Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio

Ravenna FC: Con la Bagnolese per ritrovare il sorriso

Giallorossi in scena a Bagnolo alla ricerca di punti e certezze

Pagina 1 di 1

26/11/2022

Ravenna FC: Con la Bagnolese per ritrovare il sorriso

Dottor Jekyll e mister Hyde, il rendimento del Ravenna in questo campionato ha le due facce dell’avvocato raccontato da Stevenson, un rendimento da prima della classe fuori casa e ben poche soddisfazioni tra le mura amiche del Benelli. Domenica, contro la Bagnolese, il Ravenna dovrà presentarsi nella giusta versione per riprendere la giusta marcia dopo la brusca interruzione dovuta allo scivolone casalingo contro il Mezzolara.  La Bagnolese guidata da Claudio Gallicchio è una squadra molto giovane, costruita per un campionato dove lotterà per la salvezza ma è reduce da una bella iniezione di fiducia dopo avere espugnato il campo del Corticella. Al momento i rossoblù sono in piena zona playout e scenderanno in campo affamati di punti. Una fame che di certo non potrà mancare ai giallorossi, chiamati a dare una svolta a suon di risultati ad una stagione partita con il freno a mano tirato. In settimana il lavoro di Gadda e staff è stato sicuramente incentrato nell’analisi degli errori commessi con il Mezzolara e nell’eliminazione degli strascichi mentali che una rimonta subita può lasciare nella mente dei propri calciatori. Per la trasferta emiliana il tecnico giallorosso potrà contare sul rientro di Terigi che è pronto a riprendere lo scettro di leader della difesa, ma sarà costretto a rinunciare all’arma Tabanelli. Il 6 giallorosso non si è allenato negli ultimi giorni a causa di un risentimento muscolare e sarà costretto a dare forfait almeno per questa trasferta, le condizioni verranno rivalutate alla ripresa degli allenamenti di martedì prossimo.

 

L’anno scorso al Fratelli Campari di Bagnolo in Piano il Ravenna si impose con un netto 3-0 figlio delle reti firmate da Guidone, Calì e Saporetti, che coincise con la decima vittoria consecutiva di quell’esaltante serie. Domani l’auspicio di tutti i tifosi giallorossi è che il Ravenna possa trovare la verve mancata e che possa ridare slancio ad un campionato che ha ancora molto da dire.

 

In conferenza stampa il tecnico giallorosso Massimo Gadda si è concentrato sull’aspetto mentale: “I ragazzi vanno migliorati nell’interpretazione dei momenti che capitano in una partita di campionato. Io vorrei sempre vedere la squadra che ha giocato come il primo tempo di domenica, poi nel secondo tempo ci siamo spenti, è lì che bisogna lavorare. E’ reagire in modo positivo nei momenti difficili che fa la differenza. L’avversario viene da un buon momento, sarò ripetitivo, ma in questo campionato difficilissimo dobbiamo tenere ben presente che ogni squadra ha armi che possono mettere in difficoltà chiunque.”

 

Luca Zignani

Ravenna Football Club 1913

Bagnolese vs Ravenna 1-0

Salvatore Ferrara beffa il Ravenna

Pagina 1 di 1

27/11/2022

Bagnolese vs Ravenna 1-0

Non basta una gran mole di gioco al Ravenna per tornare a casa da Bagnolo in Piano con dei punti. La difesa arcigna dei padroni di casa e la prodezza di Salvatore Ferrara regalano la vittoria alla Bagnolese e puniscono oltre misura un Ravenna che pecca di precisione in zona gol. Giallorossi che si ripresentano con un 433 con Terigi che ritrova posto al centro della retroguardia al fianco di Pipicella e che partono subito con le migliori intenzioni di condurre il gioco. Al 5’ minuto sugli sviluppi di un calcio d’angolo la prima occasione, sbuca Abbey al centro dell’area piccola, ma la conclusione di contrabbalzo si alza sopra la traversa.

Occasione per la Bagnolese al 12’ con il colpo di testa di Capiluppi che svetta più in alto di tutti su una punizione dalla destra, conclusione centrale controllata con sicurezza da Venturini. Al 18’ transizione del Ravenna, la palla arriva ad Abbey che cerca un uomo sul secondo palo, ma il suggerimento non è preciso. Sul corner mischia selvaggia in area che però il Ravenna non riesce a trasformare in un vantaggio. Al 22’ ci prova da fuori Lussignoli con una bordata da 20 metri che sibila a fil di palo con Auregli battuto. Scambio al volo tra Guidone e Marangon che porta quest’ultimo alla conclusione al volo dal limite, ma la palla non inquadra lo specchio. Episodio importante al 27’ contrasto tra Pipicella e Ferrara S. al limite dell’area con l’ammonizione per il difensore giallorosso tra le proteste dei padroni di casa che chiedevano il rosso. La punizione si infrange sulla barriera. Ravenna di nuovo pericoloso al 41’ intercetto di Sabelli che serve Abbey, sulla conclusione si distende Auregli, la palla arriva a Grazioli che riprova a trovare la porta ma invece trova un difensore che spazza in angolo.

Il secondo tempo parte molto contratto con tanto agonismo ma poche azioni limpide. Il primo brivido della ripresa al 19’ con Ghizzardi che mette un cross basso da destra che vede Tzvetkov anticipare tutti sul primo palo ma senza trovare la porta. Risponde il Ravenna con due conclusioni, la prima arriva su un’azione manovrata che trova l’inserimento di Grazioli ma il colpo di testa non è abbastanza angolato, la seconda poco dopo con Marangon che controlla dal limite, difende la posizione e conclude di poco alto sopra la traversa. Al 27’ gol della Bagnolese, azione personale di Salvatore Ferrara che entra in area, supera Pipicella e da posizione defilata trova il secondo palo beffando Venturini. Gadda risponde inserendo Carrasco per Grazioli e spostando la trazione decisamente in avanti con quattro attaccanti di ruolo in campo. Risponde Gallicchio inserendo due difensori e passando ad un 541 a difesa del risultato acquisito, la mossa ha i suoi frutti perché tutte le iniziative del Ravenna sbattono sul muro eretto alla difesa di Auregli. Il Ravenna ci prova da fuori con Spinosa e Marangon, ma con poca fortuna. Anche il forcing finale non propone occasioni pericolose ed il Ravenna esce sconfitto dal Fratelli Campari.

Luca Zignani

Ravenna Football Club 1913

 

----------------------


BAGNOLESE – RAVENNA1 – 0

BAGNOLESE (4-3-3): Auregli; Ghizzardi, Bertozzini, Cocconi, Capiluppi; Romanciuc, Vezzani, Calabretti (36’ st Bonacini); Pio Ferrara (38’ st Uni), Salvatore Ferrara (48’ st Mhadhbi), Tzvetkov (31’ st Marco Saccani). A disposizione: Giaroli, Rustichelli, Riccelli, Marani, Mercadante. Allenatore: Gallicchio.

RAVENNA (4-3-3): Venturini; Grazioli (31’ st Carrasco Nunez), Pipicella, Terigi, D’Orsi; Sabelli (18’ st Lisi), Lussignoli, Spinosa; Abbey, Guidone (35’ st Rivi), Marangon. A disposizione: Fontanelli, Spezzano, Gigli, Magnanini, Bachini, Andreani. Allenatore: Gadda. 

ARBITRO: Anna Frazza di Schio (Beggiato di Schio – Ferhati di Latina).

RETE: st 28’ Salvatore Ferrara.

NOTE: ammoniti: Bertozzini, Bonacini, Vezzani e Marco Saccani della Bagnolese, Pipicella e Lussignoli del Ravenna. Angoli: due a cinque per il Ravenna. Recuperi: 1’ pt e 6’ st. Terreno: in pessime condizioni. Pomeriggio: di sole ma abbastanza freddo. Spettatori: 200 circa.

 

 

BAGNOLO IN PIANO (REGGIO EMILIA). La Bagnolese fa l’impresa contro il Ravenna (1-0), cogliendo così la seconda vittoria consecutiva. Ma il successo di misura del Fratelli Campari è meritato, finora nella propria storia i rossoblù col Ravenna avevano sempre perso. I tre punti portano la firma di Salvatore Ferrara, che quasi alla mezzora della ripresa si mette in proprio con uno spunto personale di assoluta bellezza. Un gol che vale il prezzo del biglietto ed i tre punti in palio, con Salvatore Ferrara che s’invola sulla corsia di sinistra, salta come birilli Grazioli e Pipicella e poi dall’area piccola ma quasi dal fondo piazza la sfera sul palo più lontano. Terzo risultato utile di fila per la Bagnolese, capace di raccogliere sette punti in tre gare dopo averne messi insieme sei nelle altre dodici partite. Come da copione il predominio territoriale è del Ravenna, che prova a fare gioco ma la spesso fitta rete di passaggi è sterile e crea un solo pericolo dalle parti di Auregli (bravo su Abbey al 42’, poi Vezzani libera quasi sulla linea di porta su Grazioli). Gallicchio ha la rosa al completo, Bagnolese attenta in difesa, brava a centrocampo con i baby, pungente in avanti specie sulle ripartenze. Rossoblù vicini al gol già a metà ripresa, ma sul traversone dal fondo di Ghizzardi ci arriva in corsa Tzvetkov che però calcia fuori. Nel primo tempo Salvatore Ferrara aveva invocato il rosso per Pipicella che lo aveva steso in chiara occasione da rete, mentre nella ripresa tocca al fratello Pio Ferrara reclamare un rigore per vistosa strattonata di D’Orsi. Il Ravenna che in campionato mai aveva perso in trasferta, è stato per merito della Bagnolese quasi impalpabile in attacco (si è salvato solamente Abbey, che almeno è stato intraprendente). A deludere in particolare Guidone (“Big Drive” come venne soprannominato ai tempi della Reggiana), sostituito dal tecnico Massimo Gadda (ex centrocampista granata e poi in Serie A col Milan) da Rivi. 

             Luca Cavazzoni

              

  

                                                  

Commenti

PUBBLICITA'