In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley

Perugia-Ravenna 3-0

La Consar ci prova ma Perugia non fa sconti

25/11/2019


Perugia-Ravenna 3-0

Ravenna, generosa, tenace e mai rassegnata, si arrende a una Sir Safety agguerrita, attenta in difesa e incisiva in battuta

 

La miniserie positiva della Consar (4 punti in due partite) si arresta al cospetto di un’agguerrita e concreta Sir Safety Perugia. Partiti con entusiasmo, alte convinzioni e buone intenzioni, Saitta e compagni si sono scontrati con un Perugia incisivo in attacco, capace di limitare gli errori e di mettere pressione fin da subito al servizio. Ravenna, generosa, volitiva, mai rassegnata, accusa anche il dispendio di energie della partita di giovedì con la Lube e la stanchezza di tante partite senza sosta. E mercoledì si torna in campo: al De Andrè arriva la Calzedonia Verona.

 

I sestetti Coach Bonitta conferma il sestetto che ha fatto vacillare la capolista, Heynen si affida alla squadra che ha vinto le ultime due partite, con Hoogendoorn in diagonale a De Cecco, Podrascanine  Russo al centro, Lanza e Leon schiacciatori, Colaci libero.

La cronaca della partita Subito tre punti di Leon e Perugia vola sul 4-1. Umbri aggressivi e scatenati, la Consar fatica ad arginarli. Hoogedoorn si candida subito alla conquista dell’MVP, come accadrà, piazzando due ace e trascinando i suoi al +8 (13-5) e Bonitta al secondo time-out. La pausa sortisce effetto, al rientro in campo la Consar rosicchia due punti, senza però riuscire ad accorciare ulteriormente le distanze. Nel finale di set Perugia allunga ancora chiudendo 25-14 con un ace di Russo (il quarto di squadra del parziale).

Più equilibrato l’inizio del secondo set, in cui la Consar trova anche il primo vantaggio del match (5-6). Due volte Perugia cerca l’allungo e due volte Saitta e compagni sono pronti a riprenderla. Si rivede in campo Alonso al posto di Grozdanov e si procede punto a punto fino al break di tre punti (18-15) della Sir Safety che costringe Bonitta al time-out. Perugia allunga ancora e Bonitta prova a giocarsi la carta Recine al posto di Lavia e Bortolozzo per Cortesia. E proprio Bortolozzo interrompe il break umbro. La Consar, cresciuta in ricezione (52%) e in attacco, risale a -3 (17-20) ma Perugia gestisce il tentativo di rimonta ospite e si aggiudica anche il secondo parziale, con due attacchi di Leon.

Avvio punto a punto nel terzo set, in cui Alonso e Bortolozzo partono nello starting six ravennate, poi la Sir Safety col turno al servizio di Lanza, si porta a +5 (7-2). Ma una generosa e volitiva Consar risale a -2, grazie al filotto di punti di Lavia (4 consecutivi) e si tiene brillantemente in partita, fino al 20-17, con un attacco di Bortolozzo. Qui i padroni di casa danno l’accelerata che li porta alla vittoria e che fiacca gli ultimi tentativi della Consar.

 

Il commento di coach Bonitta “Perugia è entrata con grande piglio soprattutto in battuta e anche in difesa e si è visto subito che noi eravamo un po’ al lumicino nelle energie soprattutto mentali e naturalmente quando hai una squadra che ti mette sotto pressione in battuta e tu hai poche energie può capitare una sconfitta di questo tipo. La accettiamo con molto dispiacere perché potevamo fare qualcosa di più ma chiudiamo il libro e non pensiamoci troppo perché mercoledì abbiamo una partita molto importante”.

 

Il tabellino

 

Perugia-Ravenna 3-0

(25-14, 25-18, 25-18)

 

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 1, Hoogendoorn 14, Russo 9, Podrascanin 8, Leon 13, Lanza 7, Colaci (lib.), Zhukouski, Plotnytskyi 1. Ne: Piccinelli, Benedicenti (lib.), Taht, Biglino, Atanasijevic. All.: Heynen.

CONSAR RAVENNA: Saitta, Vernon Evans 9, Grozdanov 2, Cortesia 3, Ter Horst 8, Lavia 7, Kovacic (lib), Stefani, Recine 3, Batak, Bortolozzo 4, Alonso 2. Ne: Marchini, Cavuto (lib.). All.: Bonitta.

ARBITRI: Tanasi di Noto e Boris di Vigevano.

NOTE: Durata set: 22’, 28’, 26’ tot. 76’. Perugia (5 bv, 8 bs, 7 muri, 4 errori, 54% attacco, 59% ricezione, di cui 12% perfette), Ravenna (1 bv, 11 bs, 4 muri, 11 errori, 45% attacco, 34% ricezione, di cui 17% perfette), Spettatori: 3181. MVP: Hoogendoorn.

 

Ufficio stampa Porto Robur Costa

Massimo Montanari

 




Consar, prova a regalarti un’altra impresa

23/11/2019


Consar, prova a regalarti un’altra impresa

Dopo aver messo in difficoltà la capolista Lube conquistando un punto d’oro, Saitta e compagni cercano il bis domani a Perugia contro la Sir Safety Conad. Bonitta: “Se giochiamo al massimo, con l’intensità, l’agonismo e la continuità di giovedì sera possiamo dire la nostra”

 

 

Non si è ancora concluso il tour de force della Consar Ravenna, che si appresta a disputare la sesta partita in poco più di due settimane, ma terminerà domani il ciclo delle partite contro le corazzate della SuperLega.  Alle ore 18 al Pala Barton di Perugia (arbitrano Tanasi e Boris, diretta su Eleven Sport), Saitta e compagni si apprestano ad affrontare la Sir Safety Conad, oggi quarta in classifica e reduce da tre vittorie consecutive, portandosi dietro il pieno di entusiasmo e convinzioni derivate dalla straordinaria partita giocata giovedì sera contro la Lube e dal prezioso punto conquistato, che ha spinto Ravenna all’ottavo posto della graduatoria. Un match che ha visto la Consar chiudere con la miglior percentuale di ricezioni positive (34,5%) e col maggior numero di ace serviti (15, con Vernon-Evans protagonista con 7) dell’intero settimo turno. “Ho rivisto la partita che abbiamo fatto e sinceramente dal punto di vista agonistico e caratteriale – sottolinea il coach della Consar Marco Bonitta – la squadra è stata molto vicina a quella che è un po’ la mia squadra, quella che non molla mai, che ha capacità di reagire, come è avvenuto giovedì dall’8-2 del secondo set, che ha continuità; per essere a un ottimo punto, perché ancora non lo siamo, dobbiamo fare attenzione ai particolari e a sistemare alcune situazioni in cui dovremo fare meglio, però siamo davvero sulla buona strada. Soprattutto abbiamo un po’ sfatato anche questo problema del secondo set. Anche se andiamo sotto, poi recuperiamo velocemente, con una velocità di reazione importante, che stiamo allenando quotidianamente in palestra”.

Il match di Perugia contro un avversario che punta ai massimi traguardi, su un campo che – dicono i precedenti – non ha mai portato troppo bene a Ravenna, è un grande test per confermare queste caratteristiche, di squadra che può dar fastidio a tutte e che può ritagliarsi un ruolo di compagine rivelazione. Bonitta detta la linea. “Indipendentemente dall’avversario e soprattutto quando affrontiamo squadre che sono più forti di noi, l’imperativo è quello di giocare al meglio in ogni momento, al massimo quando è possibile, sapendo che le occasioni saranno veramente poche, o forse nessuna, ma sapendo anche che se ce ne saranno dobbiamo essere pronti ad approfittarne. Mi aspetto la continuità di gioco, l’approccio giusto alla partita che, devo riconoscerlo, fin qui c’è sempre stato, ma adesso abbiamo la continuità di finire la partita allo stesso modo in cui l’abbiamo cominciata. Ed è quello che chiederò domani, a prescindere dal risultato”.

Tra le suggestioni di questo match, la prima volta in cui Francesco Recine sfida la squadra di suo padre Stefano, ds della Sir Safety, e anche la prima volta da avversario di Ravenna di Roberto Russo che ritroverà domani tre compagni della sua esperienza nel Club Italia: Cortesia, Recine e Stefani.

 

Prevendita per Verona Intanto prosegue la prevendita online sul circuito vivaticket per la partita di mercoledì prossimo, al Pala de Andrè, contro la Calzedonia Verona. C’è tempo fino alle 11 di mercoledì. 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vendita diretta La società ha attivato due possibilità di acquisto dei biglietti per le gare casalinghe: la vendita diretta in sede (in via Trieste 86, tutti i giorni da lunedì a venerdì dalle 9.30 alle 14) oppure la prenotazione dei biglietti (entro le 36 ore prima della data della partita) effettuando un bonifico bancario, per gli estremi del quale si deve telefonare in sede allo 0544 421032 dalle 9.30 alle 14 dal lunedì al venerdì. Una volta effettuato il bonifico, è sufficiente inviare il contabile all’indirizzo email: biglietteria@portoroburcosta.it Poi, il giorno della partita sarà possibile ritirare la busta con il biglietto o i biglietti allo sportello accrediti.

 

Il turno di domani (ore 18): Kioene Padova-Top Volley Latina (oggi), Leo Shoes Modena-Itas Trentino, Sir Safety Conad Perugia-Consar Ravenna, Globo Banca Popolare del Frusinate Sora-Allianz Milano, Tonno Callipo Vibo Valentia-Lube Civitanova, Calzedonia verona-Vero Volley Monza (ore 18.30).

 

La classifica: Cucine Lube Civitanova° 23; Leo Shoes Modena e Itas Trentino 18; Sir Safety Conad Perugia° 16; Allianz Milano* e Calzedonia Verona 9; Kioene Padova* 8; Consar Ravenna 7; Top Volley Latina* e Vero Volley Monza* 6; Gas Sales Piacenza 5; Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia* 4; Globo Banca Popolare del Frusinate Sora 3.

° 1 partita in più

* 1 partita in meno



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'