Web
    Analytics
  • Emilia Romagna Sport
  • Marche Sport

Basket | Professionisti | LNP

Treviso vs Fortitudo Bologna 62-55

22/02/2016

Treviso vs Fortitudo Bologna 62-55

foto valentino orsini

In un Palaverde tutto esaurito, gli uomini di Boniciolli trovano un clima incandescente ad accoglierli. È una gara di A2, ma nessuno sembra accorgersi di questo, vuoi per il clima del Palazzo, vuoi perchè in campo ci sono due squadre che hanno scritto pagine importanti della pallacanestro italiana.

LA PARTITA (20-17; 40-32; 51-47; 62-55) - Starting five con Candi, Flowers, Raucci, Italiano e Daniel. Polveri bagnate in avvio, ma ritmi alti da una parte e dall'altra. La Fortitudo trova giocate importanti da Flowers e Italiano. Quest'ultimo guadagna un fallo su un tiro dall'arco, ma in lunetta fa due su tre fallendo il libero del sorpasso (8-8). Poi, è la squadra di Pillastrini a cercare il primo allungo con i liberi di Moretti, prima, e Rinaldi, poi (14-10). A tenere lì la Effe ci pensa una tripla di Amoroso a fil di sirena per il 20-17. Un primo quarto lunghissimo, anche e soprattutto a causa della terna arbitrale che nei primi 10' fischia ben quindici falli. L'equilibrio della prima frazione si rompe già in avvio di secondo quarto, quando un parziale di 4-0 fa scappare via i padroni di casa. Non basta lo schiaccione di Ed Daniel a svegliare i biancoblu, con Powell che poco più tardi trova il canestro del 26-19. L'inerzia, nel secondo quarto, è tutta dalla parte degli uomini di Pillastrini. La rottura prolungata della Fortitudo costa carissimo ed è ancora un canestro di Powell a costringere al timeout Boniciolli sul 33-19. Nel momento più difficile sale in cattedra Valerio Amoroso. È proprio il numero 24 a trovare cinque punti consecutivi e poi anche l'assist per la tripla di Sorrentino (37-29). A fil di sirena arriva un epilogo già visto nel primo quarto: è la tripla di Amoroso a mandare le squadre al riposo sul 40-32.

Dopo l'intervallo lungo sono ancora le giocate di Amoroso ad illuminare la Fortitudo. Gran partita del lungo biancoblu che non solo segna, ma fa anche segnare i compagni. Geniale l'assist col quale regala a Daniel la palla del 47-41. A riaprirla ci pensano le triple di Carraretto e Italiano, canestri che riportano un possesso tra le due squadre (49-47). Gli uomini di Boniciolli hanno più volte la palla del pareggio, ma non trovano il canestro del 49-49. Dall'altra, invece, non sbaglia Ancellotti. Suo il canestro del 51-47 che chiude il terzo quarto. All'uscita dagli spogliatoi le parti si sono invertite. Questa volta è Treviso a non trovare la via del canestro con continuità, così come era accaduto ai biancoblu, in rottura prolungata nel secondo quarto. Ultimi 10' di gioco ed è subito Davide Raucci a trovare i quattro punti della parità. Poco più tardi Flowers trova anche la tripla del sorpasso, ma gli arbitri pensano bene di annullarla rilevando un'infrazione di passi del numero 24 biancoblu. Un fischio molto dubbio, per usare un eufemismo, che lascia le due squadre in parità sul 51-51. A 3'14'' dalla fine, sul punteggio di 55-51, Daniel ha i liberi per rimettere un possesso tra le due squadre. Il lungo americano fa uno su due, mentre dall'altra Fantinelli non sbaglia: è il canestro del 57-52. Poco più tardi Powell trova il più sette, ma sbaglia il libero supplementare. C'è ancora speranza per i biancoblu, speranza che si materializza nella tripla, a segno del capitano (59-55). Gli ultimi attacchi della Effe, complice anche la sfortuna (con Montano che scivola dopo aver ricevuto la palla) portano ad un nulla di fatto. Vince Treviso 62-55.

LA CHIAVE – Le percentuali e i rimbalzi concessi a Treviso nei primi due quarti hanno fatto al differenza. Se a questo si aggiungono anche le palle perse e alcune scelte discutibili nei momenti che contano, il gioco è fatto. Certo, se gli arbitri non avessero annullato la tripla di Flowers forse ora staremo parlando di un'altra partita.

 MVP – Powell.

TABELLINI – DE' LONGHI TREVISO: Abbott 6, Moretti 8, De Zardo n.e., Malbasa 2, Fabi, Busetto n.e., Spessotto n.e., Fantinelli 2, Powell 16, Rinaldi 7, Negri 4, Ancellotti 12. All. Pillastrini.

ETERNEDILE FORTITUDO: Daniel 17, Rovatti n.e., Quaglia, Candi 2, Campogrande n.e., Montano 4, Sorrentino 3, Raucci 4, Carraretto 8, Amoroso 13, Flowers 6, Italiano 5. All. Boniciolli

fonte: 1000cuorirossoblu.it

 

Commenti



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'