In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Ravenna, c'è voglia di ripartire

17/09/2020


Ravenna, c'è voglia di ripartire

 

 

Seguici su Facebook: DILETTANTI RAVENNA

 

 

 

Anche nella città romagnola tutte le Società di Seconda e Terza Categoria del territorio hanno partecipato alla riunione con i vertici del CRER e della Delegazione locale. Il Delegato Claudio Bissi: "Hanno capito che stiamo lavorando in sinergia per permettere loro di ripartire con maggiore serenità". Premiate le Società vincitrici dei rispettivi campionati, menzioni speciali per il Fair Play

 

 

Ancora una volta si registra il "tutto esaurito" per una riunione dei vertici del Comitato Regionale e della Delegazione locale con le Società del territorio. All'appuntamento di ieri sera presso il Grand Hotel Mattei di Ravenna si sono presentati infatti tutti e 36 i Club di Seconda e di Terza Categoria, più altri 8 coinvolti nelle premiazioni effettuate o comunque interessati ai temi di estrema attualità che sono stati affrontati.

 

Folta rappresentanza per le principali istituzioni sportive, con il Presidente Regionale Paolo Braiati, il Vicepresidente Vicario Dorindo Sanguanini, il Vicepresidente Celso Menozzi, i Consiglieri Regionali Biagio Dragone, Luigi Sarti, Alberto Ceccarelli e Domenico Spignoli, il Coordinatore Regionale del SGS Massimiliano Rizzello e il Delegato locale Claudio Bissi a fare gli onori di casa. Presenti anche il Responsabile dell'Attività di Base di Ravenna, Sandro Bonfiglioli, il Presidente della Sezione AIA di Ravenna, Joannes Donati, il Presidente della Sezione AIA di Lugo, Cristian Zanzi e il Vicepresidente della Sezione AIA di Faenza, Carlo Balestrazzi.

 

PROTOCOLLO. Il tema più dibattuto è stato quello del Protocollo. Le Società hanno avanzato dubbi e perplessità, ai quali i relatori hanno fornito risposte in attesa delle indicazioni chiarificatrici arrivate proprio oggi dalla FIGC. Un bel risultato, raggiunto anche grazie all'impegno del CRER che, contestualmente, si è mosso anche a livello regionale, inviando un documento al dottor Giammaria Manghi, Sottosegretario alla Presidenza della Giunta della Regione Emilia Romagna, che ha fissato un appuntamento con i tecnici della Regione per lo Sport, per la Sanità e per la Prevenzione e con i vertici del Comitato Regionale per meglio affrontare i problemi in oggetto. Tra questi, la richiesta da parte del Comitato Regionale della creazione di un fondo per l'erogazione di contributi alle Società per le spese sostenute in questo periodo per la sanificazione degli impianti sportivi.

 

PROPOSTA. Dal canto suo il Delegato Bissi si è confrontato con le Società presenti per definire la data di partenza dei campionati di Seconda e di Terza Categoria. Quella inizialmente proposta, l'11 ottobre, è stata ed è al momento oggetto di valutazione; si ipotizza infatti anche la possibilità di cominciare l'attività una settimana dopo. "Tutto si è svolto in un clima di sereno e proficuo confronto – commenta Bissi – nonostante sussistano ancora difficoltà legate ad esempio ai lunghi tempi di attesa per le visite mediche degli atleti. Le Società, però, hanno capito che la nostra Delegazione, il CRER, la LND e la FIGC stanno lavorando in sinergia per permettere loro di ritornare a giocare con una maggiore tranquillità".

 

PREMIAZIONI. Tanti i riconoscimenti che sono stati assegnati durante la serata. Premiate le Società vincitrici dei rispettivi campionati: il Massa Lombarda in Promozione e nei Giovanissimi Provinciali, il Borgo Tuliero in Seconda Categoria, il Villanova in Terza, il Bagnacavallo negli Juniores, la Pol. Compagnia dell'Albero negli Allievi Provinciali, il Sanpaimola negli Allievi Interprovinciali ed il Russi nel campionato di Serie D di Calcio a 5.

 

Consegnati anche il Premio Fair Play – Green Card FIGC SGS Emilia Romagna a Tommaso Angiolini, atleta 2005 della Pol. Compagnia dell'Albero ed il Premio Best Grassroots Club FIGC SGS Emilia Romagna all'ASD San Pietro in Vincoli.

 

Particolarmente meritevole di menzione la motivazione che ha portato al riconoscimento ad Angiolini, che il 24 novembre 2019, nel corso della gara tra Compagnia dell'Albero – Stuoie Lugo 1982, valevole per il campionato provinciale, colpiva involontariamente un avversario procurandogli dolore e costringendolo alla sostituzione. Dopo il tempo di gioco, Tommaso si prestava ad aiutare l'avversario ad uscire dal terreno di gioco, sorreggendolo fino agli spogliatoi.

 

 

Damiano Montanari

 

Ufficio Stampa e Comunicazione CRER FIGC LND 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'