In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Volley

Ravenna-Vibo Valentia 2-3

amarissimo tie-break

19/10/2020


Ravenna-Vibo Valentia 2-3

 

In vantaggio 14-10 nell’ultimo set, la formazione ravennate, scesa in campo anche senza Recine, non riesce a chiudere e subisce la rimonta della Callipo Vibo Valentia che centra la quarta vittoria di fila

 

Tie-break ancora fatale per la Consar e tie-break ancora a scandire la sfida tra Ravenna e Vibo, per la terza volta di fila. Ma l’esito questa volta è davvero beffardo e amaro per la Consar: dopo aver risalito la china del match, che la vedeva sotto 2-1, con un quarto set di sostanza ed essere arrivata nel tie-break sul 14-10 a proprio favore, la squadra di Bonitta si pianta ad una linea dal traguardo, e la Callipo compie il più rocambolesco e clamoroso dei sorpassi andando a conquistare la quarta vittoria consecutiva, terza in trasferta. L’incredibile sconfitta viene mitigata dalla conferma della crescita di Loeppky, che chiude come Mvp e un bottino di 22 punti (il più alto di questa sua SuperLega), dal debutto di Matteo Pirazzoli, classe 2000, e dalla terza gara di fila in cui muove la classifica che oggi vede gli stessi punti della scorsa soddisfacente stagione, ma dopo aver incontrato quattro delle prime cinque della classe.

 

La cronaca della partita Oltre a Stefani e Arasomwan, la Consar deve rinunciare anche a Recine, che ha accusato problemi fisici in mattinata. Baldovin conferma lo starting six che ha conquistato le tre vittorie di fila. Col turno al servizio di Saitta, uno dei grandi ex di questo match, Vibo infila due punti, subito neutralizzati da Ravenna, e si viaggia punto a punto fino a quota 6: qui gli ospiti piazzano un altro break, questa volta di 4 punti, che mette in difficoltà i padroni di casa. E’ Loeppky a suonare la riscossa, con Vibo avanti di 5 (10-15), con un punto e un positivo turno al servizio che riporta sotto la sua squadra (13-15) ed è con un errore in attacco di Rossard che Ravenna acciuffa il pareggio a quota 18. E Pinali mette la freccia del sorpasso. Finale di set palpitante e un po’ nervoso, che la Consar porta a casa sfruttando due errori della Callipo.

Parte forte Ravenna nel secondo set, prendendo subito un vantaggio di tre punti, ma la Callipo non cede e con un muro di Cheninyeze aggancia la parità a quota 10 e con Defalco prende il primo vantaggio in questo parziale (12-13), che poi incrementa a +2 con un muro di Cester (15-17). E’ Pinali, con un mani fuori, a firmare la parità a 19 e Grozdanov (muro strepitoso) e Loppky a siglare il doppio vantaggio con un break di 4 punti. Lo stesso che la Callipo inanella subito dopo portandosi sul 21-23. Ravenna aggancia il 23 pari con Grozdanov e un errore ospite ma questa volta è la Callipo a chiudere con Defalco.

E c’è equilibrio diffuso anche nelle fasi iniziali del terzo set, con la Callipo che prova l’allungo (7-9) e poi accelera con Defalco e Rossard (9-13), un margine che difende da tutti gli sforzi dei padroni di casa, nelle fila dei quali si ritaglia il suo debutto in SuperLega Matteo Pirazzoli, classe 2000.

Nel quarto set Bonitta si affida a Batak nel sestetto titolare. La Consar parte col piede sull’acceleratore e con il turno al servizio di Zonca (un ace per lui) timbra il +3 (7-4) e poi con un ace di Loeppky va a +5 (12-7). Consar scatenata e decisa, e per la Callipo non ci sono margini di rimonta. E’ Pinali a chiudere il parziale con un ace e un attacco oltre il muro ospite.

Nel tie-break, il terzo in sei gare per la Consar, il primo in casa, si parte punto a punto ed è Loeppky con un ace a dare il primo strappo (6-4). Drame Neto spara fuori ed è +3 Consar (9-6). Poi Ravenna va a +4 (14-10). Sembra finita, i 350 tifosi del Pala De Andrè aspettano solo di festeggiare, ma la Callipo dimostra di crederci ancora e col turno al servizio di Dirlic aggancia la parità a quota 14 e si porta addirittura in vantaggio (14-15) per poi chiudere al secondo match ball con Rossard, portando a casa la quarta vittoria consecutiva, la terza in trasferta, lasciando tutto l’amaro sulla tavola di Ravenna.

 

Il tabellino

 

Ravenna-Vibo Valentia 2-3

(25-23, 23-25, 21-25, 25-19, 15-17)

 

CONSAR RAVENNA: Redwitz 1, Pinali 20, Mengozzi 7, Grozdanov 12, Zonca 12, Loeppky 22, Kovacic (lib.), Giuliani (lib.), Pirazzoli, Batak 2, Koppers 1. Ne: Grottoli, Baroni, Rossi. All.: Bonitta.

CALLIPO VIBO VALENTIA: Saitta 2, Drame Neto 12, Chinenyeze 11, Cester 8, Rossard 25, Defalco 15, Rizzo (lib.), Chakravorti, Dirlic 3, Corrado. Ne: Sardanelli (lib.), Gargiulo, Fioretti, Almeida Cardoso. All.: Baldovin.

ARBITRI: Cesare di Roma e Zanussi di Casale sul Sile.

NOTE: Durata set: 33’, 32’, 28’, 25’, 24’,  tot. 142’. Ravenna (5 bv, 22 bs, 13 muri, 11 errori, 44% attacco, 50% ricez., 31% perf.), Vibo Valentia (1 bv, 20 bs, 8 muri, 12 errori, 48% attacco, 48% ricez., 19% perf.). Spettatori 350 per un incasso di 2942 euro. Mvp.: Loeppky.

 




Consar, energia ed entusiasmo per dare scacco alla Callipo

17/10/2020


Consar, energia ed entusiasmo per dare scacco alla Callipo

 

 

 

 

La squadra di Bonitta attende al De Andrè i calabresi, reduci da tre vittorie di fila. Il coach ravennate: “Serviranno lo spirito, la lucidità e la buona pallavolo di questa prima parte di stagione”.  Valentini: “Io avversario di Vibo per la prima volta nella mia vita: che strana sensazione”. Fino a domenica alle 12, prosegue la prevendita su Vivaticket e via mail: fin qui venduti 290 biglietti

 

 

Si chiude domani, con la sesta giornata d’andata, il tour de force della SuperLega Credem Banca (5 partite in 15 giorni). E al Pala De Andrè, aperto al 15% della capienza (cioè poco meno di 500 spettatori) si sfidano alle ore 18 Consar Ravenna e Callipo Vibo Valentia, ovvero due squadre che hanno saputo raccogliere molto da questo ciclo di gare e che potranno, quindi, mettere in campo autostima, entusiasmo ed energia positiva. La Consar ha portato a casa 5 punti, con il successo sulla Top Volley e i due punti strappati con grande merito a Civitanova e Milano; la Callipo ha preso addirittura 8 punti, grazie a tre vittorie di fila, a Milano e Padova e mercoledì in casa con Verona. “Del gruppo che sta sotto le 5 o 6 squadre importanti sia noi che loro stiamo giocando bene – è l’osservazione di coach Marco Bonitta – e con una certa continuità. Vogliamo prenderci la vittoria ma dovremo fare attenzione perché la Callipo è una squadra molto volitiva, abbastanza omogena, con una bella dose di tecnica e di personalità, e senza reali punti deboli”.

 

La Consar arriva a questo match dopo una partita di altissimo spessore giocata a Milano, il cui livello è certificato da alcuni numeri top: gli 86 punti complessivi messi a segno dalla squadra, i 25 di Recine (come Patry, secondo solo a Lagumdzjja), i 5 muri stampati da Grozdanov. Numeri che, aggiunti a quelli complessivi della squadra, prima in ricezione con Kovacic e seonda a muro con Grozdanov (14) e nella classifica dei top scorer con Pinali (97), danno ulteriore fiducia a Bonitta. “Se giochiamo bene, come nelle ultime partite, con lo spirito, la lucidità, con l’energia che ci ha contraddistinto ed esprimiamo la nostra pallavolo credo che possiamo mettere in difficoltà la Callipo e puntare al successo, ma dobbiamo tenere a mente che troveremo un avversario che non starà certo a guardare”.

 

Un altro ingrediente di questa partita sarà l’amarcord. Quello breve, due stagioni, dell’esperienza a maglie invertite di Mengozzi e Saitta e quella, invece, che vale fin qui tutto un percorso di Antonio Valentini, oggi nello staff tecnico della Consar, che per la prima volta nella sua vita vedrà la Callipo dall’altra parte della rete. “Questa è decisamente una cosa strana, una sensazione che non ho mai provato. Ho fatto quasi 14 anni della mia vita con la Callipo – ricorda Valentini -: ho iniziato che ero un bambino giocando lì e poi ho fatto tutto il percorso, come scoutman, come vice e come primo coach. Durante la partita, come sempre, mi focalizzerò sul lavoro che c’è da fare ma non nego che, quando vedrò spuntare quelle maglie al De Andrè, un effetto particolare lo sentirò”. Era scout man Valentini con Blengini coach nel 2012/13, in quello che, tra tutti i campionati di A1 disputati, è il migliore, come piazzamento e punti, dopo 5 giornate: 3° posto con 11 punti. L’attuale Callipo con il 4° posto e gli 8 punti ha scritto la terza miglior partenza. “Come quella di Blengini, anche questa squadra ha saputo fare una partenza importante  - sottolinea Valentini – perché è una formazione molto equilibrata, che sta dimostrando di giocare una buona pallavolo, con giocatori di esperienza, alcuni nazionali, come Chinenyeze che è il centrale del presente e del futuro della nazionale francese, e un atleta come Rossard che viene da campionati all’estero importanti e che in questo momento sta facendo la differenza”.

 

Le ultime dal campo La Consar dovrà fare a meno anche in questa gara di Stefani e Arasomwan, ancora in isolamento fiduciario, mentre Redwitz ha smaltito il dolore al piede destro patito mercoledì sera a Milano ed è regolarmente a disposizione di coach Bonitta.

 

Gli arbitri A dirigere questa gara saranno Stefano Cesare di Roma e Umberto Zanussi di Casale sul Sile. Cesare ha già diretto la sfida tra le due squadre due volte, entrambe in Calabria: il 27 novembre 2016 (vinse la Callipo 3-1) e il 18 febbraio 2018 (Ravenna si impose 3-0).

 

Prevendita ancora attiva Chiusi con 290 biglietti venduti i due pomeriggi di prevendita al botteghino del Pala Costa, è possibile acquistare i biglietti residui sulla piattaforma di Vivaticket fino alle 12 di domenica oppure via mail a biglietteria@portoroburcosta2030.it, allegando copia del bonifico effettuato.

 

Per seguire la partita in tv La partita di domani, Consar-Callipo, sarà visibile in diretta su Eleven Sports e sulla pagina Facebook del Porto Robur Costa 2030.

 

Ufficio stampa



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'