In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Professionisti | Lega Pro

Pro Piacenza vs Santarcangelo 1-1

11/04/2015


Pro Piacenza vs Santarcangelo 1-1

 
PRO PIACENZA (3-5-2): Alfonso; Sall, Silva, Bini; Castellana, Matteassi, Bacher, Schiavini, Sane (49’ st Marmiroli); Alessandro (40’ st Petrini), Speziale (32’ st Giovio). A disp.: Iali, Mella, Caboni, Mascolo. All.: Franzini.
SANTARCANGELO (4-3-1-2): Nardi; Adorni, Olivi, Capitanio, Rossi; Bisoli, Taugourdeau, Garufi (26’ st Berardino); Graziani; Falconieri (16’ st Radoi), De Respinis (12’ st Guidone). A disp.: Lombardi, Cola, Obeng, Possenti. All.: Cuttone.
ARBITRO: Serra di Torino.
RETI: 39’ pt Speziale, 42’ st Guidone
NOTE: ammoniti: Sall, Matteassi, Capitanio, Falconieri, Bisoli, Bacher. Angoli: 5-4 per il Santarcangelo.


SPOGLIATOI
AGATINO CUTTONE (ALLENATORE). “Nel secondo tempo siamo passati dal tridente al 4-2-3-1, con gli esterni larghi, Berardino tra le linee e Guidone centravanti. Cambi determinanti? Chi viene chiamato in causa a partita in corso dà sempre il massimo. E questo è un vantaggio non indifferente per me. Per quanto riguarda la gara, peccato per un primo tempo in cui avevamo tenuto il pallino del gioco ma a conti fatti soporifero. Punto stretto? Abbiamo cercato di recuperare una situazione difficile, ci abbiamo creduto fino alla fine. A livello difensivo complimenti ai miei ragazzi, per aver concesso poco o nulla ai miei ragazzi”. Sulla classifica. “Diamo continuità ai risultati, adesso pensiamo al recupero di mercoledì in casa della Pistoiese”.

SAMUELE OLIVI (DIFENSORE). “Non tornavo in questo stadio da un bel po’ di tempo. In effetti le sensazioni ad inizio serata non erano le solite. Mi erano venuti in mente tanti ricordi legati ai 4 anni e mezzo che ho trascorso qui quindi quando giocavo nel Piacenza: un’emozione particolare”. Sul match. “Un punto importante, anche se resta il rammarico per quel gol concesso nella prima metà. Dopo l’1-0 il Pro Piacenza si è abbassato permettendoci di avanzare e di creare maggiori pericoli. Potevamo essere un pizzico più cinici, anche se va detto che questo risultato ci fa muovere la classifica”.

ARNALDO FRANZINI (ALLENATORE PRO PIACENZA). “Il pareggio ci sta, ma non come l’abbiamo subito. Un errore che una squadra che si deve salvare non può commettere. Brucia, però può succedere e lo dobbiamo accettare. Il Santarcangelo? Sapevamo che ci avrebbe atteso una sfida dal punto tattico e fisico impegnativa, con loro che cercavano di ripartire. Nella ripresa hanno creato alcuni pericoli da calci piazzati o lanci lunghi. Hanno iniziato a servire Guidone, fisicamente impossibile da contenere. Anche all’andata ci mese parecchio in difficoltà”.



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'