Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Calcio

Siamo finalmente ritornati a ‘vivere’ lo stadio ‘Marino Dainesi’

29/09/2021

Siamo finalmente ritornati a ‘vivere’ lo stadio ‘Marino Dainesi’

Seguici su Facebook: DILETTANTI BO

 

 

C’è un misto di sollievo, felicità, orgoglio, passione. Ognuno l’ha vissuta a suo modo, questione di sensibilità, emozioni personali. Ci sono mancate maledettamente le domeniche allo Stadio, ci è mancato il profumo dell’erba calpestata dai tacchetti, l’emozione di un abbraccio per un gol segnato, la delusione per un risultato negativo, le chiacchiere al bar prima, dopo e durante la partita

Ci eravamo purtroppo rassegnati e sconfitti da questo nemico micidiale che in un attimo ci vedeva costretti alla solitudine, alla più triste malinconia, alla paura di sopravvivere.

Per questo motivo il ritorno al Marino Dainesi è stato per tutti il ritorno alla vita, pronti nuovamente a pigiare il tasto START, dopo tanto triste e mortificante tasto PAUSE.

E ci piace volgere lo sguardo e rivedere le tante persone che permettono il calcio a Pianoro, a tutti quei volontari e collaboratori che silenziosamente non si sono mai tirati indietro, neanche nei momenti più difficili, per garantire la ripresa dello sport più bello del mondo nella nostra cittadina.

Ci piace arrivare allo stadio e trovare “al solito posto” della biglietteria il sorriso smagliante e gentile del “giovanotto” Nicola Puglisi, quel sorriso che fa presagire agli ospiti la cordialità e la sportività che da sempre ha contraddistinto il pubblico e la società dello Sporting Pianorese.

Si arriva al bar e si ha il piacere di gustare il caffè e i famosi “brustolini” di Moreno Polmoni che ha ormai l’orecchio sintonizzato in simbiosi con la gracchiante radiolina, ormai ultraventennale, in attesa di notizie buone dal Meazza di Milano. Mentre sorseggi il caffè vieni ammaliato dalla risata inconfondibile e dalle battute del nostro tuttofare Giancarlo Santi, che di calcio dilettantistico ne ha masticato di cotte e di crude e che, ci regala da sempre, tutta la sua esperienza e capacità organizzativa.

In segreteria, il giorno della gara, fra distinte, cartellini da sistemare, arbitro da ricevere, non può sfuggire a nessuno la presenza di un vero appassionato di calcio dilettantistico, l’uomo che in un mese è riuscito, prima a ricevere una targa di addio al calcio e, subito dopo restituirla felice perché tornato in compagnia dei suoi ragazzi, a dimostrazione della passione che nutre per i nostri colori: Mario Deplanu. E i suoi incarichi con la Prima Squadra si sprecano: preparatore dei portieri, dirigente accompagnatore, giornalista e web editor. Forse ho dimenticato qualcosa?

 Da notare bene (qui  è Mario Deplanu che scrive) senza la collaborazione di Ippazio Melcarne, unico e inimitabile Giornalista sportivo per tutti gli anni della storica Pianorese prima e Sporting Pianorese adesso , non ci sarebbero aneddoti e ricordi da pubblicare Ippazio potrebbe scrivere un libro . 

Poi finalmente arrivi sul terreno di gioco e qui si nota il tocco di magia che risplende dal nostro rettangolo verde, quel verde di un colore intenso, quel prato così perfetto che sembra un tavolo da biliardo, il risultato del lavoro quotidiano di Tiziano Vitali, Giancarlo La Porta e Stefano Pasquini che non si risparmiano “MAI”. A questi splendidi ragazzi l’applauso è doppio, per tutte le migliorie apportate allo Stadio Marino Dainesi durante l’ormai triste noto lockdown, tra le quali spicca un vero e proprio campo di calcio in erba per il riscaldamento pre gara nato sulle ceneri di un pezzo di terreno incolto e spennacchiato. Complimenti !!!

E come dimenticare il lavoro giornaliero di segreteria e di relazione con il Comitato Regionale e Provinciale della nostra Regione e della Provincia, svolto con passione, dedizione, competenza e professionalità riconosciuta e premiata dai vertici della F.I.G.C.: Vittoriano Arioli.

I ringraziamenti proseguono con il sorriso dolce e gentile della nostra Donatella Landini sempre pronta in segreteria ad accogliere tutte le più disparate richieste con competenza e grande professionalità.

E poi dulcis in fundo le ragazze della nostra cucina, quelle che la dieta inizia sempre il giorno dopo averle incontrate, tanto sono buone le pietanze che sanno sempre portare a tavola in ogni circostanza: grazie ad Anna, Simona, Perla, Patrizia, Marica, Stefania, Silvia, Renata e Vanessa.

Scusate se ci siamo dilungati, ma ci pareva giusto citare le persone che permettono che tutto ciò possa rimettersi in moto.

Passiamo ora alla gara odierna che vede, finalmente, il debutto fra le mure amiche della nostra compagine contro la Juvenilia C. Ravaglia.

Lo Sporting Pianorese si schiera con Antonio Crescente, Daniele Del Gaudio, Michele Lucca, Andrea Maisto, Lorenzo Menegatti, Edoardo Bignami, Davide Del Vecchio, Raffaele Traficante (dal 70’ Matteo Poltrini), Marco Reda (dal 76’ Riccardo Antina), Luisito Tomba (Capitano) (dall’86’ Federico Antina), Matteo Pirazzoli (dal 68’ Lorenzo Benassi). A disposizione di mister Massimiliano Laganà: Federico Brosco, Matteo Maccagnani, Davide Plicchi, Simone Pasquini, Luca Tomba.

Gli ospiti rispondono con: Andrea Andalo, Lorenzo Arcangeli, Alessandro Bianchi, Stefano Bocci, Mattia Brugnoli, Simone Dall’Aglio, Alan Dal Monte, Federico Fabbri, Diomenguen Futo Diom, Gabriele Gherardi, Marco Grasso. A disposizione di mister Daniele Rebeggiani: Quazim Hoxha, Luca Monducci, Anas Quarga, Simone Ravida, Andrea Rossellini, Federico Rossi, Zhodis Stema e Alberto Volta.

Arbitro, signor Federico Danielli della Sezione A.I.A. di Bologna

Si riparte è questa la notizia principale del giorno. La nostra squadra è quasi completamente formata da nuovi innesti e per questo grande lavoro per mister Massimiliano Laganà. Le premesse per fare bene i nostri ragazzi le stanno mettendo in opera e la vittoria odierna per 3 a 1 è un buon viatico per metterle in mostra.

Oggi non ci dilunghiamo più di tanto, avremo modo di rifarci durante tutto il campionato, oggi ci pareva dedicare la scena principale ai collaboratori che ci permettono di scendere in campo.

I gol al 26’ di Matteo Pirazzoli, al 50’ di Marco Reda e al 71’ di Luisito Tomba, mentre per gli ospiti il gol della bandiera è siglato al minuto 87 da Alberto Volta.

Tre gli episodi da mettere, comunque in rilievo, nella partita odierna:

il primo il ritorno al goal del nostro capitano Luisito Tomba con l’ennesimo capolavoro calcistico con un tiro ad incrociare da sinistra nell’angolino opposto. Ben tornato capitano, ti avevamo lasciato al Marino Dainesi tra i pianti e il dolore per il piede fratturato e ti ritroviamo oggi ancora nel posto che ti compete. Complimenti per i tuoi sacrifici, la tua voglia, la tua passione. Sicuramente l’esempio dello spirito Pianorese che devi insegnare, con il tuo esempio, ai giovani e ai neo giunti nella nostra società. Semplicemente “da ammirare”.

Il secondo episodio da citare è il ritorno da titolare del nostro Daniele Del Gaudio e il terzo il grande esordio del Benno, Lorenzo Benassi primo tifoso e grande uomo spogliatoio.

 

Ippazio Melcarne

Commenti

PUBBLICITA'