In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Futsal

La virtus Romagna perde di misura con il Bagnolo, ma si torna già in campo con il Monza per la coppa

20/02/2019


La virtus Romagna perde di misura con il Bagnolo, ma si torna già in campo con il Monza per la coppa

 

 

Terza sconfitta consecutiva per la Virtus, che non riesce a chiudere il discorso promozione perdendo di misura con il Bagnolo. Le attuali seconde in classifica, si avvicinano così a 5 punti di distanza: un margine ancora di sicurezza per le riminesi che però devono stare attente. In questo periodo così negativo, hanno certamente influito tutti questi impegni di altissimo livello così ravvicinati.

Un calendario non benevolo che ha colto la Virtus, probabilmente, nel peggiore momento di forma fisica e mentale dell’anno. Cesena in trasferta prima, il Padova in casa poi, il Bagnolo pochi giorni fa al Garden e stasera il Monza a Monza. In più, domenica ci sarà un altro match decisivo di campionato: Molinella-Virtus Romagna. Una serie di impegni impressionanti per il livello di concentrazione e dedizione richiesti, che hanno visto la Virtus rispondere alla grande nel derby con il Cesena e nel primo match di Coppa Italia con il Padova, raccogliendo però due sconfitte.

L’impegno di questo sabato in campionato con il Bagnolo, invece, è stato ben diverso. Le emiliane hanno vinto meritatamente, evidenziando tutte le difficoltà fisiche e non solo delle ragazze di Benedettini. Delle difficoltà circostanziate al momento ma che rischiano di togliere sicurezze e fiducia nelle futsalero riminesi. «Il duplice impegno ravvicinato, con Cesena e Padova, si è fatto sentire» ha commentato il tecnico romagnolo, Giancarlo Benedettini, che ha proseguito: «Nonostante il risultato finale, due belle prove ma che ci hanno particolarmente affaticato dal punto di vista fisico e mentale. Avevamo le gambe pesanti ma anche psicologicamente è stata una settimana estremamente probante».

E questa sera c’è il Monza. Un impegno di prestigio per questa Virtus che ci tiene a fare bene, come dimostrato settimana scorsa nel durissimo incontro con il Padova, vinto di misura dalle venete per 1-0. «La partita di questa sera è particolarmente impegnativa. Non solo per il match in sé, ma anche per come ci arriviamo, in termini di stanchezza e lucidità. Sono convocate tutte le ragazze e sono sicuro che lotteremo su ogni pallone. La volontà è comunque quella di giocarci fino in fondo tutte le nostre carte per cercare di superare questo gironcino. Sarà dura ma ci proveremo».

In ultima battuta, Benedettini ha – ovviamente – un pensiero rivolto anche all’impegno di domenica che vedrà le sue ragazze affrontare il Reno Molinella, attualmente quarto: «Avremo 4 giorni pieni per recuperare dopo questa sera e dovremo sfruttarli tutti. È evidente che la nostra testa è anche, e forse soprattutto, rivolta a domenica, quando affronteremo l’ultimo grosso ostacolo di questo campionato che inaugurerà la volata finale stagionale. Dobbiamo chiudere il discorso campionato e domenica sarà una giornata chiave in questo senso. Non possiamo farci scappare questa chance, facendo un ulteriore sforzo e andando oltre alle difficoltà di questi ultimi giorni».

 

Michelangelo Bachetti

Addetto stampa Femminile Virtus Romagna

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'