In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Professionisti | Lega Pro

Savona vs Santarcangelo 2-0

19/10/2014


Savona vs Santarcangelo 2-0

 
SAVONA (5-3-2): Addario; Carta, Antonelli, Cabeccia, Galimberti, Marchetti; Giorgione, Bramati (5' st Cerone), Quintavalla; De Martis (19' st Defeo), Scappini (39' st Colombi). A disp.: Pennesi, Casarini, Loretti, Nucera. All.: Di Napoli.
SANTARCANGELO (4-3-3): Nardi; Traorè, Salvatori, Cola (27' st Evangelisti), Rossi; Obeng, Bisoli, Ballardini (14' st Torelli); Pedrabissi, Guidone (14' st Radoi), Graziani. A disp.: Marani, Bigoni, Olivi, Scicchitano. All.: Fraschetti.
ARBITRO: Di Ruberto di Nocera Inferiore.
RETI: 43' pt Quintavalla, 8' st Marchetti.
NOTE. Ammoniti: Cabeccia, Bramati, Graziani, Cerone, Rossi. Angoli: 7-2 per il Santarcangelo.

 

 

SPOGLIATOI

FABIO FRASCHETTI (ALLENATORE). "Abbiamo perso meritatamente, sono stanco di sentirmi dire che è solo sfortuna. Sul secondo gol abbiamo pagato un attimo di follia. Su un calcio d'angolo abbiamo preso un contropiede sei contro uno. Va bene voler recuperare le partite, ma va fatto con raziocinio. Quando la generosità è abbinata alla voglia di strafare, si rischia di compromettere una partita fin lì non esaltante ma dignitosa. In cui non abbiamo sfruttato a dovere 2-3 contropiede e in cui nell'unica occasione concessa abbiamo subito gol. Non mi va di trovare scuse, la prestazione è stata insufficiente. Chi ci ha seguito finora sa che abbiamo raccolto un'infinità in meno di punti, però se siamo il peggior attacco del girone non è soltanto una questione di sfortuna". Sulle occasioni capitate sullo 0-2. "Come palle-gol nella ripresa siamo andati meglio. Nell'ultimo quarto d'ora Evangelisti è stato pericoloso due volte su palla inattiva, così come Obeng e Graziani. Il problema però è che dovevamo arrivare a quel punto della partita ancora in una situazione di equilibrio: si può prendere un gol come quello di Marchetti al 94', non dopo 8 minuti dall'inizio della ripresa". Sulla situazione della squadra. "Se siamo ultimi in classifica, mi prendo io tutte le responsabilità del caso. Abbiamo tempo, mezzi e uomini per recuperare".

IVAN GRAZIANI (ATTACCANTE). "Abbiamo subito lo 0-1 a fine primo tempo su una disattenzione. Se nella ripresa prendiamo gol con un contropiede così, significa che non ci siamo. La reazione c'è stata, il problema è che è arrivata dopo lo schiaffo. Il primo tempo? Abbiamo fatto 3 buone ripartenze, sbagliando però le scelte finali". 

Grazie e buon lavoro
Gian Marco Porcellini, Ufficio Stampa e Comunicazione Santarcangelo Calcio



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'