Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Volley

La Green Warriors fa visita alla Cuore di Mamma Cutrofiano.

Pagina 2 di 3

12/03/2021

La missione sassolese è tanto bella quanto complicata: il team pugliese, guidato dal Coach Antonio Carratù, è al momento quinto in classifica generale con 37 punti ed arriva da una sconfitta per 3-0 nell'ultima giornata contro le piemontesi di Mondovì, ma le pantere tornano tra le mura amiche con convinzione e fiducia, avendo giocato alla pari di una delle candidate più quotate al salto di categoria.

Passando invece a Sassuolo, la vittoria corale contro Vallefoglia ha portato sicuramente nuove consapevolezze a Dhimitraidhi e compagne, che hanno dimostrato ancora una volta di poter dire la loro in questa seconda fase di stagione. Tornate in palestra martedì mattina, in settimana le neroverdi si sono allenate senza particolari problemi e domani mattina partiranno per il Salento: come già accaduto per la trasferta di due settimane fa contro Soverato, anche in questo caso le sassolesi raggiungeranno la sede di gioco in autobus con arrivo in programma in serata.

 Per quanto riguarda le atlete convocate, coach Barbolini potrà contare sulle palleggiatrici Pasquino e Spinello, sugli opposti Antropova e Ferrari, sui centrali Bisegna, Busolini e Civitico, sulle schiacciatrici Dhimitriadhi, Magazza, Salinas, Zojzi e sui liberi Falcone e Pelloni. Aggregata al gruppo ci sarà anche Giorgia D'Angiolella, giovanissimo libero classe 2005 alla sua prima convocazione in Serie A.

"Affrontiamo questa lunga ed impegnativa trasferta con rinnovato ottimismo, con l'entusiasmo e la positività che la vittoria di domenica scorsa ci ha portato - commenta coach Barbolini. La partita contro Vallefoglia ci ha dato un' ulteriore conferma del fatto che nella Pool Promozione tutte le partite sono determinanti e da giocare in modo determinato, indipendentemente da quello che le nostre avversarie hanno fatto nella parte precedente della stagione. Domenica affronteremo Cutrofiano, che ha sicuramente caratteristiche diverse da quelle che ha Vallefoglia ma presenta ovviamente peculiarità a cui prestare attenzione: come sempre, dovremo cercare di mettere in campo le nostre contromosse per mettere in difficoltà le nostre avversarie". Coach Barbolini ha commentato anche la convocazione in prima squadra di D'Angiolella, che arriva una settimana dopo quella di Viola Montagnani, anche lei classe 2005 cresciuta nel vivaio neroverde: "Il fatto di convocare in prima squadra atlete del nostre settore giovanile di Eccellenza, portandole poi in partita, per noi è la normalità: il fatto che per alcune sia la prima volta, è solo una questione di carattere numerico legata al fatto che non ci è possibile portare tutte tutte le volte. Ovviamente non può che farmi piacere questa possibilità di completare l'organico della Serie A con atlete del nostro settore giovanile: è per noi un grande aiuto e speriamo di poter rendere le atlete più giovani sempre più protagoniste".

Commenti

PUBBLICITA'