In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Quando sappiamo sempre mettere il cuore oltre l’ostacolo…..

06/12/2019


Quando sappiamo sempre mettere il cuore oltre l’ostacolo…..

Luis Tomba - Sporting-Pianorese


Quando sappiamo sempre mettere il cuore oltre l’ostacolo…..

 

SPORTING PIANORESE  1955 

1) Alex Rinaldi, 2) George Chibende, 3) Michele Lucca, 4) Francesco Zoppetti, 5) Mattia Masi, 6) Edoardo Bignami, 7) Filippo Palmieri (dall’82° Lorenzo Jazo), 8) Paolo Onofri (dal 65° Davide Copeta), 9)  Matteo Pirazzoli, 10) Luis Andrea Tomba (Capitano), 11) Luca Carbone(dal 61° Raffaele Traficante).

A disposizione di mister Massimiliano Laganà: 12) Lorenzo Volta, 14) Orlando La Porta, 15) Daniele Del Gaudio, 18) Gabriele Calligola, 19) Stefano Mondini, 20) Simone Pasquini. 

 

ASD JUNIOR CORTICELLA 70   

1) Matteo Busi, 2) Nicola Secreti, 3) Luca Tornillo, 4) Filippo Ferrero (Capitano), 5) Alessandro Rimondi, 6) Matteo De Vita, 7) Mattia Monari (dal 25° Giuseppe Falcone), 8) Marco Adani, 9) Riccardo Salvini (dal 63° Roberto Borghi), 10) Simone Mainardi, 11) Marco Ignaccolo.

A disposizione di mister Danilo Baietti: 12) Francesco Griggio, 13) Dario Olierio, 14) Diego Magrini, 15) Valerio Manzi.

ARBITRO:  Matteo Daidone  della Sezione A.I.A. di Bologna.

AMMONIZIONI: Francesco Zoppetti, successivamente espulso per doppia ammonizione (33° del primo tempo), e Alex Rinaldi per lo Sporting Pianorese; De Vita, Ferrero e Borghi per lo Junior Corticella.

 

Tutto l’ambiente Sporting Pianorese è carico e rinfrancato dopo aver sfatato, la scorsa gara di campionato contro il SiepelungaBellaria,  quello che ormai era diventato un vero e proprio tabù “Marino Dainesi”. Mai fermarsi però, anche perché oggi ci spetta il difficile compito di affrontare lo Junior Corticella che mercoledì sera ha vinto la finale di coppa,  passando alla fase successiva del girone,  battendo ai rigori la temibile Futa 65.

Ma torniamo a noi. Come dicevamo prima siamo carichi ma ci pensa il grande Max Laganà a buttare acqua sul fuoco e azzerare tutto. Massima concentrazione e pedalare, abbiamo altri 90 minuti da affrontare senza cullarsi sugli allori, ma con la consapevolezza che adesso siamo una squadra quadrata, compatta, convinta e concentrata sui preziosi consigli di mister Max che si prodiga a far capire ad ognuno dei ragazzi l’importanza del ruolo che ricoprono in squadra.

Si parte e, sin dal fischio iniziale, prendiamo subito in mano le redini del gioco sciorinando, come nella precedente partita di campionato, belle trame di gioco che finalmente conciliano con le aspettative che tutti noi avevamo riposto in questi ragazzi.

Però, e su questo ci sarà da lavorare, talune volte pecchiamo in sufficienza e, infatti,  quando le lancette del cronometro segnano appena il 4° minuto di gioco, su un disimpegno maldestro di un nostro difensore, regaliamo palla al centravanti ospite che una volta entrato in area si procura, d’esperienza, un calcio di rigore per un contatto con il nostro estremo difensore Alex Rinaldi.

Dal dischetto, Mainardi per gli ospiti, realizza il momentaneo  vantaggio. Peccato perché il nostro estremo difensore era riuscito ad intuire l’angolo di tiro, ma purtroppo senza riuscire a fermare la palla.

I nostri ragazzi non si perdono d’animo e reagiscono subito da grande squadra ed infatti, dopo solo due minuti dallo svantaggio, realizziamo il gol del pareggio grazie ad una splendida azione del funambolico Luisito Tomba che, si invola sulla fascia sinistra ed apparecchia al centro una splendida palla sulla quale il bomber Pirazzoli di testa anticipa tutti e mette dentro. 

La gara, una volta ritornata sui binari della parità, si sviluppa con delle belle giocate da parte dello Sporting Pianorese grazie anche alle intuizioni del nostro esperto centrocampista Paolino Onofri, un vero principe in campo con la sua classe, mai banale nelle sue giocate e nel suo modo di capire un attimo prima la cosa giusta da fare.

Ma al 16° minuto, da veri masochisti del calcio, ci facciamo ancora male e, su una corta respinta susseguente ad un calcio di punizione dalla tre quarti di campo degli ospiti, combiniamo un’altra mezza frittata tra il nostro centrale difensivo che effettua un retropassaggio di testa  debole e il nostro portiere timido nella chiamata che consentono al forte centravanti Ignaccolo di intercettare la palla tra i due e depositare in gol il pallone del vantaggio per la squadra ospite. Peccato per quanto si era visto sino a quel momento sul rettangolo di gioco.!!!

Comunque un applauso di incoraggiamento al nostro portiere Alex Rinaldi, ottimo sostituto dell’infortunato Francesco Gregorini, le potenzialità ci sono tutte ma in quel delicato ruolo sappiamo che bisogna tirar fuori carattere e personalità per comandare a dovere la difesa, forza allora che con l’aiuto dei compagni sicuramente riuscirai nell’impresa.

Di nuovo in svantaggio e di nuovo testa bassa e pedalare per riagganciare il risultato ostile. E il pareggio arriva puntuale al 22° minuto. Ancora una volta protagonista Luisito Tomba che in dribbling salta come birilli ben quattro giocatori avversari per poi servire Zoppetti che, con la coda dell’occhio vede l’ottimo inserimento sulla fascia destra del nostro difensore Chibende e, di prima gli porge un invitante palla, che da azione da manuale del calcio viene crossata subito al centro dell’area e sulla quale un difensore ospite tocca nettamente con la mano. Calcio di rigore.

Dal dischetto Paolino Onofri che mira l’angolo destro ma è molto reattivo il portiere ospite Busi che, con un gran balzo felino, respinge la palla sul palo ma nulla può sulla ribattuta dove si avventa come un fulmine lo stesso Onofri che spedisce la palla definitivamente in gol, per il meritatissimo pareggio. Come si dice 2 a 2 e palla al centro.

Mai domi continuiamo a proporre bel gioco. Al 24° minuto, su una veloce ripartenza di  Michi Lucca, palla in mezzo per Tanke Carbone che protegge e serve l’accorrente Pirazzoli che calcia a lato di un niente.

Purtroppo al 33° minuto il nostro leone di centrocampo, Francesco Zoppetti, per un intervento scomposto a centrocampo, si becca il secondo giallo di giornata ed è costretto a rientrare anzitempo negli spogliatoi lasciandoci purtroppo in inferiorità numerica per la restante ora di gioco.

Ma, come visto in altre occasioni in questa stagione, dove abbiamo giocato in dieci e addirittura in 9, i nostri ragazzi sul campo, telecomandati a dovere da mister Max, chiudono perfettamente tuti gli spazi in campo e raddoppiano le forze a disposizione, dimostrando una grande forma atletica (il lavoro duro di Andrea Fantini è una garanzia in questo senso).

L’ultimo sussulto del primo tempo è ancora sotto l’egida dello Sporting Pianorese che si rende pericoloso con Bum Bum Palmieri che si gira bene al limite dell’area e scocca una gran conclusione, sulla quale si oppone in maniera efficace il portiere ospite che si accartoccia nell’angolino basso di destra e fa sua la sfera.

Finisce così una scoppiettante prima frazione di gioco con il risultato di 2 a 2. Gran bella partita, niente da dire, che rende onore ai 22 in campo e scalda e diverte gli spettatori sugli spalti alle prese con il primo vero freddo stagionale.

Il secondo tempo inizia con le solite belle giocate dello Sporting , NOI GIOCHIAMO A CALCIO, nonostante l’inferiorità numerica!!!

Al 47° minuto lo Junior Corticella batte una punizione insidiosa dal limite che esce alta di poco, ma Alex c’è state tranquilli !!!

Al 54° minuto Luisito Tomba riceve al limite dell’area si gira immediatamente, disorientando il proprio marcatore, e tira al volo ma un ottimo Busi riesce a respingere sul fondo. Sul susseguente tiro dalla bandierina, battuto da Luisito Tomba, la sfera di gioco perviene al sempre lucido Onofri che di prima intenzione effettua un tiro cross che costringe ancora il portiere ad una ribattuta sulla quale si avventa come un falco Bum Bum Palmieri che sottoporta non sbaglia. GOOLLLL del vantaggio.

Continuiamo a dominare la gara. Al 62° minuto calcio di punizione dai 35 metri battuta da Luisito Tomba con il portiere ormai battuto ma respinta di testa da un difensore ospite appostato sul palo. Peccato, sarebbe stato un gol da cineteca.

Altra splendida occasione al minuto 69: un imprendibile Tomba si invola e, dopo aver saltato in dribbling un nugolo di avversari, mette un’invitante palla a centro area dove Bum Bum non ci arriva per  un niente .

Al 76° minuto ancora una splendida azione che ci porta al GOOLLL del 4 a 2: parte sempre in dribbling (abbiamo finito gli aggettivi) Luisito Tomba e, dopo essersi liberato dalla marcatura di due calciatori ospiti, crossa in area dove si fa trovare pronto ancora Bum Bum Palmieri che, sfruttando un ottimo velo del subentrato Trafficante, non perdona. Apoteosi !!! Giochiamo in dieci ?

La squadra ospite tenta una sorta di reazione, ma i nostri ragazzi oggi sono tutti encomiabili e non concedono nulla, assolutamente nulla !!!

E così, dopo quattro minuti di recupero, il Direttore di gara fischia la fine dell’incontro.

Cosa dire ancora  … cosa aggiungere… per ringraziare questi splendidi ragazzi? Concedeteci una nota di merito per Luisito Tomba che, ha fatto di tutto per essere della partita. In trasferta tutta la settimana nella Capitale per ragioni di lavoro e, quindi impossibilitato ad allenarsi, è riuscito a convincere il mister a metterlo in campo. E lui ha ripagato questa fiducia con tre assist e con una gara da numero 10 in tutti i sensi e da vero Capitano.

Ottimo ragazzi... Come sempre TESTA E CUORE… forever

 

Intanto in settimana  si è svolto il recupero della 9° giornata contro lo Sporting Lagaro , serata molto fredda ,Zero  gradi , campo molto lento .

Abbiamo perso 3 a 1 contro una buona squadra lo Sporting Lagaro prima in classifica e  sul loro campo non hanno mai perso.

Colpevoli sui primi due gol di averceli fatti praticamente noi da soli !  Poco male si può commettere qualche errore, l’importante è continuare ad ascoltare i suggerimenti del mister che hanno portato buoni risultati  , nota positiva continuiamo a costruire un bel gioco infatti il nostro gol è arrivato da un azione tutta di prima, partita dal centrocampo con Jazo per Tomba che di prima mette in area Bum Bum Palmieri che non sbaglia con un diagonale al veleno per l’ottimo portiere del Lagaro che nulla può .

Esordio di Paolo Rossini detto RED dove in pochi minuti ha fatto vedere che il nostro motto TESTA E CUORE gli si addice  esordio  anche di  Pasquini Simone 

Mario Deplanu – Ippazio Melcarne

Seguici su DILETTANTI BO



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'