In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Motori

SSP600 Catalunya: Locatelli vince Gara 2 e si laurea Campione

20/09/2020


SSP600 Catalunya: Locatelli vince Gara 2 e si laurea Campione

foto Gianni Vanacore


 

 

Seguici su Facebook: MOTORI EMILIAROMAGNA

 

 

Il bergamasco del team Bardahl Evan Bros fa sua la seconda gara del weekend, conquistando il titolo con quattro gare d'anticipo. Mahias tenta il tuitto per tutto per ritardare la festa al rookie, ma deve accontentarsi della seconda piazz

di DANIELA PIAZZA20 set - 13:43

 

Missione compiuta: suona l'inno di Mameli in Catalunya per rendere omaggio ad Andrea Locatelli (Bardahl Evan Bros), nuovo Campione del Mondo della Supersport, con ben quattro gare d'anticipo.

 

Dopo la vittoria di Verdoia sotto al nubifragio di Gara 1, è tornato a splendere il sole sulla SSP600 e al Montmelo si sono ristabilite le gerarchie abituali, con il rookie bergamasco che è stato il primo a transitare sotto alla bandiera a scacchi in Gara 2, grazie a una corsa intelligente e accorta.

 

Ci ha provato in ogni modo Lucas Mahias a ritardargli la festa, facendo il diavolo a quattro quasi fino a fine gara, forzando ad ogni passaggio per cercare di impedire al Loka di conquistare quel punticino che gli avrebbe permesso di conquistare il titolo. Ma la sua Kawasaki proprio non aveva il passo per contrastare la Yamaha R6 griffata Bardahl, che ha vinto la corsa con oltre 2" di vantaggio sul francese e altri 2" sul suo compagno di squadra, Phillip Oettl.

La Gara

 

Mentre Perolari e il duo Puccetti se le suonavano di santa ragione, Locatelli ha preferito prendersela comoda, affrontando i primi giri in quinta posizione. La rincorsa del bergamasco è scattata al quarto passaggio, quando il Loka è salito quarto passando Raffaele De Rosa (MV Agusta Reparto Corse), per buttarsi all'interno di Perolari nella tornata successiva, approfittando di un largo del francese del team GMT94 Yamaha.

 

Ma l'affondo decisivo è arrivato nel corso del nono giro, quando Locatelli si è sbarazzato di Mahias e Oettl costringendo il francese ad andare largo tra le Curve 1 e 2, per poi sbarazzarsi dell'altra Kawasaki e iniziare la sua corsa solitaria verso il titolo.

 

Dopo una lotta interna, Mahias è riuscito ad avere la meglio su Oettl, invitando il compagno a restarsene buono al suo posto, mentre tentava invano di riacciuffare il bergamasco. A meno di un secondo dal podio è arrivato invece Raffaele De Rosa, che ha chiuso quarto davanti a Steven Odendaal (EAB Ten Kate Racing), Isaac Viñales(Kallio Racing) e Manuel Gonzalez (Kawasaki ParkinGO Team), penalizzato di 3" per aver ecceduto i limiti della pista.

 

Ottava piazza per Corentin Perolari, che ha preceduto Danny Webb (WRP Wepol Racing) e l'estone Hannes Soomer (Kallio Racing), che ha chiuso la Top 10.

 

Da segnalare un attimo di panico vissuto in partenza per l'incidente che ha coinvolto Can Oncu e Patrick Hobelsberger  in Curva 1. Il turco, alle prese con un problema tecnico, ha alzato la mano sperando di essere schivato dal resto del plotone, ma il tedesco non se n'è accorto, centrandolo in pieno. Per fortuna, senza alcuna conseguenze per entrambi.

 

Fonte Motosprint

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'