In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Pallamano

Modula casalgrande sconfitta a testa alta sul campo del Carpi.

20/09/2020


Modula casalgrande sconfitta a testa alta sul campo del Carpi.

 

 

 

Seguici su Facebook: HANDBALL EMILIAROMAGNA

 

 

 

CARPI – MODULA CASALGRANDE 33 – 28

 

CARPI: Beltrami 7, Ben Hadj Ali, Bonacini (P), Boni G. 3, Boni E., Calzolari 2, Carabulea, Ceccarini 8, Girolamodibari, Grandi 5, Jurina (P), Lamberti G., Malagola 1, Pieracci 5, Serafini S., Soria 2. Allenatore: Davide Serafini.

 

MODULA CASALGRANDE: Aldini 2, Barbieri, Dimitric, Galopin, Giubbini 3, Id-Ammou, Lamberti M. 8, Lenzotti 5, Prandi (P), Prodi 3, Ricciardo (P), Scalabrini 1, Seghizzi 2, Strozzi 1, Toro K. 3, Toro D. Allenatore: Fabrizio Fiumicelli.

 

ARBITRI: Calascibetta e Vizzini.

 

NOTE: primo tempo 18-13. Rigori: Carpi 2 su 3, Modula 2 su 2. Esclusioni per due minuti: Carpi 4, Modula 1. Incontro disputato a porte chiuse, come da indicazioni della Federazione.

 

 

Nessuna sorpresa al Pala Vallauri: la corazzata Carpi ha avuto la meglio sulla Modula Casalgrande, ma i nostri beniamini sono comunque usciti a testa alta. Il confronto di ieri era valevole per il turno inaugurale dell’A2 maschile di pallamano, e più specificamente nel girone B: anche se i padroni di casa hanno stabilmente condotto nel punteggio, gli ospiti hanno ugualmente messo in mostra un apprezzabile tasso di vitalità evitando di farsi schiacciare dagli avversari bianconeri. Nella fattispecie, la Modula è costantemente riuscita a contenere il divario: non a caso al termine del primo tempo il tabellone parlava di un 18-13, risultato parziale che lasciava ancora aperte le possibilità di un eventuale “colpaccio” da parte dei casalgrandesi. Durante la ripresa, qualche errore di troppo ha impedito alla Modula di ricucire lo strappo: d’altro canto Carpi ha potuto esultare soltanto nei minuti conclusivi, perchè i biancorossi sono rimasti attaccati al confronto affrontando l’impegno senza alcun timore reverenziale. Di conseguenza, al di là degli 0 punti conquistati, il bilancio di questa breve ma intensa trasferta carpigiana può comunque dirsi positivo per i nostri beniamini: peraltro, le parole dell’allenatore confermano ulteriormente questa impressione. 

 

 

FILO DIRETTO. “Purtroppo, i soli complimenti non fanno classifica – evidenzia Fabrizio Fiumicelli, trainer della Modula Casalgrande – Ad ogni modo, credo che ieri sia andata molto meglio del previsto. Lo svantaggio acquisito alla fine del primo tempo è legato ad alcune nostre mancanze sul piano tattico: si tratta di un aspetto su cui dobbiamo senza dubbio migliorare, ed è un problema di cui mi assumo piena responsabilità. Nella ripresa ci sono state varie occasioni per provare a diminuire o addirittura ad annullare il divario sfavorevole: tuttavia le sviste e le imprecisioni ci hanno sbarrato la strada, e abbiamo sofferto soprattutto in chiave difensiva. Comunque sia, come ho ripetuto nei giorni scorsi, fin dall’inizio della preparazione noi stiamo provando nuovi schemi a difesa della nostra porta – rimarca Fiumicelli – Si tratta di strategie che richiedono studio e applicazione, e quindi serve ancora qualche tempo per acquisirle in pieno: di conseguenza, le incertezze in fase difensiva rappresentano problematiche che avevo messo in preventivo. In più, i nostri giocatori stanno già dimostrando una consistente vivacità nell’applicare ciò che prepariamo in allenamento: inoltre ieri sera sono andati in gol ben 9 giocatori della Modula, e non è affatto cosa da poco per una formazione così giovane come la nostra”. 

 

 

 

Per rimarcare la rilevante caratteristica di squadra giovane, il tecnico casalgrandese non esita a citare i numeri: “Bisogna ricordare che la nostra età media si attesta sui 21,6 anni, ed è certamente tra le più basse della categoria. I giocatori di maggiore esperienza su cui possiamo contare sono tre: il capitano Mattia Lamberti, il vicecapitano Alessandro Lenzotti e il mastino della difesa Alberto Barbieri. Loro hanno il compito di trainare un intero organico composto da ragazzi emergenti: basti pensare che ieri a un certo punto avevamo ben cinque Under 19 in campo, e in quel momento la sfida era ben lungi dall’essere terminata. Nonostante ciò, siamo comunque stati capaci di denotare una personalità di squadra caratterizzata da interessanti prospettive: il tutto contro una fuoriserie del calibro di Carpi, che può contare su numerosi giocatori con esperienze in A1. Di conseguenza credo proprio che si possa e si debba continuare su questa strada, ovviamente per costruire continui miglioramenti”.

 

 

La disamina da parte degli avversari è affidata a due ex casalgrandesi. “Partita bella e intensa fin dall’inizio, con ritmi molto alti da entrambe le parti – commenta l’ala Francesco Ceccarini – La Modula ha iniziato gli allenamenti ai primi di agosto, mentre noi ci siamo messi in moto soltanto il 17: una differenza che non ha mancato di farsi sentire, perchè Casalgrande ha saputo sviluppare una manovra fluida e veloce pur avendo ancora la preparazione sulle gambe. Nonostante questo, siamo riusciti a tenere il campo e a esprimerci su buoni livelli per tutti i 60 minuti: questo successo non era per niente scontato, anche perchè era la prima partita dopo il lungo stop agonistico da cui tutti proveniamo. Per quanto riguarda noi – aggiunge Ceccarini – di certo dobbiamo essere contenti: ritengo infatti che siano due punti di assoluto spessore. D’altro canto, non possiamo ancora dire di avere raggiunto i migliori standard: le cose da sistemare rimangono tante. Nonostante la buona prova dei nostri portieri, 28 gol subiti sono troppi: inoltre in attacco ci siamo lasciati sfuggire parecchie buone opportunità, anche per merito della difesa biancorossa”.

 

“Noi eravamo quasi al completo – aggiunge l’ala Francesco Malagola – Mancava solo Angelo Giannetta, anche lui ex casalgrandese, che non ha potuto prendere parte all’incontro per motivi di lavoro. Parlando più nel dettaglio dell’andamento della sfida, a mio parere siamo stati abili nel partire forte: la mossa vincente è stata quella di guadagnarsi sùbito un margine di 4-5 lunghezze, vantaggio che poi abbiamo gestito con saggezza impedendo alla Modula di riavvicinarsi. Grande merito va dato pure ai nostri portieri, che si sono rivelati di basilare importanza per concretizzare questa vittoria. Ad ogni modo, sincere congratulazioni a Casalgrande, squadra dinamica – sottolinea Malagola – Sono certo che la compagine di Fiumicelli potrà raccogliere svariate gratificazioni in questa nuova serie A2″.

 

 

LA SITUAZIONE E IL PROSSIMO TURNO. Gli altri risultati della prima giornata sono Lions Teramo-Parma 26-15, Follonica Starfish-Ambra Poggio a Caiano 32-23, Tavarnelle-Fiorentina 34-20, Verdeazzurro Sassari-Nuoro 32-18, Bologna United-Camerano 15-27. Chiaravalle-Vikings Rubiera è il posticipo di questa sera. 

 

Classifica della serie A2 (girone B): Verdeazzurro, Tavarnelle, Camerano, Lions, Follonica e Carpi 2 punti; Chiaravalle, Vikings Rubiera, Modula Casalgrande, Ambra, Parma, Bologna United, Fiorentina e Nuoro 0 (Chiaravalle e Rubiera una partita in meno).

 

La Modula tornerà in campo domenica prossima, 27 settembre: dalle ore 16, i biancorossi affronteranno al Pala Keope il lanciatissimo Verdeazzurro Sassari.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'