Web Analytics Made Easy -
    StatCounter
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Futsal

Trasferta insidiosa per la Mernap a Santa Sofia


I faentini giocheranno sabato un casa dell’ultima della classe ancora a secco di punti.

Pagina 1 di 2

21/10/2022

Trasferta insidiosa per la Mernap a Santa Sofia


Archiviata la doppia sfida contro il Calcio a 5 Forlì, la Mernap Faenza si tuffa nuovamente nel campionato per riscattare le tre sconfitte consecutive rimediate nelle ultime due settimane.

Sabato alle 17 il calendario vedrà i faentini in casa del Santa Sofia, ultima della classe ancora a secco di punti, la classica partita da non sottovalutare. I rossoneri arrivano a questa sfida molto motivati e intenzionati a rialzare subito la testa e anche la determinazione vista negli ultimi giorni in allenamento conferma la loro voglia di vincere sebbene l'infortunio di Argnani, l'esclusione di capitan Caria per espulsione e gli acciacchi di Grelle e Maski, comunque sulla via del recupero, renderanno minori le soluzioni a disposizione del tecnico Francesco Ghera.

 

«La squadra però sta bene - sottolinea il mister rossonero -. Ho visto anche cose buone in Coppa Emilia Romagna soprattutto nel frangente della partita in cui abbiamo giocato a ritmi elevati. Peccato aver concesso troppo ai nostri avversari e non aver sfruttato le occasioni create, ma stiamo lavorando per crescere ed essere più cinici»

La partita di Santa Sofia come detto sarà ricca di insidie «Di certo due sconfitte in tre giorni - chiarisce Ghera -, non aiutano il morale. Inoltre giocheremo in un campo piccolo contro una squadra agguerrita composta da giocatori esperti alla ricerca dei primi punti in campionato. Fondamentale sarà non pensare alla loro posizione in classifica e tenere sempre l'attenzione alta. Sarà una battaglia. Noi vogliamo e dobbiamo ritornare alla vittoria e sono certo che i miei ragazzi disputeranno una buona gara».

Santa Sofia vs Mernap Faenza 0-8

La Mernap torna a sorridere, vittoria per 8-0

Pagina 1 di 2

23/10/2022

Santa Sofia vs Mernap Faenza 0-8

 

 

I faentini si lasciano alle spalle le due sconfitte consecutive battendo in trasferta Santa Sofia

Torna alla vittoria la Mernap Faenza sul campo di Santa Sofia. I manfredi con una goleada inflitta all'ultima in classifica si sono lasciati alle spalle la doppia sconfitta in campionato e coppa subita contro Forlì e sono riusciti a scacciare una possibile crisi rispettando i pronostici. Una vittoria netta per 8-0 che la formazione di mister Francesco Ghera ha costruito dal primo minuto con tenacia e concentrazione nonostante la grande intensità della gara e le invettive dei padroni di casa, mai domi nel primo tempo ma ben contenuti in particolare nel secondo tempo dagli 'enfant terribles' rossoneri. Infatti, a causa delle assenze di Caria, Grelle e Argnani, l'allenatore dei faentini ha rivisitato formazione e minutaggi ottenendo una risposta precisa da tutti i suoi giocatori, i quali hanno dato vita ad una prestazione corale di livello. Degna di nota infine la gara di Michael Cedrini capitano nell'occasione, autore di 4 gol ma soprattutto invalicabile sbarramento sul quale sovente si sono interrotte le controffensive dei padroni di casa.

 

La partita

 

Il campo di dimensioni ridotte ha impresso da subito alla gara connotati di fisicità e alta intensità tra le due squadre vanamente alla ricerca di spazi nei primi minuti di gioco. Al 6' il palo colpito da Salvadorini ha negato la rete ai padroni di casa, i quali però nell'azione successiva hanno incassato il primo gol dello scatenato Cedrini. L'inaspettato svantaggio non ha però scoraggiato i santasofiesi che per diverse volte nei minuti successivi hanno tentato infruttuosamente la via del gol. Le risposte provvidenziali dell'estremo difensore della Mernap Patrick Pagliai hanno mantenuto il risultato inalterato fino al 26' minuto in cui, ancora Cedrini con un tiro dalla distanza indirizzato all'incrocio dei pali, ha siglato il raddoppio dei faentini. Sullo 0-2 le squadre sono quindi andate al riposo. Nella ripresa un inizio più veemente del Santa Sofia ha costituito il preludio alla goleada manfreda. Alla Mernap sono infatti bastati dodici giri di orologio, dal 4' al 16', per mettere in ghiaccio il risultato con altri due gol di Cedrini e le marcature di El Oirraq, Albu Constantin e Ferrara. Nel tempo restante i molti cambi e le buone chiusure dei faentini hanno prevalso sulle velleità avversarie e sul finire del match il secondo gol di El Oirraq ha chiuso la partita.

Commenti

PUBBLICITA'