In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Ciclismo

Si e concluso il giro d’italia under 23

06/09/2020


Si e concluso il giro d’italia under 23

 

 

Seguici su Facebook: CICLISMO EMILIAROMAGNA

 

 

Anche nel tappone finale in Valtellina,Aprica - Aprica è giunta la conferma che Thomas Pidcock(Trinity Road Racing)è un vero campione, degno di vincere un grande giro come è stato questo 43°Giro d’Italia Giovani Under 23.

Il forte corridore brit annico era partito in maglia rosa con un bel margine di vantaggio sugli italiani Colleoni e Aleotti ed ha consolidato la sua leadereship sul Montirolo,in compagnia di un Vandenabeele particolarmente pinpante che al secondo di tappa è riuscito anche a riportarsi in seconda posizione nella classifica generale.

Buone comunque le prove di Kevin Colleoni(Biesse Arvedl), che dopo un Giro Giovani corso da protagonista ha chiuso conquistando il terzo posto della classifica generale, riportando così un italiano sul podio,cosa mai accaduta da quando la Nuova Placci 2013, presieduta da Marco Selleri e Communication Clinic di Marco Pavarini hanno rilanciato il Giro d’Italia Under 23.

Nel 2017, ultima volta di un italiano sul podio è stato nel 2012 quando vinse Dombrowsky su Fabio Aru.

La prima salita di giornata: Gran Premio della Montagna di Teglio è stato superato senza attacchi ed è stato lo stesso Pidcock a transitare per primo sul Gran Premio della Montagna.

Saleacco Antonio Tiberi e Davide Baldaccini (col vantaggio sul gruppo dei migliori).

All’intergiro di Tirano a passare per primo era Baldaccini con un vantaggio nei confronti del gruppo che superava il minuto.

Si giungeva quindi alle prime salite del Montirolo con Filippo Conca(Biesse Arvedi)che raggiungeva i due battistrada e poi gimaneva al comando col solo Tiberi.

Dietro però si accendeva la corsa col belga Vandenabeele (Lotto - Soudal Development) che cercava di attaccare il terzo posto in classifica di Giovanni Aleotti (Cycling Team Friuli), che perdeva il contatto dai migliori tra i quali si metteva in evidenza l’italiano Zoccarato(Team Colpack Ballan).

Al Gran Premio della Montagna del Montirolo passava per primo Tom Pidcock assieme al belga Vandenabeele :Zoccarato era terzo a 26’,Colleoni a 1’10”,gli altri ad oltre due minuti.

L’azione dei due di testa continuava anche in discesa e salendo verso Corteno Golgi ed il traguardo di Aprica con gli ultimi 14 Km in salita.

Tom Pidcoock non lasciava scampo agli avversari, vinceva anche la tappa conclusiva ed era così il grande ed autorevole vincitore del Giro d’Italia Giovani Under 23 precedendo Vandenabeele e Kevin Colleoni.

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'