In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Un nuovo rinforzo per la retroguardia dell'Arcetana

dalla Correggese arriva Antonio Guerri, ex Bologna e Reggiana

19/06/2019


Un nuovo rinforzo per la retroguardia dell'Arcetana

Antonio Guerri


Arceto, 19 giugno 2019 - Nato a Pavullo nel Frignano nel 1999, ora vive a Reggio e proviene da una proficua esperienza nelle file della Correggese: è l'identikit di Antonio Guerri, giovane e talentoso difensore che nella prossima annata sarà tra i protagonisti dell'Arcetana neopromossa in Eccellenza. In ordine di tempo, quello di Guerri rappresenta il secondo nuovo arrivo nelle file biancoverdi: il primo è infatti il suo collega di reparto Nicola Martino, ufficializzato nei giorni scorsi.

 

"In ambito giovanile ho iniziato a giocare a Sestola, per poi trasferirmi al Faro Gaggio Montano - racconta il difensore di origine frignanese, nel ripercorrere la propria carriera - La permanenza nella formazione felsinea mi ha dato la possibilità di disputare anche i campionati toscani. A seguire ho giocato tra gli Allievi Nazionali, prima nel Bologna e alla Reggiana: in granata mi sono inoltre cimentato con il campionato Berretti 2016/2017, arrivando fino alla semifinale scudetto". Tutto questo prima di approdare alla Correggese: "Nel primo anno in biancorosso ho accumulato una ventina di presenze in D - evidenzia Guerri - Nella scorsa stagione abbiamo invece conquistato con largo anticipo il 1° posto in Eccellenza, e io sono andato vicino a totalizzare il pieno di gettoni: ho infatti giocato quasi tutte le partite che ci hanno visti protagonisti".

 

Parlando invece delle tematiche presenti e future, il neobiancoverde spiega nel dettaglio le ragioni che lo hanno convinto ad accettare la proposta dell'Arcetana: "Stiamo parlando di un club neopromosso, che vedo motivatissimo fin da adesso. Questa società ha saputo immergersi con assoluta fiducia e convinzione nell'ambiente dell'Eccellenza, senza nutrire alcun tipo di timore reverenziale: la competenza e la coesione dello staff dirigenziale sono un'ottima base per puntare a una stagione gratificante. Il tutto senza dimenticare l'impiantistica: il Centro sportivo di via Caraffa dispone di strutture all'avanguardia, con campi in erba naturale e in sintetico. Si tratta di un aspetto niente affatto scontato, nemmeno a questi livelli".

 

Osservando i rumors di mercato, sembra profilarsi un nutrito gruppo di superpotenze in grado di puntare al vertice della classifica: sembra quindi prospettarsi una stagione davvero impegnativa, ma Antonio Guerri non è affatto incline a tracciare scenari drammatici. "Le mosse di mercato delle altre realtà non devono certo impensierirci - rimarca Guerri - Ora noi dobbiamo soltanto mantenere una ferma e ragionevole fiducia: è ancora prestissimo per tracciare pronostici, ma credo proprio che stia nascendo un'Arcetana in grado di creare grattacapi a qualsiasi avversaria del girone. Immagino che giocare contro di noi sarà un compito molto difficile per chiunque: inoltre confido molto in mister Capanni, perchè lui ha senz'altro le carte in regola per portarci a ulteriori e costanti salti di qualità. Per il resto, non conosco ancora bene gli altri componenti dell'organico: comunque sia sulla carta si sta formando una compagine di valore, valore che noi dovremo puntualmente tradurre sul terreno di gioco a suon di risultati. Il raggiungimento di una salvezza convincente e senza patemi è un obiettivo più che fattibile".

 

Intanto, "energia" è senz'altro la parola d'ordine per sintetizzare le attitudini agonistiche di Guerri: "Durante le partite posso contare su una buona capacità di corsa - sottolinea il diretto interessato - Inoltre la tenacia non mi manca affatto, nemmeno nei frangenti più delicati delle varie partite: fisicamente sto bene, e pure in questo periodo sto badando a tenermi in forma con esercizi quotidiani". Poi, c'è dell'altro: "Va detto che l'Arcetana mi ha cercato con la massima convinzione - aggiunge Antonio Guerri - A livello personale, la grande fiducia che viene riposta nei miei confronti costituisce senz'altro un motivo in più per fare bene. Il mio grazie va dunque all'intera società, a cominciare dal presidente Spaggiari: inoltre invito fin da ora il pubblico di Arceto a seguirci, perchè siamo attesi da un percorso che meriterà la massima attenzione da parte della platea".

 

 



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati



PUBBLICITA'

PUBBLICITA'