In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

San Marino Academy vs Napoli 1-3

Napoli d’autorità ad Acquaviva, Titane terze

02/02/2020


San Marino Academy vs Napoli 1-3

foto FSGC


 

 

Nel big match contro il Napoli arriva la seconda sconfitta consecutiva per la San Marino Academy, che sperava di riprendersi la prima posizione proprio ai danni della squadra partenopea - alla vigilia distante un punto appena -  e che invece, alla fine, si ritrova costretta addirittura a lasciare la seconda, passata quest’oggi ad una Lazio capace di espugnare il campo del Chievo Fortitudo con un netto 4-0.

 

Inaugurata da una sorta di “terzo tempo anticipato” - che ha visto i massimi rappresentanti delle due squadre scambiarsi doni e complimenti reciproci, certificando così un’amicizia che già esisteva e che va al di sopra delle prosaiche questioni di campo e classifica - San Marino Academy-Napoli entra subito nel vivo. Le padrone di casa - prive di due titolari come la squalificata Di Luzio e l’infortunata Montalti, seduta in panchina ma di fatto indisponibile - provano a sorprendere le avversarie con uno sprint iniziale però produce poco o nulla dalle parti di Russo. Molto più concreto il Napoli, che dopo 5’ trova già il modo di gonfiare la porta di Ciccioli: Chatzinikolaou, firmataria del vantaggio anche all’andata, calcia di potenza sbattendo sulla traversa; nel prosieguo dell’azione, Tammik crossa nuovamente per la numero 9 che al volo, di mancino, non dà scampo all’estremo di casa.

 

La risposta dell’Academy è in un calcio d’angolo di Petkova che si trasforma in un pallonetto apparentemente inesorabile per Russo. Apparentemente, perché a salvare la numero 1 campana, ormai scavalcata dal pallone, c’è Kubassova, che di testa cancella l’opportunità avversaria praticamente sulla linea di porta. Al 18’ il raddoppio: Chatzinikolaou approfitta di una incertezza di Ciccioli per rubarle palla; quindi la offre al Beil, che, totalmente indisturbata, non deve fare altro che appoggiarla in rete.

 

È il momento peggiore della gara per le Titane, che perdono certezze e geometrie e che nel giro di poco rischiano di capitolare definitivamente sul tocco di braccio di Larocca su conclusione ravvicinata di Tammik. Per il signor Bonacina è rigore ed ammonizione: dagli undici metri va capitan Nencioni, ma la scena è tutta di Ciccioli, che capisce le intenzioni dell’avversaria e, con un volo sulla propria destra, cancella il possibile 0-3. Alla mezz’ora è invece l’incrocio dei pali a salvare il portiere di casa sul destro di Chatzinikolaou, al secondo legno di giornata.

 

Il doppio scampato pericolo ha l’effetto di riaccendere le Titane, che tornano a spingere con le quattro attaccanti - Baldini oggi fa le veci di Di Luzio al fianco di Barbieri, mentre Rigaglia e Menin corrono sulle fasce - e che al 32’ hanno a disposizione un interessante calcio di punizione al limite dell’area. Lo guadagna Menin con un’azione di sfondamento delle sue, ma lo reclama Barbieri. Sarebbe una punizione più indicata per una giocatrice mancina, ed in effetti in zona c’è anche Rigaglia, che può calciare con l’uno e con l’altro piede. La finta della siciliana disorienta Russo, che fa il passo fatale scoprendo il palo lontano: è proprio lì che si insacca la parabola di Barbieri, in grado così di aggiornare il curriculum stagionale - un curriculum da 14 reti fra campionato e coppa -  inserendovi anche la voce “punizioni”.

 

Soprattutto, la rete di Barbieri riaccende le speranze della San Marino Academy, che dopo aver subìto per lunghi tratti la capolista adesso ha la sensazione di potere ripetere l’impresa dell’andata. Lo capiscono anche le ragazze di Marino, che due minuti dopo il 2-1 cercano la terza rete con un destro al volo di Gelmetti - libera di colpire a centro area sul traversone profondo di Oliviero - che finisce tra i guantoni di Ciccioli.

 

La ripresa si apre con il volo del portiere di casa a disinnescare la punizione al veleno di Nencioni. Poi è ancora una volta la traversa a negare il terzo gol alle partenopee: stavolta col legno ci litiga Bail, che da Chatzinikolaou riceve la stessa identica palla del 2-0, ma che, a differenza di prima, calcola male la potenza di tiro, graziando così la squadra di casa. Pochi minuti dopo le ragazze di Conte - squalificato - si ritrovano la più ghiotta delle opportunità per completare l’aggancio: Baldini si incarica della punizione laterale conquistata da Menin, finita nel frattempo sotto le veloci cure dello staff medico; il capitano rientra in campo, e sulla sponda di Barbieri si ritrova un pallone solo da spingere in rete, mancandolo però sottomisura anche per il disturbo del portiere avversario.

 

Le possibilità di rimettere in piedi la partita si fermano lì. Il Napoli impiega poco per riprendersi dallo spavento e al 58’ torna due reti avanti con la solita Chatzinikolaou, il cui colpo di testa sulla punizione scodellata in area anticipa sia marcatrici che il portiere, consentendole così di raggiungere la doppietta personale. Piergallini, Bianchi e Innocenti rilevano Petkova, Menin e Larocca. Ma l’Academy, nonostante l’orgoglio certificato dai crampi di alcune delle protagoniste, non trova ulteriori energie e idee per impensierire la capolista. Finisce con il Napoli che fa festa davanti ai suoi numerosi e instancabili tifosi. E se alla forte squadra campana riesce di consolidare il primato, alla San Marino Academy tocca registrare la seconda sconfitta di fila con annesso sorpasso della Lazio, circostanze che non hanno tuttavia impedito alla metà di tribuna di fede biancoazzurra -  impreziosita dalla festante presenza delle bimbe e delle ragazze del settore giovanile - di omaggiare le Titane con un lungo e sincero applauso. Del resto, la stagione continua.

 


Campionato di Serie B femminile, 13. Giornata | San Marino Academy - Napoli 1-3

 

SAN MARINO ACADEMY [4-2-4]

Ciccioli; Larocca (dall’89’ Innocenti), Micciarelli, Venturini, De Sanctis; Petkova (dal 60’ Piergallini), Brambilla; Rigaglia, Barbieri, Baldini, Menin (dall’80’ Bianchi)

A disposizione: Montanari, Montalti, Deidda, Rossi, Costantini

Allenatore: Elisa Paganelli (sostituisce Alain Conte)

 

NAPOLI [4-3-3]

Russo; Oliviero, Di Marino, Groff, Cameron; Kubassova (dall’81’ Cavicchia), Nencioni, Beil; Tammik (dal 68’ Pavana), Chatzinikolaou, Gelmetti

A disposizione:

Allenatore: Geppino Marino

 

Arbitro: Kevin Bonacina di Bergamo

Assistenti: Andrea Barcherini di Terni e Matteo Lauri di Gubbio

Marcatori: 5’ e 58’ Chatzinikolaou, 18’ Beil, 32’ Barbieri,

Ammoniti: Di Marino, Groff, Barbieri, Larocca, Kubassova

Note: al 24’ Ciccioli para un rigore a Nencioni


FSGC | Ufficio Stampa

 

 




San Marino Academy Femminile: arriva il Napoli

Conte: “godiamocela giocando libere”

01/02/2020


San Marino Academy Femminile: arriva il Napoli

foto FSGC


 

Seguici su Facebook: EMILIAROMAGNAWOMEN

 

 

 

La battuta d’arresto in casa della Lazio non ha intaccato il morale delle ragazze di Alain Conte, ripartite di buona lena già lunedì sera per preparare al meglio quello che per loro è il secondo scontro diretto nello spazio di sette giorni. Domenica arriva sul Titano il Napoli, che all’andata dominò sul piano del gioco ma che venne ripreso in extremis da Barbieri, e che nei tempi più recenti ha prima lasciato la testa della classifica all’Academy e poi se l’è ripresa domenica scorsa, approfittando proprio della sconfitta delle Titane in casa della Lazio, risultato che peraltro ha accorciato di molto le distanze ai piani più alti della classifica rendendo ancor più calda la lotta promozione.

 

La gara di domenica prossima non si configura affatto come un punto di non ritorno - mancando ancora una vita al termine del torneo - ma potrà dire qualcosa di significativo sull’attuale status di queste due formazioni, entrambe neopromosse e, dopo un girone a dir poco brillante, lassù a giocarsi il traguardo più prestigioso. La Lazio, impegnata in casa del Chievo, presterà sicuramente orecchio a quanto avverrà ad Acquaviva, dove nel pre-gara è previsto una sorta di terzo tempo anticipato con scambio di doni e strette di mano “istituzionali” tra i massimi dirigenti delle due formazioni, desiderose di approcciare questa sfida per la testa provvisoria della classifica (soltanto un punto separa le partenopee dalle sammarinesi) nel più totale e sincero spirito di Fair Play.

 

La San Marino Academy non avrà a disposizione Greta Di Luzio, espulsa a Roma così come Alain Conte, costretto a sua volta a seguire la gara dalla tribuna. Ed è proprio al tecnico biancoazzurro che affidiamo la presentazione di questo atteso confronto, ripartendo da quanto avvenuto in casa della Lazio.

 

“La sconfitta di domenica scorsa è stata particolare, arrivata al termine di una partita non giocata a calcio a causa delle condizioni davvero difficili del campo. - l’analisi di Conte - Ma non volendo mai ricercare l'alibi, abbiamo preso nota dei nostri errori e ci abbiamo lavorato su. Il primo è stato il nostro approccio alla gara, senza dubbio peggiore rispetto a quello della Lazio. Il secondo è quello cronico: dobbiamo imparare a sfruttare tutte le occasioni, perchè non sempre ne capitano cinque o sei a partita. La nota positiva è che nessuno si sia fatto male e soprattutto che le ragazze siano come sempre ripartite con grande serenità e spirito di abnegazione. Vengono al campo con il sorriso e questo rappresenta la nostra forza.”

 

Evitare dunque di fasciarsi la testa dopo una sconfitta che, in un torneo dove l’Academy resta pur sempre una matricola, ci può tranquillamente stare. Ma a patto di ritrovare subito la fame giusta.

 

“Durante questa settimana abbiamo lavorato e ci siamo divertiti. - assicura il tecnico -  Lo spirito è quello di una grandissima voglia di riscatto. Nelle sconfitte si vede la forza del gruppo e l'attaccamento di tutte, anche di quelle giocatrici che finora hanno trovato meno spazio. È infatti grazie all'impegno totale delle ragazze, anche e soprattutto di quelle che giocano meno, che questo gruppo è cresciuto, livellando tutte e tutti verso l'alto. Sono orgoglioso di allenare una squadra del genere, perchè mi dimostra ogni giorno che quello che ho voluto trasmettere quando sono arrivato sul Titano, e cioè la forza del gruppo, ormai fa parte di loro. Hanno lavorato quindi con grande concentrazione e determinazione, consce che domenica si giocheranno una bellissima partita, per alcune la più bella da quando hanno iniziato a praticare il calcio.”

 

Domenica è prevista una grande affluenza di pubblico. Tanto da parte napoletana - avendo la società partenopea messo a disposizione dei propri tifosi un pullman per consentire loro di sostenere la squadra in trasferta - quanto da parte delle padrone di casa. Che potranno contare anche sul gioioso supporto delle bimbe e delle ragazze del settore giovanile.

 

Quella che si aspetta Alain Conte, perciò, è “una fantastica domenica di calcio femminile. So che la nostra gente verrà a sostenerci e l'appello che posso fare è quello di venire in tanti, tifare e sostenere con forza le nostre ragazze rispettando le avversarie e il tifo napoletano. È bello sapere infatti che tanti appassionati si muoveranno da Napoli di buon mattino per raggiungere Acquaviva. È uno spot unico per questo movimento in crescita, ed è una bellissima vetrina per San Marino e per la serie B femminile. Io sono certo che le ragazze in campo, con il gioco e l'esempio di sportività che ricerco sempre in loro, sapranno riempire gli occhi sognanti delle nostre bimbe del settore giovanile che saranno presenti in tribuna.”

 

All’andata fu una prestazione di caparbia sofferenza quella dell’Academy, che riuscì a strappare un punto d’oro aggrappandosi ai minuti finali. Conte ne è certo: “Domenica sarà una gara diversa rispetto a quella di Nola. Allora pagavamo un confronto atletico e tattico impari. Il Napoli era partito con la preparazione il 30 luglio rispetto al nostro 16 agosto. Ciccioli ci tenne in partita con grandi interventi e al 91’ la nostra generosità venne premiata con un gol di grande opportunismo. Oggi siamo più consapevoli dei nostri mezzi e del nostro gioco, e soprattutto giochiamo con la serenità di chi ha centrato con largo anticipo il proprio obiettivo stagionale. Siamo pronti a goderci questa partita che - non lo dimentichiamo - arriva quando manca tantissimo al termine del campionato. Si tratta senz’altro di un confronto importante, ma non fondamentale per noi. Proveremo a sfruttare il fattore campo, ma ripeto, dobbiamo godercela e giocare libere, divertendoci e regalando spettacolo. Solo così potremmo provare a prevalere su questo grandissimo avversario partito con ambizioni chiare e di cui abbiamo grande rispetto.”

 

Fa mea culpa, Alain Conte, per la squalifica rimediata a Roma che gli impedirà di seguire da vicino le sue ragazze nel corso di questa sfida d’altissima quota. Comunque, il tecnico biancoazzurro parte proprio da questo fatto per ribadire la sua incondizionata fiducia nel gruppo e nello staff della San Marino Academy: “Non sarò lì a bordocampo ma questo non cambia nulla per le mie ragazze. La squadra è ormai matura e in panchina andranno i miei ottimi collaboratori. Tutte e tutti sanno perfettamente cosa fare, perchè la domenica non si improvvisa e non si inventa nulla. La domenica è il risultato e il premio del lavoro settimanale. Il rammarico è tutto mio, soprattutto per aver commesso un grave errore che stona con il mio stile abituale.  Nella mia ancora giovane "carriera" ho allenato nel settore giovanile tanti ragazzi, e sia a loro sia alle mie attuali calciatrici ho sempre tenuto a trasmettere lo stesso concetto principale: osservare il più totale Fair Play. Il campo, l'arbitro e le sue decisioni sono variabili che fanno parte del gioco e sono assolutamente incontestabili. Il rispetto fa parte delle nostre regole di spogliatoio e devo essere il primo a rispettarle se voglio che il concetto entri dentro la testa delle mie atlete. Perciò incasso la giusta sanzione, incamero esperienza per il futuro e con grande "sofferenza" assisterò a questa splendida partita dalla tribuna, convinto che le ragazze mi faranno divertire.

 

San Marino Academy-Napoli si giocherà domenica ad Acquaviva alle 14:30. È previsto anche un punto ristoro, oltre alla consueta diretta streaming - con telecronaca - che sarà trasmessa sul canale YouTube della Federazione Sammarinese Giuoco Calcio.


FSGC | Ufficio Stampa

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'