In questo sito utilizziamo cookies propri e di terze parti per migliorare la navigazione e poter offrire contenuti e messaggi pubblicitari personalizzati. Continuando la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies da parte nostra (Informativa). Nelle impostazioni del tuo browser puoi modificare le opzioni di utilizzo dei cookie.


Calcio

Vigor Carpaneto vs Mezzolara 1-1

la Vigor Carpaneto rallenta il Mezzolara

19/01/2020


Vigor Carpaneto vs Mezzolara 1-1

 

 

Seguici su Facebook: EMILIAROMAGNASPORT

 

 

CARPANETO (PIACENZA), 19 GENNAIO 2020 – Un punto contro la quarta forza del campionato, l’ennesimo gol regalato, ma anche un’altra veemente reazione e la possibilità di ribaltare completamente la partita, non riuscendo però a concretizzare gli episodi. E’ un concentrato di elementi già vissuti nel corso della stagione il pareggio casalingo conquistato dalla Vigor Carpaneto, che ha fermato sull’1-1 i bolognesi del Mezzolara nella terza giornata di ritorno del girone D di serie D. Alla riga del totale, per la squadra di Stefano Rossini un punto agrodolce, sicuramente meritato ma che avrebbe potuto anche essere qualcosa in più per quanto visto nell’arco dei novanta minuti al “San Lazzaro”. Nella categoria-rimpianti, lo sfortunato palo colpito da Mastrototaro su calcio di rigore a portiere spiazzato e la traversa precedente di Bruno, pareggiata a livello numerico da quella colpita dagli ospiti da Ianniello. Il tutto con una prova dinamica e convincente, condita da un’ottima ripresa anche a livello fisico, nonostante il campo decisamente pesante.

 

In classifica, i biancazzurri piacentini restano invischiati nella zona play out, agganciando comunque il quint’ultimo posto a quota 19 punti con la Sammaurese, anche se viceversa il distacco dalla salvezza diretta passa da tre a cinque lunghezze. Domenica il compito più difficile dell’anno: la trasferta a domicilio della capolista Mantova, comunque fermata sul 2-2 dal Lentigione.

 

LA PARTITA – La Vigor Carpaneto riabbraccia Matteo Rossini e Galazzi dopo il turno di squalifica e li rilancia nell’undici titolare nel 3-5-2 che vede un’altra novità davanti: ad affiancare Bruno c’è infatti il giovane Pontoglio (2001). Dal canto suo, il Mezzolara risponde con il 3-4-3, dovendo rinunciare al difensore Maioli (squalificato) e al centrocampista Rossi (infortunato).  Al 5’ Abelli conclude centralmente, mentre quattro minuti dopo Luppi devia in corner l’incornata di Rizzi su cross di De Lucca. L’equilibrio sovrano viene spezzato improvvisamente al 21’ quando Favari perde una palla sulla trequarti ospite, lanciando Rizzi che appoggia per Sereni, spietato a insaccare. Dopo la doccia fredda, il Carpaneto reagisce e sale notevolmente di tono: al 28’ un destro di prima intenzione di Bruno colpisce clamorosamente la traversa, mentre al 33’ lo stesso bomber serve Barba che trova sulla sua strada un Malagoli in forma. Stesso copione due minuti dopo con il tiro di Pontoglio deviato velenosamente da un difensore ospite che costringe il portiere a un altro miracolo, poi sugli sviluppi del corner Barba svirgola. Tra fine primo tempo e inizio ripresa, la squadra di Togni ha due guizzi con Rizzi e Sereni, ma al 51’ la Vigor pareggia con Favari, che si fa perdonare e capitalizza un delizioso assist di Mastrototaro. Quest’ultimo, due minuti dopo si presenta dal dischetto dopo il fallo di mano di El Bouhali, ma il rigore spiazza Malagoli pur terminando sul palo.

 

Il match è vibrante: al 60’ Rossi recupera palla, si gira e scocca un bel tiro deviato dal solito portiere bolognese , mentre al 71’ una punizione di Ianniello si stampa sulla traversa. Nulla di fatto su una punizione a due in area piacentina al 75’ dopo il precedente tiro di Sereni, mentre al 79’ un goloso contropiede locale è disinnescato in extremis dal nuovo entrato Lo Russo, che ferma sul più bello Bruno, che ha un’altra chance in pieno recupero.

 

 

 

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:

 

Stefano Rossini (tecnico Vigor Carpaneto): “Abbiamo regalato il gol dell’1-0, poi abbiamo avuto anche un po’ di sfortuna sbagliando un rigore e centrando una traversa, oltre a non aver concretizzato almeno tre occasioni nitide. A maggior ragione in un campionato equilibrato come questo, le partite sono determinate dagli episodi e noi lì non siamo ancora forti: dobbiamo diventare bravi in questo. Per il resto, ancora una volta la prestazione resta positiva. Il grosso rammarico è quello di aver pareggiato una partita che avremmo dovuto vincere meritatamente”.

 

 

 

VIGOR CARPANETO-MEZZOLARA 1-1

 

VIGOR CARPANETO: Luppi, Rossini M., Barba, Bini, Mastrototaro (85’ Zazzi), Favari, Galazzi, Rossi, Bruno, Abelli, Pontoglio (66’ Leotta). (A disposizione: Lassi, Hoxha, Confalonieri, Fittà, Manna, Rivi, Piscicelli). All.: Rossini S.

 

MEZZOLARA: Malagoli, Pierantozzi, De Lucca (75’ Lo Russo), Pappaianni, El Bouhali, Montebugnoli, Kharmoud (78’ Aguiari), Roselli, Rizzi (66’ Sala), Ianniello (81’ Negri), Sereni. (A disposizione: Albertazzi, Mura, Boschini, Barnabà, Seck). All.: Togni

 

ARBITRO: Colaninno di Nola (assistenti Munitello di Gradisca d’Isonzo e Nigri di Trieste)

 

RETI: 21’ Sereni (M), 51’ Favari (V)

 

NOTE:  Spettatori 180, recupero 1’ e 3’, corner 6-3. Mastrototaro (V) calcia un rigore sul palo al 53’. Ammoniti Bruno, Leotta (V), mister Rossini (V).

 

 

 

 

 

 

Ufficio stampa Vigor Carpaneto 1922

 

Luca Ziliani




La Vigor Carpaneto sfida la bestia nera Mezzolara

La guida al match

18/01/2020


La Vigor Carpaneto sfida la bestia nera Mezzolara

 

Seguici su Facebook: EMILIAROMAGNASPORT

 

 

CARPANETO (PIACENZA), 18 GENNAIO 2020 – Le statistiche della stagione la dipingono come “bestia nera” (avendo vinto all’andata e in Coppa Italia), la classifica la indica come quarta forza del campionato, la realtà suggerisce un avversario di valore da affrontare però a viso aperto per cercare i “soliti” tre punti pesanti. Quel che è certo è che domenica alle 14,30 al “San Lazzaro” la Vigor Carpaneto sarà attesa da un compito difficile sfidando il Mezzolara nella terza giornata di ritorno del campionato di serie D (girone D).

 

I biancazzurri di Stefano Rossini, sempre impantanati nella zona play out, sono reduci dalla beffa di Sasso Marconi (sconfitta per 3-2) e dovranno cercare di rialzarsi, pur dovendo fare i conti con un calendario prossimo non proprio morbido.

 

“Domenica scorsa – spiega il tecnico biancazzurro – abbiamo perso una partita che, al di là della superiorità numerica per un tempo, avremmo potuto e dovuto vincere per come abbiamo giocato. Su un campo al limite della praticabilità, abbiamo giocato e creato, senza buttar mai via la palla. Abbiamo avuto troppa frenesia negli ultimi metri, poi abbiamo il problema che tante volte commentiamo ko a causa di errori banali e quando il match si fa sempre in salita non sempre riesci a recuperare. Nello specifico, ci siamo fatti gol da soli di fatto”. Quindi aggiunge. “Il Mezzolara è una squadra che fa bene entrambe le fasi, è molto intensa e dovremo pareggiare quest’ultimo aspetto per poi metterci la nostra qualità. Credo sia un po’ la sorpresa di questo campionato, ma con dei meriti, essendo una formazione organizzata, molto aggressiva e che sa cosa fare in campo. Sta un po’ compiendo il cammino della Vigor nello scorso campionato”.

 

Rispetto a domenica scorsa, la Vigor ritrova il difensore Matteo Rossini e l’esterno Nicolas Galazzi, che rientrano dal turno di squalifica. Ancora assenti per infortunio, invece, il centrocampista Davide Romeo e l’attaccante Julien Rantier.

 

L’AVVERSARIO – Il Mezzolara è allenata da Romulo Togni, ex centrocampista che in carriera vanta anche la promozione dalla B alla A con il Pescara di Zeman insieme ai vari Insigne, Immobile e Verratti. In classifica, i bolognesi (una matricola storica in quarta serie) occupano il quarto posto con 32 punti, a -1 dalla Correggese terza , mentre domenica scorsa hanno pareggiato 1-1 in casa contro il Ciliverghe, con il rammarico di aver fallito due calci di rigore con Ianniello e con Sereni, quest’ultimo “bomber” della formazione con i suoi 11 centri.

 

A presentare la partita è mister Togni. “Siamo partiti per la salvezza e la mentalità continua a essere questa, anche se, per la classifica attuale e per il girone di andata che abbiamo disputato, la gente inizia a pensare e a credere che il Mezzolara possa fare un campionato per vincere o raggiungere i play off. Noi, però, cerchiamo di salvarci il prima possibile dopo due stagioni più difficili e il nostro compito non è ancora finito, abbiamo 32 punti e penso che ci si salvi a quota 41. Cerchiamo di affrontare ogni partita con la mentalità giusta, perché viceversa se inizi a pensare ad altre cose, rimani allo stesso punto e non va bene. Penso che solo nelle ultime partite si possano delineare meglio gli obiettivi”. Quindi aggiunge. “La Vigor ha giocatori di altissima qualità,  è una squadra che non ha trovato continuità perché è partita male, ma nel girone di ritorno può dar fastidio a molte squadre, avendo anche bisogno di punti. Ci aspetta una partita molto difficile, che abbiamo cercato di preparare nel miglior modo possibile”.  Il Mezzolara deve fare a meno del difensore Davide Maioli, squalificato per limite di ammonizioni, mentre alla vigilia ha tesserato il giovane esterno Tommaso Barnabà (2001), proveniente dalla Primavera del Bologna.

 

LA TERNA ARBITRALE – A dirigere l’incontro tra Vigor Carpaneto e Mezzolara sarà l’arbitro Filippo Colaninno della sezione AIA di Nola, coadiuvato dagli assistenti Marco Munitello di Gradisca d’Isonzo e Matteo Nigri di Trieste.

 

ALL’ANDATA FINI’… - Nella sfida dello scorso 15 settembre allo stadio “Zucchini” di Budrio, il Mezzolara si impose 2-1. Questo il tabellino dell’incontro.

 

MEZZOLARA-VIGOR CARPANETO 2-1

 

MEZZOLARA: Malagoli, Maioli, Lo Russo (66’ Ianniello), Pappaianni, Rossi M., Montebugnoli, Kharmoud, Roselli, El Bouhali (53’ Aguiari), Sala (60’ Negri), Sereni. (A disposizione: Albertazzi, Ferrari, Boschini, De Lucca, Mazzoni, Grieco). All.: Togni

 

VIGOR CARPANETO 1922: Lassi, Confalonieri (50’ Brizzolara), Barba (83’ Favari), Abelli, Rossini, Zuccolini, Mastrototaro, Rossi G. (75’ Zazzi), Bruno (67’ Rivi), Galazzi (87’ Giannini), Rantier. (A disposizione: Di Napoli, Fittà, Bini, Romeo). All.: Adailton

 

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata (assistenti Arnone di Empoli e Puccini di Pontedera)

 

RETI: 18’ Sereni (M), 26’ Kharmoud (M), 36’ rig. Mastrototaro (V)

 

NOTE:  Spettatori 500.  Ammoniti: Karhmoud, Montebugnoli, Maioli , Negri,  Rossi M., (M), Rossi G., Zazzi, Favari (V).  Espulso al 69’ Rossini (V) per doppia ammonizione. Cartellino giallo al tecnico Togni (M). Recupero 1’ e 4’. Corner 10-7.

 

IL PRECEDENTE IN COPPA ITALIA – Successivamente, il 25 settembre sempre a Budrio, la Vigor si arrese nuovamente al Mezzolara, questa volta nei trentaduesimi di Coppa Italia di categoria.

 

MEZZOLARA-VIGOR CARPANETO 1-0

 

MEZZOLARA: Albertazzi, Salcuni (64’ Kharmoud), De Lucca (55’ Boschini), Maioli, El Bouhali, Ferrari (67’ Mazzoni), Aguiari, Roselli (46’ Lo Russo), Sala (49’ Negri), Ianniello, Sereni. (A disposizione: Malagoli, Montebugnoli, , Pappaianni, Grieco). All.: Togni

 

VIGOR CARPANETO: Lassi, Premoli, Barba, Zazzi (81’ Favari), Rossini, Confalonieri, Fittà (70’ Mastrototaro), Romeo (94’ Bini), Rivi, Galazzi (84’ Bruno), Giannini (54’ Rantier). (A disposizione: Dieye, Brizzolara, Rocchi, Piscicelli). All.: Adailton

 

ARBITRO: Villa di Rimini (assistenti Tonti e Piccinini di Ancona)

 

RETI: 64’ Negri (M)

 

NOTE: Ammoniti: Salcuni, Negri, Kharmoud , Lo Russo (M), Zazzi, Romeo (V)

 

Recupero 0’ e 6’.

 

GLI ALTRI PRECEDENTI –  Nelle scorse due stagioni, le squadre si sono affrontate complessivamente quattro volte in campionato, con uno score di due vittorie per i piacentini, una per i bolognesi e un pareggio. Nell’annata 2017-2018, la Vigor espugnò lo “Zucchini” di Budrio con un rotondo 3-0 (tripletta di Sylla) per poi pareggiare a reti inviolate nel ritorno al “San Lazzaro”. Nella scorsa stagione, altro 3-0 per la Vigor (doppietta di Carrozza e gol di Rantier), questa volta a Carpaneto all’andata, mentre al ritorno lo stadio bolognese fu amaro (1-0 per i padroni di casa).

 

DOMENICA E’ ANDATA COSI’… - Questi i tabellini dei più recenti delle due formazioni.

 

SASSO MARCONI ZOLA-VIGOR CARPANETO 3-2

 

SASSO MARCONI ZOLA: Cheli, Mele, Magliozzi, Prati, Cosner, Serra, Seck (67’ Zannoni), Galeotti, Grazhdani (86’ Taiwo), Draghetti (47’ Blandamura), Rrapaj (76’ Monti). (A disposizione: Masinara, Zannoni, Galassi, Magli). All.: Farneti

 

VIGOR CARPANETO: Luppi, Confalonieri (64’ Leotta), Barba, Bini, Mastrototaro, Favari (46’ Pontoglio), Fittà, Rossi, Bruno, Abelli, Rivi (55’ Zazzi).(A disposizione: Lassi, Hoxha, Nika, Manna, Piscicelli, Anastasia). All.: Rossini S.

 

ARBITRO: Recchia di Brindisi (assistenti Feliziani di San Benedetto del Tronto e Singh di Macerata)

 

RETI: 12’ Draghetti (S), 45’ Grazhdani (S), 90’ Mastrototaro (V), 92’ Monti (S), 94’ Barba (V).

 

NOTE: Espulso Cosner (S), ammoniti Grazhdani, Rrapaj, Monti (S), Rivi, Bini (V).

 

MEZZOLARA-CILIVERGHE 1-1

 

MEZZOLARA: Malagoli, Maioli (48’ Pierantozzi), Lo Russo (74’ De Lucca), Pappaianni, El Bouhali, Montebugnoli, Kharmoud (60’ Aguiari), Rossi, Sala (76’ Rizzi), Ianniello, Sereni. (A disposizione: Albertazzi, Nannini, Aguiari, Boschini, Lipparini, Seck). All.: Togni

 

CILIVERGHE: Valtorta, Avesani, Chimini, Mozzanica, Andriani, Sanni, Careccia (32’ Cruz), Maspero (89’ Garofalo), Confalonieri (82’ De Angelis), Franzoni, Menni. (A disposizione: Magoni, Manu, Dos Santos, Licini, Faccioli, Pasotti). All.: Carobbio (squalificato, in panchina D’Innocenzi)

 

ARBITRO: Gai di Carbonia (assistenti Pulcinelli di Siena e Franzoni di Lovere)

 

RETI: 8’ Sereni (M), 40’ Franzoni (C)

 

Note: Espulso Cruz (C) al 42’ per doppia ammonizione. Ammoniti Kharmoud, Maioli, Ianniello (M), Faccioli, Chimini, Careccia (C). Corner 8-1, recupero 2’ e 6’. Il Mezzolara sbaglia due rigori con Sereni al 46’ e con Ianniello all’81’.

 

IL TURNO – Questo il programma della terza giornata di ritorno del girone D di serie D (domenica ore 14,30): Alfonsine-Savignanese, Breno-Correggese, Calvina-Crema, Ciliverghe-Progresso, Forlì-Fanfulla, Lentigione-Mantova, Sammaurese-Fiorenzuola, Sporting Franciacorta-Sasso Marconi Zola, Vigor Carpaneto-Mezzolara.

 

LA CLASSIFICA – Mantova 45, Fiorenzuola 38, Correggese 33, Mezzolara 32, Fanfulla, Lentigione 30, Forlì 28, Breno 26, Calvina 25, Sporting Franciacorta 24, Progresso 23, Sasso Marconi Zola 21, Crema 20, Sammaurese 19, Vigor Carpaneto, Alfonsine 18, Ciliverghe 17, Savignanese 13.

 

I BOMBER – Questa la classifica dei marcatori (prime posizioni) del campionato.

 

18 reti: Scotto (Mantova) – 7 su rigore

 

13 reti: Guccione (Mantova)

 

12 reti: Saporetti (Correggese) – 2 su rigore

 

11 reti: Altinier (Mantova), Sereni (Mezzolara) – 5 su rigore

 

9 reti: Bertazzoli (Sporting Franciacorta) – 2 su rigore, Costantini (Sammaurese) – 2 su rigore, Draghetti (Sasso Marconi Zola) – 5 su rigore.

 

 

 

 

Ufficio stampa Vigor Carpaneto 1922

 

Luca Ziliani



Vuoi commentare questa notizia ? Effettua il login o registrati





PUBBLICITA'

PUBBLICITA'