In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio | Professionisti | Lega Pro

SPAL vs Ancona 0-0

16/11/2014


SPAL vs Ancona 0-0

foto Spal2013.it


 

Nell’attesa gara contro l’Ancona, partita che poteva valere il secondo posto, i biancazzurri rimangono bloccati sul pareggio. I marchigiani, con un atteggiamento tattico molto chiuso, hanno agito prevalentemente di rimessa. Mentre gli spallini hanno giocato a basso ritmo il primo tempo, entrato in piena trance agonistica nel momento in cui sono rimasti in dieci causa espulsione di Lazzari. Biancazzurri pure sfortunati per il palo colto da Fioretti.

Nel pre-gara, le due Curve, ovvero Ovest spallina e Nord anconetana, sfilano al centro del campo per il gemellaggio che da anni unisce i colori attorno alle due società. Al centro del “Mazza”, una delegazione di entrambe le tifoserie si abbracciano a festa. Poi, i due capitani premiano con una targa un delegato delle due Curve in modo da ricordare la giornata.

Le scelte iniziali di mister Brevi spiazzano le voci della vigilia. Il tecnico propone ancora il modulo 5-3-2, col ripiegamento in difesa di Capece come centrale tra i due marcatori Aldrovandi e Giani. Sulla corsia destra gioca Lazzari al posto di Ferrettì costretto alla panchina da un risentimento muscolare, mentre a sinistra viene confermato Legittimo. A centrocampo, Togni riprende in mano la regia della squadra con Filippini a destra e Gentile a sinistra. Davanti Fioretti rimane in coppia con Germinale più staccato dietro.

La partita vive molto lenta, nonostante il palleggio degli spallini che però non riescono a trovare il varco necessario per entrare in porta. L’unica occasione è una conclusione da fuori di Fioretti: pallone debole rasoterra preda di Aprea.

I biancorossi provano ad impensierire Menegatti a metà tempo con una staffilata di Camillucci dalla distanza: pallone controllato nella sua traiettoria dal portiere spallino.

Prima della mezzora, azione combinata al limite dell’area anconetana: pallone a Germinale che calcia di prima intenzione, ma sulla traiettoria Dierna mette il piede impedendo alla sfera di indirizzarsi verso l’incrocio dei pali.

Da corner biancazzurro al 37’ nasce una mischia sotto porta, mischia dove Filippini devia davanti al portiere, ma Aprea riesce a toccare ed allontanare col contributo dei compagni di difesa.

Brivido nel finale di tempo, quando Morbidelli in slalom calcia in porta dal limite: sulla traiettoria Conceicao tocca spiazzando il portiere, ma la palla finisce sul fondo.

Ad inizio ripresa, conclusione di Camillucci bloccata senza problemi da Menegatti.

Prima del decimo giro di lancette, Lazzari cade in area di rigore: l’arbitro propende per la simulazione ed estrae al suo indirizzo il secondo cartellino giallo della gara, lasciando i biancazzurri in dieci. A farne le spese anche il secondo allenatore Strano, allontanato dalla panchina.

Poco dopo, Bondi dalla destra s’incunea nella difesa spallina da sinistra: conclusione a fil di palo.

Al quarto d’ora, pallone in area, Fioretti arriva a controllarlo: stop e conclusione in diagonale che si stampa sul legno.

Prima di metà tempo, punizione di Togni al centro dell’area per la testa di Silvestri: frustata che finisce in rete, ma il secondo assistente Bandettini già prima dell’incornata aveva la bandierina alzata.

Prima della mezzora, contropiede di Fioretti: appena dentro l’area crossa basso per Germinale che non arriva all’appuntamento, mentre Capece è ingannato dal tocco di D’Orazio che lo costringe a deviare in maniera imprecisa.

Nel finale, Bondi rischia di far perdere il punto ai biancazzurri, ma Menegatti è attento e para.

SPAL: Menegatti, Aldrovandi, Legittimo, Capece, Giani, Gentile (30’ st Landi), Lazzari, Filippini (11’ st Silvestri), Fioretti, Togni, Germinale (43′ st De Cenco) . A disp.: Albertoni, Finotto, Ferrettì, Di Quinzio. All.: Brevi 

Ancona: Aprea, Di Dio, D’Orazio, Di Ceglie, Dierna, Paoli, Parodi (3’ st Barilaro), Camillucci, Conceicao (36’ st Cognigni), Bondi, Morbidelli (15’ st Pizzi). A disp.: Lori, Maini, Gelonese, Bambazzi. All.: Cornacchini 

Arbitro: Pelagatti di Arezzo (Meozzi – Bandettini)

Note: spettatori 4415. Ammoniti: Gentile, D’Orazio, Di Ceglie, Barilaro, Cognigni.  Espulso al 6’ st Lazzari per doppia ammonizione; il secondo allenatore Strano per proteste. Angoli: 2-3  Recupero: 0’ pt; 4′ st

spalferrara.it

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'