In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Magnavacca calcio, il percorso educativo e sportivo è giunto al termine

26/06/2019


Magnavacca calcio, il percorso educativo e sportivo è giunto al termine

Nel 2011, alla fine della scuola calcio, 20 amici minorenni di Portogaribaldi, tra cui mio figlio Alessio, detto Berba, espressero il desiderio di continuare la attività calcistica per giocare, divertirsi e stare insieme. Da questa esigenza è nata la Polisportiva Magnavacca ed abbiamo iscritto una squadra di "ragazzini" alla Terza Categoria nel campionato 2011/2012, è iniziata l'avventura della squadra più giovane del campionato.

Tre anni in Terza Categoria, tre anni in Seconda e due anni in Prima, traguardo mai raggiunto per una squadra di Portogaribaldi. Una entusiasmante cavalcata, ricca di soddisfazioni e difficoltà.  Durante questi 8 anni i ragazzi hanno potuto condividere, con un vero gruppo di amici, la passione per il calcio e sono stati sostenuti da tanti tifosi, amici  e conoscenti e questo ha rappresentato per loro un prezioso supporto nei momenti più bui, ma anche un pittoresco, allegro e divertente scenario in cui sono state disputate le gare, soprattutto quelle casalinghe.

 Ora, per continuare in Prima e puntare a crescere occorre modificare radicalmente il progetto iniziale, non più una squadra di amici del luogo, ma una squadra di giocatori provenienti prevalentemente da altri Comuni, spinti da altre motivazioni, non ultimo quello economico, in quanto sembra  ormai una diffusa abitudine il corrispondere elevati compensi a giocatori dilettanti e "stranieri".

Si, Il "calciomercato" dei dilettanti, che sembra una contraddizione in termini, ha causato un vorticoso aumento dei costi delle società sportive, tale da diventare per molte insostenibile.   

La Polisportiva Magnavacca non ha intenzione di cambiare la propria mission che era di favorire la crescita dei nostri giovani, che giocavano perchè amavano il calcio e non si  riconosce nella attuale moda del "calciomercato". 
Ritiene di avere adempiuto ampiamente al proprio compito, quello di accompagnare per 8 anni, tramite lo sport, 20 ragazzini di Magnavacca dalla adolescenza alla maturità, indenni da pericolose deviazioni. 

Per i motivi di cui sopra la Polisportiva Magnavacca ha deciso,con grande rammarico,  di non iscrivere la squadra al Campionato di Prima Categoria 2019-20.

A nome della mia famiglia, ringrazio con tutto il cuore per gli incredibili 8 anni trascorsi insieme: i miei ragazzi, i miei tifosi, lo staff tecnico, gli sponsor, i volontari ed particolare Mattia Ruffoni, Stefano Franchi e Lorella Benazzi.  

 

Vi voglio bene

 

Gianfranco Vitali

Presidente

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'