In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Ravenna a Pesaro alla ricerca di un altro passo avanti

La strada per la salvezza passa dalle Marche, unico assente Sirri

25/01/2020


Ravenna a Pesaro alla ricerca di un altro passo avanti

 

 

Seguici su Facebook: ROMAGNASPORT

 

Forti di una tanto attesa vittoria i giallorossi di Luciano Foschi si sono preparati in questi due giorni per la trasferta di Pesaro con l’animo un po’ più leggero rispetto alle ultime settimane. La partita contro la Vis sarà cruciale per dare continuità alle prestazioni ed ai risultati della settimana, una continuità fondamentale per rafforzare le convinzioni della squadra e per trovare le energie mentali e fisiche per cercare sempre più le posizioni più tranquille della classifica. L’avversario, tra i quali troveremo l’ex Tommaso Lelj rientrato dopo la squalifica, dista solo 3 lunghezze motivo in più per cercare il colpo esterno anche alla luce del successo dell’andata grazie ai gol di Giovinco e D’Eramo. Sempre guardando ai padroni di casa, il mercato ha portato due rinforzi importanti in avanti come Marcheggiani e De Feo, ma anche gli altri reparti sono stati rinforzati.

Mercato pesante anche in casa giallorossa con ben 6 innesti, tra cui l’ultimo, la tanto attesa punta di peso che risponde al nome di Benjamin Mokulu, già a disposizione di Foschi per la trasferta marchigiana. L’infermeria del Ravenna registra solo Alex Sirri tra gli assenti, mentre il gabellino dei diffidati vede Papa aggiungersi a Nocciolini, Purro e Ronchi. 

I precedenti al Tonino Benelli sono 13, quasi equamente ripartiti, 4 vittorie casalinghe, 6 pareggi e sole 3 vittorie per il Ravenna, il cui successo esterno su questo campo manca dalla stagione 92/93.

 

Nella conferenza stampa pre gara si è presentato in sala stampa l’allenatore in seconda Marcello Montanari: “Sappiamo che abbiamo di fronte a noi una partita difficile. In settimana ho visto i ragazzi un po’ più sollevati alla luce dei 4 punti fatti. Noi sappiamo cosa dobbiamo fare, essere concentrati, determinati, fare le nostre cose e sbagliare il meno possibile. E’ una partita che deve dare continuità, deve rafforzare quanto di buono abbiamo fatto in queste due gare. I nuovi arrivati hanno portato una voglia di rivalsa, un entusiasmo, una voglia di dimostrare il proprio valore che ha trascinato anche gli altri che soffrivano particolarmente la mancanza di risultati.”

Direttore di gara: Davide Di Marco (Ciampino) Assistenti: Giulia Tempestilli (Roma 2), Vincenzo Pedone (Reggio Calabria)

 

I Convocati:

Portieri: 22 Matteo Cincilla (’94), 1 Andrea Spurio (’98), 12 Giovanni Salvatori (’01)

Difensori: 11 Ermes Purro (’99), 5 Matteo Ronchi (’96), 17 Giacomo Nigretti (’99), 25 William Jidayi (’84), 19 Nebil Caidi (’88), 31 Eyob Zambataro (’98), 2 Davide Grassini (’00), 34 Cristian Cauz (’96)

Centrocampisti: 15 Michael D’Eramo (’99), 32 Filippo Lora (’93), 27 Salvatore Papa (’90), 20 Eklu Shaka Mawuli (’98), 6 Lorenzo Gavioli (’00), 8 Carlo Martorelli (’99), 10 Alfonso Selleri (’86)

Attaccanti: 11 Simone Raffini (’96), 9 Manuel Nocciolini (’89), 26 Giuseppe Giovinco (’90), 18 Benjamin Mokulu (’89)

 




Vis Pesaro vs Ravenna 0-0

A Pesaro il risultato non si sblocca, con la Vis termina 0-0

26/01/2020


Vis Pesaro vs Ravenna 0-0

 

Un tempo per parte non basta alle due squadre per spostare l’equilibrio della gara. Giallo per un rigore non dato al Ravenna nella ripresa 

 

La settimana del Ravenna si chiude con un pareggio a Pesaro, in una partita giocata alla pari con la Vis e che ha visto le due squadre più attente a non concedere occasioni all’avversario che a proporre gioco. Un campo pesante, figlio della stagione, ha fatto il resto. Giallo nella ripresa nell’area della Vis Pesaro.

La cronaca del match vede partire forte la Vis e già al 3’ arriva Di Nardo di testa a concludere da cento area ma Cincilla è attento ed alza sopra la traversa.

Ravenna che fatica a trovare spazi ma che prova comunque a farsi vedere in avanti, in una di queste occasioni per una palla persa al 20’ scatta il contropiede dei padroni di casa che portano Tessiore al tiro, ma fuori dallo specchio.

Biancorossi che in questa frazione riescono ad avere una predominanza territoriale, ma senza sfondare. Al 24’ un fuorigioco abbastanza palese non ravvisato per la Vis permette a Marcheggiani di trovarsi a tu per tu con Cincilla, con l’estremo giallorosso che la tocca quel tanto che basta per deviarla sul palo. Padroni di casa che ci credono di più e creano altre due palle gol al 32’ ed allo scadere, ma la difesa giallorossa tiene e si va al riposo a reti inviolate.

 

Si riparte con un Ravenna più convinto e meglio messo in campo, nei primi minuti prova due volte il tiro Giovinco, la seconda in particolare dopo discesa Martorelli, ma la conclusione della punta giallorossa non trova lo specchio.

Ravenna che recrimina al 18’, cross di Zambataro che supera Puggioni ed arriva sul secondo palo dove colpisce di testa Nocciolini, un difensore della Vis devia con il braccio ma l’arbitro non ravvisa neanche il corner. 

Vis Pesaro che prova a reagire e spinge, al 34’ la manovra porta Nava al tiro da fuori area, con una conclusione bel lontana dai pali. Ultima emozione con una incursione di Voltan di nuovo ben controllato allo scadere dalla retroguardia del Ravenna. Risultato tutto sommato giusto in una gara che ha visto gran equilibrio, agonismo ma poche chiare occasioni da ambo le parti.

 

Le dichiarazioni di Luciano Foschi: “Nel primo tempo abbiamo lasciato delle occasioni che potevano costarci caro, poi nella ripresa non abbiamo sbagliato nulla. E’ stata una partita equilibrata, come lo sono tutte in questo campionato e non ho visto grandi parate né da parte di Cincilla né da parte di Puggioni. In questo periodo le partite sono così, combattute, maschie anche in virtù delle condizioni dei campi. All’intervallo ero arrabbiato con i miei perché le uniche occasioni avversarie nascevano da errori nostri, da palle perse. Stavamo facendo un gioco che agevolava la Vis, ho semplicemente chiesto un giro palla più rapido. Dobbiamo essere più incisivi davanti, perché se è vero che non abbiamo concesso è anche vero che non abbiamo prodotto grandi occasioni.”

 

TABELLINO:

Vis Pesaro - Ravenna Football Club 1913: 0-0

Serie C - Girone B - 23^ Giornata s.s. 2019/20

Vis Pesaro: Puggioni, Paoli, Lazzari (9' st Voltan), Lelj, Tessiore, Di Nardo (36' st Gomes), Gennari, Misin, Farabegoli, Marcheggiani (36' st Malec), Nava. A disp.: Ciacci, Bianchini, Campeol, Gabbani, Adorni, Ejjaki, Di Munno. All.: Simone Pavan.

Ravenna Football Club 1913: Cincilla, Gavioli (8' st D'Eramo), Martorelli (26' st Nigretti), Nocciolini (27' st Selleri), Caidi, Shaka Mawuli (33' st Raffini), Jidayi, Giovinco (8' st Mokulu), Papa, Zambataro, Cauz. A disp.: Spurio, Salvatori, Grassini, Ronchi, Purro, Lora. All.: Luciano Foschi.

 

Note: Ammoniti: Tessiore, Cauz, Shaka Mawuli, Misin, Papa, Di Nardo.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'