionato in considerazione del fatto che queste gare avranno comunque un peso per altre squadre in lotta per i play off e per la salvezza.

 

L’ultima gara casalinga della Fenix sarà disputata in posticipo martedì 30 aprile alle ore 20,30.

Per favorire la presenza alla gara e ai festeggiamenti al team la società ha deciso di annullare tutti gli allenamenti delle squadre giovanili in programma nella stessa giornata.

 

Rubicone Involley - Fenix Faenza 0-3 (10-25, 17-25, 16-25)

 

FENIX FAENZA: Alberti 11, Emiliani 3, Gorini, Guardigli E. 2, Guardigli L. (K) 8, Maines 4, Melandri 9, Taglioli 1, Tortolani, Tomat 20, Zannoni, Martelli (L1), Greco (L2) – all Serattini, vice all Manca

 

Arbitri: Aluigi e Catalano

 




Fenix Faenza vicina ad un fantastico traguardo, a Savignano per la vittoria

13/04/2019


Fenix Faenza vicina ad un fantastico traguardo, a Savignano per la vittoria

 

 

Manca ancora un piccolo passo decisivo per la FENIX FAENZA: a Savignano contro il Rubicone, si giocherà sabato 13 aprile nella palestra Maria Curie di Savignano alle ore 17,30. La FENIX sa bene cosa deve fare e l’auspicio è quello di chiudere i conti in questa gara, ma al di là del valore dell’avversario, comunque da non sottovalutare e superiore alla classifica conseguita, servono i punti per chiudere il conto.

 

Ecco l nominativi delle giocatrici che stanno lottando per conquistare la promozione e chiudere l’anno sportivo 2018/19.

 

Alberti Alice, Emiliani Benedetta, Gorini Federica, Guardigli Emma, Guardigli Lucia (K), Maines Martina, Melandri Michela, Taglioli Elisa, Tortolani Anna, Tomat Alice, Zannoni Andrea, Martelli Michela (L1), Greco Letizia (L2) – all Maurizio Serattini, vice all Angelo Manca.

 

“Un bellissimo gruppo costruito nei vari anni dai dirigenti della Pallavolo Faenza con ragazze faentine - Gorini Federica, le sorelle Guardigli Emma e Lucia (Capitana), Tortolani Anna, Zannoni Andrea e Greco Letizia, cresciute nel vivaio e integrate dalla palleggiatrice Maines di Ravenna, Alberti e Emiliani di Imola, da Dozza con Melandri, da Gorizia la Tomat, da Solarolo con Martelli, da Russi con Taglioli – si varia dai 26 ai 17 anni.”

 

Con 17 vittorie e 4 sconfitte mancano ancora tre partite per chiudere il campionato di Serie C girone C dominato con alti e bassi e a Faenza serve una vittoria tra le prossime tre avversarie: il Rubicone, Cattolica (30 aprile in casa al Pala Bubani) e Pontevecchio.

 

Sabato scorso la FENIX FAENZA ha superato l’ostacolo Castenaso e la classifica ora parla chiaro. Ferma l’Olimpia Teodora per il turno di riposo, con il Cervia Volley sconfitto al tie-break nello scontro diretto di Forlì, le faentine portano a 8 le lunghezze di vantaggio sulle ravennati allenate da Rizzi.

 

Pallottoliere alla mano l’unica squadra che può ancora insidiare il primo posto di Faenza è proprio l’Olimpia che grazie a tre vittorie piene nelle ultime gare raggiungerebbe quota 52 punti: tutte le altre squadre non possono più contrastare in classifica le ragazze di Serattini.

 

La FENIX attualmente conta 51 punti in classifica e di conseguenza è sufficiente una vittoria con qualsiasi punteggio nelle ultime tre gare per conquistare la vittoria del campionato e la voglia di scrivere la parola fine nella prossima trasferta di Savignano contro il già retrocesso Rubicone è grande.

 

Coach Serattini non si scompone e pensa al futuro prossimo: “Partita difficile per tanti motivi quella con Castenaso, in particolare per il valore della squadra avversaria e anche per la tensione dovuta all’importanza dei punti in palio. Faccio i complimenti alle ragazze e ci prepariamo per la prossima partita.”

 

Questa la nuova classifica dopo la decima giornata di ritorno (* una gara giocata in più):

 

FENIX Faenza 51

La Greppia Cervia 43 (*)

Olimpia Teodora 43

Retina Cattolica 40 (*)

MassaVolley 40

Libertas Forlì 39

FAR Castenaso 39

Maccagnani Molinella 29

Gut Chemical Bellaria 25

Pontevecchio Bologna 23

Flamigni Sammartinese 20

Banca San Marino 17

Rubicone InVolley 5 (*)

 

La lotta per un posto nei play off è accesissima, resa ancor più appassionante dal grande ritorno del Massa (11 punti nelle ultime 4 gare) e con alcuni scontri diretti decisivi ancora da disputare quali Olimpia Teodora – MassaVolley, Castenaso – Cervia e Olimpia Teodora – Libertas Forlì.

 

Nel vivo anche la lotta per evitare la penultima posizione in classifica, che significa retrocessione in serie D, dove le squadre più impegnate sembrano essere per il momento San Marino e Sammartinese, con il calendario che all’ultima giornata propone lo scontro diretto sul Titano.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'