In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Professionisti | Lega Pro

Santarcangelo vs Pistoiese 3-0

03/11/2014


Santarcangelo vs Pistoiese 3-0

©Pier Andrea Morolli/SKCS Sport Images


 
SANTARCANGELO (4-3-2-1): Nardi; Traorè, Cola, Olivi, Rossi; Obeng, Bisoli, Scicchitano (16’ st Bigoni); Torelli, Radoi (26’ st Graziani); Guidone (39’ st Evangelisti). A disp.: Marani, Salvatori, Ridolfi, Palmieri. All.: Fraschetti.
PISTOIESE (3-4-3): Pazzagli; Pasini, Di Bari, Piana; Golubovic (22’ pt Piscitella), Calvano, Vassallo (26’ st Ciciretti), Frascatore; Falzerano, Tripoli, Mungo (1’ st Coulibaly). A disp.: Olczak, Falasco, Celiento, Saric. All.: Lucarelli.
ARBITRO: Balice di Termoli.
RETI: 24’ pt Radoi, 31’ pt Guidone, 47’ st Evangelisti.
NOTE: ammoniti: Nardi, Cola, Guidone. Angoli: 3-2 per la Pistoiese. Spettatori: 452.


SPOGLIATOI


FABIO FRASCHETTI (ALLENATORE). “Non dovevamo risorgere, ma ricominciare a far parlare i risultati. Già il punto di domenica ci avevo dato qualcosa in più come atteggiamento e palleggio, speriamo questa vittoria ci restituisca più entusiasmo”. Su questo inizio di stagione. “La società è stata unica, nel senso che si è fatta sì sentire, ma con la giusta partecipazione. In modo da permetterci di continuare a lavorare serenamente”. Sulle scelte dal punto di vista tattico. “Ho cercato di mettere Radoi e Torelli nelle condizioni di sfruttare le loro caratteristiche in termini di gamba e corsa. Hanno giocato in posizione più centrale, secondo quello che una volta veniva chiamato “albero di Natale”. È andata bene, ma c’è da lavorare, dato che non siamo stati velocissimi nello scalare in fase difensiva”. Su Radoi. “Ha delle qualità di cui non se ne rende conto nemmeno lui, o che comunque ancora non riesce a tirare fuori in maniera continuativa. Mi auguro sia l’anno della sua consacrazione. Ci sta dando una bella mano, ma può fare ancora meglio”.

SORIN RADOI (ATTACCANTE). “In questo momento gira bene. La vittoria ci dà morale, speriamo di continuare su questa strada. Le mie condizioni? Sono ancora al 70-80%”.

ALESSANDRO EVANGELISTI (CENTROCAMPISTA). “In queste 11 giornate ci sono state partite in cui abbiamo commesso degli errori, ma anche altre in cui meritavamo di vincere. All’inizio abbiamo avuto un pizzico di fortuna, ma alla lunga abbiamo meritato i 3 punti. Sia sull’1-0 che nel secondo tempo potevamo essere più cattivi, ma quando finisce così va bene. Questo successo ci dà grande gioia, anche se arrivare a novembre senza vittorie è demoralizzante. La speranza è che questo successo ci dia nuovi stimoli”.

MOHAMED LAMINE TRAORÈ (DIFENSORE). “Il mister in settimana ci aveva messo in guardia sulle qualità della Pistoiese, per cui il nostro obiettivo era difenderci tutti assieme e ripartire, limitandoli in particolare nell’uno contro uno”. Sul suo rendimento. “Sono soddisfatto di quello che sto facendo, finalmente sto giocando con continuità dopo l’infortunio al metatarso nella passata stagione. Spero di salvarmi e di migliorarmi”.

CRISTIANO LUCARELLI (ALLENATORE PISTOIESE). “Si tratta dell’ennesima partita in trasferta in cui dimostriamo i nostri limiti. La differenza di motivazioni si è rivelata schiacciante, complimenti al Santarcangelo che ha dimostrato come si approccia alla gara. Penso che avremmo perso anche se Tripoli avesse segnato all’inizio. Non mi arrabbio nemmeno, avevo capito subito che non era giornata. Ho cercato di correre ai ripari, ma il gol del Santarcangelo era nell’aria”.

 
Gian Marco Porcellini,
Ufficio Stampa e Comunicazione Santarcangelo Calcio
 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'