In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Ravenna FC vs Alma Juventus Fano 1-1

Ravenna e Fano non si fanno male

20/01/2020


Ravenna FC vs Alma Juventus Fano 1-1

 

 

Ravenna FC che per l’ennesima partita parte con l’handicap e dopo soli 3 minuti è costretto ad inseguire, le difficoltà nel rendersi pericolosi vengono risolte da Giovinco che con una magia su calcio piazzato regala un pari meritato ma che lascia i giallorossi con l’amaro in bocca per non essere riusciti a dare una spallata ad una diretta concorrente per la salvezza.

Neanche il tempo di prendere fiato che al 3’ va subito in vantaggio il Fano, bella combinazione sull’out di sinistra, il cross al centro di Baldini viene allontanato da Cincilla, ma sulla respinta Carpani è il più lesto di tutti e di testa scavalca il portiere giallorosso a terra.

Segnali dal Ravenna al 13’ con Caidi di testa su piazzato ma il tiro è centrale e viene controllato dal portiere granata.  Di nuovo il centrale giallorosso si rende pericoloso al 25’ con un diagonale dopo essersi portato avanti per un corner, ma la sua palla passa davanti alla linea senza trovare la deviazione decisiva di un compagno. Ravenna che recrimina al 28’ su un intervento di Amadio in area che sembrava chiaramente di braccio ma il direttore di gara non è del medesimo avviso. Primo tempo combattuto tra due squadre che dimostrano di trovare con difficoltà la costruzione del gioco. 

Alla riapertura delle ostilità Foschi inserisce Gavioli, Cauz e Mawuli e la ripresa si apre con il Ravenna che in campo schiera tutti i nuovi arrivi. Subio Gavioli sveglia il Benelli con una azione personale al 5’ minuto che trova Nocciolini sul primo palo ma la deviazione del 9 giallorosso è alta sopra la traversa. I segnali si concretizzano al 12’ quando Giovinco disegna su punizione una traiettoria che toglie la classica ragnatela dall’incrocio e fa esplodere il Benelli per un meritato pareggio. Il Ravenna cerca le forze per trovare lo spunto decisivo, ma il Fano difende con ordine e prova a ripartire, al 25’ si rende pericoloso con un corner che taglia tutta l’area. Foschi mette dentro anche Raffini, ma per entrambe le squadre rendersi pericolosi in area è complicato e la partita scivola via su un pareggio che serve ad entrambe le squadre per muovere la classifica, una classifica che rimane assolutamente pericolante. Per i giallorossi la nuova opportunità per invertire la tendenza sarà mercoledì alle 18 sempre al Benelli contro la Fermana.

 

Le dichiarazioni di Foschi al termine della gara: “Anche oggi dopo 3 minuti l’abbiamo messa in salita ed abbiamo subito un po’ il contraccolpo psicologico, ma siamo stati bravi a rimanere in partita. Nel secondo tempo abbiamo fatto un po’ meglio e siamo riusciti a pareggiarla. Chiaro che per il nostro obbiettivo abbiamo bisogno delle vittorie, è tanto che non vinciamo e dobbiamo cambiare rotta. Oggi sono particolarmente soddisfatto dell’impatto dato dai giocatori entrati dalla panchina che hanno dato la scossa alla nostra gara.”

 

Seguici su Facebook: ROMAGNASPORT

 

TABELLINO:

Ravenna Football Club 1913 - Alma Juventus Fano: 1-1

Serie C - Girone B - 22^ Giornata s.s. 2019/20

Ravenna Football Club 1913: Cincilla, Ronchi (1' st Cauz), Nocciolini, Purro (33' st Raffini), D'Eramo, Caidi, Jidayi, Giovinco (43' st Martorelli), Papa (1' st Shaka Mawuli), Zambataro, Lora (1' st Gavioli). A disp.: Spurio, Grassini, Nigretti. All.: Luciano Foschi.

Alma Juventus Fano: Viscovo, Gatti, Carpani, Baldini, Boccioletti (21' st Marino), Di Sabatino, Amadio (30' st Said), Parlati (21' st De Vito), Tofanari, Paolini, Barbuti (43' st Kanis). A disp.: Fasolino, Ricciardi, Diop, Giorgini, Sapone, Venditti, Sarli, Cargnelutti. All.: Marco Alessandrini.

Reti: 4' pt Carpani, 13' st Giovinco.

Note: Ammoniti: Lora, Amadio, Paolini, Zambataro.

 

 




Ravenna vs Fano: è scontro diretto

18/01/2020


Ravenna vs Fano: è scontro diretto

 

Giallorossi chiamati ad un appuntamento da non fallire

 

Una partita che vale doppio quella che andrà in scena domani alle ore 17,30 al Benelli tra Ravenna FC e Fano. Entrambe le squadre versano in una situazione precaria di classifica e sono alla disperata ricerca di punti. Punti che oltre a dare respiro a livello di graduatoria sarebbero doppiamente importanti nella classifica avulsa degli scontri diretti alla luce del pareggio per 1-1 dell’andata (Barbuti, Giovinco in rete). 

Le squadre che scenderanno in campo avranno come primo obiettivo quello di cercare di blindare la porta, costituendo con 36, il Ravenna e 32, il Fano, le difese più perforate del girone.

Gli ospiti si presenteranno forti dell’inaspettato successo casalingo ai danni del Padova e potranno contare sui rinforzi dell’esperto Amadio centrocampista e del difensore Cargnelutti, entrambi arrivati nel mercato di riparazione.

Massiccio l’intervento sul mercato da parte del Ravenna FC determinato ad invertire una preoccupante emorragia di risultati, tutti a disposizione di Luciano Foschi i cinque nuovi arrivi, il “sesto” è il ritorno di Martorelli che dopo una lunga assenza per infortunio è tornato tra i convocati. Indisponibili oltre allo squalificato Pellizzari anche Selleri che soffre di un fastidio muscolare di lieve entità e Sirri alle prese con un problema al ginocchio che gli costerà almeno 3 settimane di stop. L’elenco dei diffidati conta Nocciolini, Purro e Ronchi. I giallorossi dovranno fare valere il fattore campo e saranno chiamati ad offrire una prestazione importante, facendosi forza di quanto di buono mostrato a Reggio Emilia ma con quell’attenzione in più per evitare gli errori che non hanno consentito di tornare a casa con qualche punto.

 

Luciano Foschi alla vigilia del match: “Ogni partita per noi sarà determinante, fino alla fine di questo campionato non possiamo mai permetterci di fare errori o di rilassarci, dobbiamo essere sempre sul pezzo. Chiaro che ogni partita è una occasione per fare punti ed avvicinare il nostro obbiettivo della salvezza. Domani dobbiamo sfruttare il fattore campo e fare una prestazione fatta di grinta, di determinazione. Dobbiamo mettere in campo uno spirito agonistico che ci permetta di strappare anche con i denti un risultato. Sarà uno scontro diretto e sono le partite in cui dobbiamo dare il massimo per staccare le nostre dirette concorrenti.”

Direttore di gara: Stefano Nicolini (Brescia) Assistenti: Antonio Severino (Campobasso) Giacomo Monaco (Termoli)

 

I Convocati:

Portieri: 22 Matteo Cincilla (’94), 1 Andrea Spurio (’98).

Difensori: 11 Ermes Purro (’99), 5 Matteo Ronchi (’96), 17 Giacomo Nigretti (’99), 25 William Jidayi (’84), 19 Nebil Caidi (’88), 31 Eyob Zambataro (’98), 2 Davide Grassini (’00), 34 Cristian Cauz (’96)

Centrocampisti: 15 Michael D’Eramo (’99), 32 Filippo Lora (’93), 27 Salvatore Papa (’90), 21 Marco Fiorani (’02), 20 Eklu Shaka Mawuli (’98), 6 Lorenzo Gavioli (’00), 8 Carlo Martorelli (’99)

Attaccanti: 11 Simone Raffini (’96), 9 Manuel Nocciolini (’89), 26 Giuseppe Giovinco (’90)

 

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'