In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Basket

Rose&crown villanova, è finalissima!

Esodo biancoverde al Pala Sgr, Tigers corsari a Santarcangelo. Sfida vs Russi per la D

24/05/2019


Rose&crown villanova, è finalissima!

 

Rose&Crown Villanova Tigers portano a casa anche il secondo derby del Marecchia, e con un secco 2-0 staccano il pass per la finale. In palio c’è la promozione in serie D, l’avversario sarà Russi che si è sbarazzato di Faenza anch’esso in due gare.

 

A cinque giorni dall’incredibile Gara1, con la rimonta dei Tigers da -18, i neroverdi targati Rose&Crown e allenati da coach Valerio Rustignoli sbancano il Pala Sgr per 63-74, sommergendo di triple (14!) l’ABC Santarcangelo che pure ha fatto di tutto per andare alla “bella”.

 

Il palazzetto clementino è invaso dai supporter del Villanova, un vero esodo festante, caloroso e colorato (nelle foto Alfio Sgroi). Le due squadre partono entrambe intense, e si va a braccetto nel punteggio. Santarcangelo è più brava a crearsi vantaggi vicino a canestro con Mussoni e Guziur, mentre Villanova fatica di più e resta in scia grazie a ottime percentuali nel tiro, specie dalla lunga distanza e con Saccani, M. Rossi e l’ispirato Bronzetti. Il primo tempino si chiude 21-22.

La musica non cambia sotto l’aspetto tattico nel secondo parziale. Due bombe consecutive di Ambrassa regalano il vantaggio in doppia cifra ai Tigers (+11), ma quella che poteva essere la fuga decisiva veniva stoppata da Santarcangelo con pazienza, grinta e attenzione, e maggiore reattività a  rimbalzo. I Tigers chiudono però avanti di due possessi: 40-44.

 

Dopo l’intervallo Saccani & Co. cercano la spallata decisiva ma due triple di Chiari spingono i padroni di casa. I Tigers vacillano, anche sotto le incursioni di Tomasi, ma due buoni canestri di Serpieri (nonostante i 3 falli) tengono a galla i neroverdi: 57-57.

L’equilibrio regna sovrano solo ad inizio di ultimo periodo, poi la difesa dei Tigers alza un muro attorno al proprio canestro. Santarcangelo segna appena 6 punti in 10’, mentre le Tigri “vedono” ancora bene il canestro. La tripla di Giordani dall’angolo è fondamentale, come pure i due canestri di Semprini e Buo (dopo secondo possesso). Una bomba “impossibile” di Saccani dall’angolo spacca la partita. Santarcangelo perde Vandi per infortunio (caviglia, auguri Alessandro!) e iniziano a scorrere i titoli di coda. I padroni di casa si aggrappano al fallo sistematico ma a Buo, Serpieri e Saccani la mano non trema. Finisce 63-74 in un tripudio di bandiere bianco e neroverdi e tifosi festanti.

 

“è stata una bella serata. – cerca di rilassarsi coach Valerio Rustignoli – Santarcangelo è una squadra che ci ha fatto faticare tantissimo, in questi playoff e già prima in campionato. Nonostante le altissime percentuali espresse dall’arco non siamo mai riusciti ad incidere difensivamente complice il bonus speso prematuramente in 3 quarti su 4. Abbiamo fatto tanta fatica nel primo e nel terzo quarto, e Santarcangelo ha pure limato i 4 punti vantaggio”.

Il timoniere Tigers racconta il momento chiave della gara. “Tra fine terzo e inizio ultimo quarto, i ragazzi han fatto 4 cose da squadra vera: difesa importante, rubata di Serpieri e un paio di canestri ben costruiti. Siamo così riusciti a prenderci questo risultato importante che ci proietta in una finale storica”. Coach Rustignoli tiene i piedi per terra ma è anche conscio di quello che la sua squadra si gioca ora. “Arrivati a questo punto è come fare un bellissimo pasto ma non mangiare il dolce: per me che sono particolarmente goloso, sarebbe un delitto. In finale giochiamo per vincere. Con Russi sarà durissima, è una squadra tosta, ha giocato playoff ad altissimo livello, vanta giocatori di razza ma noi siamo consapevoli dei nostri e del movimento che ci sta dietro. Anche a nome della squadra, devo ringraziare il pubblico numerosissimo per l’affetto che ci ha dimostrato anche questa sera e nell’arco di tutto il torneo. Ora lavoriamo per farci trovare pronti per toglierci l’ultima soddisfazione di questa positiva stagione”.

 

 

 

. Certo, a un certo punto del match potevamo anche dilatare un po’ di più il divario, – ammette il coach neroverde – dandoci la possibilità di allargare un po’ le rotazioni e di vivere più serenamente il finale. Ma fa nulla: ciò che conta è aver passato il turno e di esserci conquistato una settimana extra per riposarci e per prepararci ad una serie di semifinale che si preannuncia dura e vibrante”.

 

ABC Santarcangelo - Rose & Crown Villanova Tigers 63-74 (21-22; 40-44; 57-57)

Angels: Carasso 8, Mussoni Mi. 5, Rossi 3, Chiari 11, Zaghini, Bugli, Vandi 7, Guziur 8, Mussoni Ma. 10, Dellarosa, Tomasi 11, Albertazzi. All. Badioli.

Tigers: Di Giacomo 2, Bronzetti 13, Giordani 3, Panzeri 4, Rossi M. 5, Buo A. 4, Ambrassa 6, Guiducci F., Semprini 2, Guiducci T., Serpieri 8, Saccani 27. All. Rustignoli.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'